Estate 2012: l’ hairstyle più nuovo è rétro

Abbiamo parlato di colori, di tendenze, di mood…Ma con che ‘testa’ affronteremo l’ estate ormai  in dirittura d’arrivo?  L’ atmosfera, in misura direttamente proporzionale all’aumento delle temperature, si fa sempre più anni ’50 e spira aria di grandi ritorni, che prendono spunto dalle icone dell’epoca per riproporsi con un nuovo twist. Uno di questi flashback riguarda il cotonato: non è la prima stagione, a dire il vero, in cui la moda lo rilancia, ma ogni volta che ricompare sulla scena – non c’è che dire – sembra puntualmente un’assoluta novità e piace a tutte. Forse, perchè la donna è portata atavicamente ad identificare il suo potere seduttivo con una massa abbondante, appariscente di capelli che, nei secoli, le ha sempre conferito maggior femminilità. La primavera estate 2012 vede il ritorno del cotonato in stile BB, che Mulberry ha riproposto in passerella abbinandolo a favolosi outfit color sorbetto. I capelli, lunghi, lasciati sciolti sulle spalle, sono fittamente cotonati nella parte alta della testa e in certi casi ‘volumizzati’ tramite un toupet:

Ma si ispirano alla diva e icona francese anche le trecce (ugualmente cotonate) ad effetto ‘scompigliato’, incolto ma in realtà accuratamente ‘costruite’. Chi non ricorda, infatti, quelle che la Bardot esibiva in Vita privata di Louis Malle, dove interpretava il ruolo di un’ alter ego di sè stessa? Le ha originalmente rivisitate Alena Akmadullina).

E mentre Anna Sui fa sfilare modelle acconciate con onde morbide, i capelli lunghi fino alle spalle, riprendendo la pettinatura caratteristica di una diva anni ’50Rita Hayworth, Lana Turner, e chi più ne ha più ne metta,

Aigner propone invece un raccolto ordinato, con la riga laterale, e adorna di boccoli la ciocca di capelli che ricade asimmetrica sul viso, delineando i tratti di una novella Veronica Lake.

 

Nessuna incertezza, dunque: l’ hairstyle della bella stagione si modella su precisi connotati rétro, ritrovando una propria originalità interpretativa semplicemente nel link ai nuovi dettami con cui vengono riproposti.

Buon giovedì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *