Dolce & Gabbana e le “couture dolls”

 

Le abbiamo viste sfilare sul catwalk all’ interno di grandi scatole con manico rette dalle modelle come fossero preziose handbag, immortalate nella advertising campaign Primavera/Estate 2015 insieme a “nonne” sicule di nero vestite,  splendidamente agghindate nel più puro stile sensual-mediterraneo del brand: le bambole di Dolce & Gabbana hanno nomi come Immacolata, Addolorata, Concetta e riproducono minuziosamente lineamenti e fattezze delle muse ispiratrici del celeberrimo duo creativo del Made in Italy. Rigorosamente more, slanciate ma curvilinee, gli abiti ed i tailleur neri che avrebbero potuto essere indossati dalla Stefania Sandrelli di Sedotta e abbandonata, le dolls rappresentano al tempo stesso un compendio e un omaggio al look che, come una sorta di trademark, viene maggiormente associato al brandImmacolata, Addolorata e Concetta sono alte 29 cm, portano i capelli raccolti e sono prodotte in ceramica accuratamente dipinta a mano. Seduttive come la Bellucci, sofisticate, rétro quel tanto che basta per esaltare una mediterraneità mitizzata, adorano un’ eleganza fatta di linee sinuose, lunghezze midi, morigeratezze apparenti che ai centimetri di pelle nuda preferiscono silhouette che evidenziano le curve del corpo. Pizzi, ricami, materiali ricercati rappresentano – insieme alle guèpiere, al tailleur aderente, ai gambaletti e ai collant 40 denari – il loro cavallo di battaglia. Gli accessori rivestono un’ importanza fondamentale: rosari al collo, grandi cerchi dorati come orecchini, foulard sul capo e l’ immancabile Sicily bag al braccio sottolineano la quintessenza di uno stile che esalta, sopra ogni altra cosa, la femminilità tradizionale e profonda associata a terre roventi non soltanto a causa del sole. La perfetta riproduzione su scala  dei look e dei bijoux inclusi nella collezione dedicata alla stagione calda è la costante che denota queste singolarissime couture dolls, che esprimono un ulteriore tocco di alta ricercatezza nel pack che le contiene: scatole/valigette alte quasi mezzo metro, con manico in ayers e la superficie completamente rivestita di motivi, dipinti a mano, ispirati a quelli delle rinomate maioliche siciliane. All’ interno, una soffice fodera in velluto di svariati colori garantisce a ciascuna doll una permanenza iperconfortevole. Se Dolce & Gabbana hanno fatto del preziosismo del dettaglio un punto forte, non si può negare che abbiano tradotto il loro atout nella raffinatezza estrema di queste bambole da collezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *