Madonna lancia Truth or Dare

 

Madonna, inesauribile fonte di energia e di camaleontica versatilità, colpisce ancora: questa volta, i riflettori sono puntati su di lei per il lancio del suo profumo Thruth or dare by Madonna, ennesima sorpresa elargita da una rockstar che, in quasi trent’anni di carriera, si è diversificata nel cinema (di fronte e dietro la macchina da presa), come modella e musa ispiratrice (vedi le sue campagne pubblicitarie per Dolce & Gabbana e Louis Vuitton)e poi, a seguire, come produttrice musicale, attrice teatrale, autrice di favole per bambini e designer di una linea di teenage wearMaterial Girl – insieme alla figlia Lourdes. . Truth or dare è un tributo, un omaggio simbolico ad un passato che Madonna non ha mai dimenticato: un omaggio alla figura di sua madre, scomparsa troppo presto lasciandole, ancora bambina, una scia di dolore e di ricordi che l’ha accompagnata per tutta la vita. “Usava sempre il profumo Fracas di Robert Piguet“, racconta ‘The Queen of Pop’ a Vanity Fair Italia, “E’ un odore impresso nella mia memoria : lo associo al ricordo d’infanzia delle mattine quando mi svegliavo presto e andavo a infilarmi nel letto dei miei genitori per farmi coccolare.” Quel profumo intenso di tuberosa e di gardenia è ciò che Madonna ha tentato di replicare in una fragranza racchiusa nella confezione bianco e oro creata per lei da Fabien Baron: un eau de parfum composta da un sapiente mélange di gelsomino, gardenia, tuberosa amalgamate alla vaniglia ed a legni inebrianti. Il profumo, opera del ‘naso’ Stephen Nielsen, è stato ‘inaugurato’ da Macy’s, a New York, in un bagno di folla di 300 fan adoranti – i primi a cui è toccata l’esperienza inebriante di possedere la creazione della loro beniamina – con successiva conferenza stampa. 53 anni, ma tonica e levigata più di una ventenne, arguta come chi ha costruito il suo successo a forza di sudore e determinazione, una rinnovata saggezza sopraggiunta dopo la nascita dei figli, Madonna, arrivata poco più che adolescente a New York con il denaro appena sufficiente per pagarsi un taxi, non ha mai smesso di credere in sè stessa e non  ha alcuna intenzione di farlo ora: il motto “express yourself” come direttiva di vita, ha attraversato come un ciclone il puritanesimo americano stravolgendo con assoluta nonchalance i suoi rigidi dettami , ha rinnovato il suo personaggio costantemente, rimodellato il suo corpo a suo piacimento, si è dedicata ad amori assoluti alternati a boy toy, da ‘bad girl’ di Brooklyn è diventata lady con tanto di magione in the UK ma non ha mai perso la grinta, la schiettezza e nemmeno le ataviche paure che si porta dentro da sempre: la prima in assoluto, “quella di non avere il controllo su quello che mi succede intorno, non poter prevedere quello che succederà”. E poi, quella dei pregiudizi, che la “spaventa più di tutto.” Ma accanto alle paure, le gioie, la maturazione raggiunta nel contatto con i figli, da cui ha imparato ad essere più tollerante, più elastica, più ‘easy’. Un rapporto con la bellezza giunto a un nuovo punto cardine, quello dell’ accettazione di sè: non per nulla, dichiara sicura che il suo modello è Frida Kahlo, artista e donna straordinaria che nei suoi autoritratti riportava con disinvoltura baffetti e sopracciglia esagerate, rivelando la grande dote della fierezza di sè stessa senza curarsi dei comuni canoni estetici solo ai fini di compiacere il prossimo. Madonna potrebbe essere definita una donna ‘senza età’ ma ricca del carico di esperienze accumulate nel suo percorso di vita.  Per questo, non teme alcun confronto con le  colleghe più giovani e che a lei – tra l’altro – si sono ispirate: Lady Gaga, ma anche tutte coloro che potrebbero potenzialmente rubarle lo scettro di regina del pop: Rhianna, Gwen Stefani, Britney Spears, solo per citarne alcune. Lei è unica e sa di esserlo: material girl, donna in carriera, ex moglie e mamma.  E, lungi dal deporre le armi, si prepara ad un mastodontico tour mondiale che la vedrà in Italia a metà giugno nelle tappe di Milano, Firenze e Roma: a tutt’oggi, circa 40.000 biglietti venduti in ogni città. Un successo annunciato che la vedrà tornare ‘into the groove’ più smagliante ed energica che mai.

Buona domenica.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *