Marilyn celebrata dal Museo Ferragamo

 

Mancano ormai soltanto tre giorni al grande evento: a Firenze, il 20 giugno, il Museo Ferragamo inaugurerà una maestosa mostra dedicata alla star per eccellenza di tutta l’era contemporanea, per la quale Salvatore Ferragamo in persona creò calzature di una ricercatezza squisita. In occasione dei 50 anni della morte di Marilyn Monroe, la diva verrà celebrata in una importante esposizione che ne mette in risalto lo stile, le sfaccettature inedite ed evidenzia l’ eccezionale produzione artistica di cui è stata ispiratrice. ‘Marilyn’,allestita a Palazzo Spini Ferroni, sarà visitabile fino al gennaio 2013. Curata da Stefania Ricci, direttrice del Museo, e dal critico d’arte Sergio Risaliti, la mostra si propone di presentare una Marilyn di cui verranno alternate vita da star e quotidianità: il materiale che la compone, estremamente variegato, include abiti di scena, calzature, documenti originali, alcuni suoi scritti, cosi come le opere d’arte che ne hanno ritratto le sembianze. Verranno dunque adibite sale specifiche ai vari settori: lo spazio dedicato agli abiti conterrà circa 50 abiti della diva, tra i cui i memorabili costumi di scena indossati in pellicole come Quando la moglie è in vacanza, A qualcuno piace caldo, Niagara, Fermata d’Autobus, Gli spostati. La sala riservata alle scarpe comprenderà 30 modelli creati da Salvatore Ferragamo appositamente per Marilyn, mentre il settore artistico vedrà protagonisti  gli scatti e le opere dei più grandi fotografi ed artisti contemporanei che la ritrassero, affiancandoli a capolavori dell’arte antica per esaltarne ulteriormente la bellezza. Un’ interessante sezione della mostra sarà inoltre visitabile al Gallery Hotel Art, dove verrà esposta una serie di foto in bianco e nero contrassegnata dal titolo ‘Sui tacchi di Marilyn’. Le opere, provenienti dalla Getty Gallery di Londra, saranno visitabili fino al 15 settembre 2012. Un omaggio grandioso e di tutto rispetto a colei che Ferragamo in persona definiva una ‘Venere’ di straordinaria bellezza e sensualità, il cui stile e la cui personalità hanno contribuito a farla rimanere unica, ed inimitabile, allora e in eterno.

Buona domenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *