Attrape-rêves di Louis Vuitton, il sogno tradotto in alchimia olfattiva

 

Ha un nome affascinante, l’ ultima arrivata nella collezione di fragranze griffata Louis Vuitton:  evocativa come quelle che l’ hanno preceduta, Attrape-rêves cattura l’ essenza stessa del sogno per poi dar vita a una meravigliosa, visionaria esperienza. Un vero e proprio viaggio si snoda lungo la sua scia olfattiva, un iter che ripercorre sensazioni custodite nei più remoti anditi della memoria. Da questa esplorazione scaturiscono scenari sempre nuovi, accomunati da una magia e da una spettacolarità pura: un’ aurora boreale si materializza repentina, immergendo l’ anima in una dimensione costantemente in bilico tra la realtà e il sogno. Il Maestro Profumiere Jacques Cavallier Belletrud ha associato ad un paesaggio ben preciso queste magnifiche emozioni. Vagando con la fantasia, il “naso” si è inoltrato in un viottolo tracciato da stelle cadenti, dove gli aromi si intrecciano in un mix di sensualità inebriante ed effervescenti accenti. Ad esordire è il cacao, che l’ incontro con un bouquet di peonie addolcisce e subito dopo intensifica grazie al cuore di Patchouli che avvolge voluttuosamente. Quando il litchi sopraggiunge, sprigiona frizzanti note stemperate dagli accordi di bergamotto e zenzero. L’ assoluta di rosa turca dona un ulteriore imprinting al jus, esaltandone i sentori perfettamente calibrati. Il sentiero immaginato da Belletrud conduce ad un autentico tripudio olfattivo, una festa dei sensi ammantata di stupore. Il colore di Attrape-rêves, non a caso, è il rosa: emblema di femminilità, certo, ma anche di un mood spiccatamente etereo. La fragranza di Louis Vuitton  lo esprime al punto tale da – come suggerisce il suo nome – “afferrare” un sogno e permetterci di librarci sulle ali del suo potente incanto.

 

 

Il profumo, nel formato spray da 100 e 200 ml, è ricaricabile presso le boutique dedicate della Maison.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *