Vinyl Cream Lip Stain di Yves Saint Laurent: tra mood 70s e lucentezza al vinile

La foto di Zoe Kravitz con le labbra rosso lacca rivestite di questo lipstick ha fatto il giro del web, ed è già iconica. D’altronde, il rock e la music scene sono un po’ un tutt’ uno con una linea make up che inneggia, nel nome e nel mood, al vinile: Vinyl Cream Lip Stain è la star della collezione che Yves Saint Laurent dedica all’ era in cui sui dischi scivolava la puntina del record player, rievocandone le atmosfere e il sound. Un packaging in total black effetto vinile racchiude un rossetto dalla consistenza liquida e brillante, che all’ iperlucentezza abbina una copertura DOC. Lo speciale applicatore a spugnetta a punta di diamante garantisce un contorno impeccabile e labbra vinilitiche, piene di colore, in un’ unica passata. Ma il finish glossy è tutt’altro che effimero: l’ alta tenuta è assicurata da una formula cremosa che fissa il rossetto per oltre dieci ore, mantenendone intatta l’ omogeneità. L’ ideale, insomma, per chi adora coniugare un look d’ impatto di forte ispirazione Seventies al comfort ed alla qualità sopraffina. Le nuance in cui Vinyl Cream Lip Stain viene proposto sono 12, tutte rigorosamente ultralucide e al vinile: una palette che spazia dal nude al corallo, dal rosa neon al burgundy, dal rosso intenso al carminio, permette ad ogni fan del lipstick più rock di Yves Saint Laurent di rintracciare il “suo” colore.

Alla linea di rouge à lèvres va ad aggiungersi un trio di smalti altrettanto lucenti e sofisticati, dalle cromie evolute da una comune base noir: Fuchsia over noir, Rouge over noir e Noir over noir sono tre lacche per unghie in tonalità intense, affascinanti e laccate che rafforzano l’ allure magicamente Seventies di questa collezione.

Photo via YSL website

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *