Tendenze PE 2018 – Lavender fields forever

Elie Saab

Non poteva essere che un prezioso abito di Haute Couture griffato Elie Saab a inaugurare un post inneggiante a un fiore che, con la sua affascinante sfumatura di viola, ha ispirato uno dei top trend colore delle collezioni Primavera Estate. Pensiamo solo alla Provenza, e ai suoi sconfinati campi di lavanda in fiore: visuali di pura magia che catturano lo sguardo e lo perdono in distese cromatiche quasi ipnotiche, inebriando l’olfatto con un profumo intenso e immergendo l’ udito in un silenzio rotto solo dal ronzio delle api. Il lavanda avvolge nel suo incanto, conquista con una nuance onirica che infonde accenti di serenità cosmica. E ammalia in qualsiasi gradazione venga declinato, sia che viri al blu, all’indaco o a una magnetica tonalità di grigio. Come scrive Marcela Serrano in “Arrivederci piccole donne”: “Dalla finestra del terzo piano del vecchio edificio solido, stretto e ristrutturato dove abita, Ada scorge i campi di lavanda: lillà, violetti, celesti, azzurri. Guardarli e annusarli le dà la felicità.”.

 

Dion Lee

 

Max Mara

Michael Kors

Tom Ford

Peter Pilotto

Marta Jakubowski

Erdem

Rosie Assouline

Nicopanda

 

 

Tendenze PE 2018 – L’ anima eclettica degli 80s

Versace

Anni ’80, welcome back! Il ritorno del decennio più edonistico dell’ ultimo mezzo secolo è sancito in modo unanime dalle collezioni Primavera/Estate. Sfaccettatissimi, eclettici, multiformi, gli Eighties non hanno avuto, in realtà, un’ unica anima fashion. Li ha percorsi un pot-pourri di tendenze e stili privi di un filo conduttore ben preciso: spalle imbottite e tailleur da career woman convivono con il New Romantic, il Dark, il Paninaro look, il puro glam si alterna a una miriade di colori fluo e al binomio “chiodo + tutù” sfoggiato da Madonna con tanto di croci e di bijoux. Impossibile, poi, trascurare il decostruttivismo della triade Yamamoto-Miyake-Kawakubo, seguito da un nuovo minimal dal sapore jap e dai primi indizi di “total black” mania. Non solo nuance audaci e overstatement, quindi: la moda anni ’80 è uno scoppiettante melting pot rivisitato, oggi, in una serie di dettami cult che inneggiano alla contemporaneità più cool.

 

Gucci

Saint Laurent

Christopher Kane

Isabel Marant

Moschino

Tom Ford

Balmain

Ermanno Scervino

Stella McCartney

 

 

Tendenze PE 2018 – Tutte le sfumature del nude

N. 21

Da qualche anno spopola in passerella e il suo successo non accenna a diminuire. Le collezioni Primavera/Estate, poi, lo vedono letteralmente al top: sto parlando del nude, che in italiano il dizionario traduce con “color carne”. Questa nuance, anni orsono declinata esclusivamente in un must della lingérie d’antan, oggi  tinge abiti, outfit e capispalla. Delicatezza e versatilità sono i suoi punti di forza, tradotti in un’ inesauribile varietà di sfumature e stili. Ma mentre la stagione calda sancisce la supremazia di un “look nude” (e non di un “nude look”!) dal sapore prevalentemente chic, ricchissime sono le gradazioni in cui il nude si coniuga: incursioni nel rosa, nel tortora e nel beige sono all’ ordine del giorno, per non parlare della sua variante più accesa e estrema – virata a un deciso rosa antico – che Pantone identifica con il nome di Blooming Dahlia. Denominatore comune, un’ eleganza “pastello” declinata nelle molteplici, tenui nuance di nude che i fashion brand esplorano.

 

Antonio Marras

Alberta Ferretti

Tom Ford

Ferragamo

Elie Saab

Przhonskaya

Valentino

Cristiano Burani

Preen by Thornton Bregazzi

Maison Margiela

 

Tendenze PE 2018 – L’ appeal onirico del degradé

Attico

Le collezioni Primavera/Estate 2018 decretano il trionfo del degradé: un gradito ritorno, un inno alle fascinazioni cromatiche nella loro quintessenza. Colori che sfumano, che si dissolvono fino a creare evanescenti effetti di ton sur ton  oppure si mixano, si fondono con nuance a contrasto per evidenziare un sorprendente amalgama sono un leitmotiv delle passerelle. Lo sfumato è il nuovo color block, ma invece di ostentare tonalità “a blocchi” e accostate ad effetto le diluisce in giochi di cromie deliziosi. E’ un tocco raffinato, vagamente boho, che si contrappone alla palette in full color tipicamente estiva: perchè anche la bella stagione accentua il suo fascino, quando si tinge di gradazioni oniriche.

 

Vivetta

Talbot Runhof

Naeem Khan

Missoni

Marco de Vincenzo

Fyodor Golan

 

Oscar de la Renta

Tony Ward

Elisabetta Franchi

Elie Saab

 

 

 

Tendenze PE 2018 – Colori pastello e magia primaverile

Preen by Thornton Bregazzi

Colori pastello, ovvero le nuance dei primi gelati assaporati all’ aperto e dei fiori di stagione. Il rosa, il lilla, il giallo, l’arancio, il celeste e il menta donano un’ eterea luminosità al look e si declinano in impalpabili materiali. Sono proprio le trasparenze, i sofisticati giochi di see-through a fare da leitmotiv a questo trend della Primavera/Estate 2018. Ma accanto a balze e ruches che adornano tessuti peso piuma,  risalta la linearità di power suit ingentiliti da tonalità che esprimono tutta la magia della Primavera.

 

Ralph & Russo

Acne Studios

N. 21

Sies Marjan

Max Mara

Chanel

Blumarine

Emilia Wickstead

Tibi

 

Tendenze PE 2018 – Ditelo con i fiori

Moschino

Primavera e fiori? Un binomio tutt’altro che scontato. In passerella le suggestioni floreali si moltiplicano, che siano sotto forma di stampe o di spettacolari applicazioni: rose in 3D all over, ricami rampicanti, corolle che compongono interi outfit trionfano accanto a finissimi ornamenti floral e a pattern stile carta da parati. Celebrando l’ Equinozio, VALIUM dà il benvenuto alla Primavera con uno sciccosissimo tripudio di fiori appena sbocciati.

 

Antonio Marras

Dolce & Gabbana

Alexander McQueen

Blugirl

Mary Katrantzou

Rodarte

Valentino

Erdem

Off White

Natasha Zinko

 

Tendenze PE 2018 – Plastica? Fantastica!

Chanel

Tessuti hi-tech, trasparenze sintetiche, suggestioni sci-fi in chiave chic: lo stile della Primavera/Estate 2018 adotta la plastica ma accentua la femminilità. Abiti e capispalla si declinano in PVC senza trascurare l’ appeal sartoriale, spaziando tra forme, decori e dettagli a metà tra il romantico e il sensuale.  Per completare il tutto, l’ accento cade sugli accessori: rigorosamente in plastica, of course, e iper sofisticati.

 

Christopher Kane

Acne Studios

Balmain

Fendi

Toga

Marc Jacobs

Balenciaga

Burberry

Valentino

MSGM

Anya Hindmarch

 

Tendenze PE 2018 – Il rosa, un perenne coup de foudre

Pam Hogg

All’ inizio della Primavera manca un mese, ma un’ ondata eplosiva di rosa è già è in arrivo. Si declina in sfumature molteplici, spazia dal fucsia al bon bon e non disdegna incursioni nel fluo. Sono le cromie pastello, però, a regnare sovrane: il Millennial Pink e il rosa confetto vincono con le loro nuance fredde, eteree, ricche di un fascino del tutto speciale. Sarà perchè ricordano i colori evanescenti di un sogno, o quelli dello zucchero filato. Quel che è certo è che catturano lo sguardo e conquistano il cuore all’ istante. Proprio come in un coup de foudre.

 

Vivetta

N.21

Delpozo

Marco de Vincenzo

Saks Potts

MSGM

Chanel

Versace

Rodarte

Ermanno Scervino

Valentino

Helmut Lang

 

Tendenze AI 2017/18: pellicce in full-color

MSGM

Pelliccia: anche per quest’ anno, la parola d’ordine è “full-color”. Soffice, voluminoso, spesso eco, il coat di pelo prende definitivamente le distanze dallo stile ladylike e si tinge di tonalità vivaci per regalarci una sferzata di energia.

 

Annakiki

Sies Marjan

Versace

Ellery

Giorgio Armani

Dolce & Gabbana

Marni

Chloé

Emilio Pucci

 

 

 

Tendenze AI 2017/18 – Maculato forever

Blugirl

Animalier? Sì, grazie, soprattutto se in versione capospalla. Cappotti e bomber, trequarti e trench, pellicce e short jacket ribadiscono lo status evergreen del maculato. Le collezioni dell’ Autunno/Inverno 2017/18 lo riconfermano tra i top trend, declinandolo in stili che spaziano dallo chic al punk. Ed aggiungendo dosi massicce di glam a una “jungle fever” che non avrà mai fine, nel fashion ma non solo: occhio al post di VALIUM di domani! Stay tuned…

 

Wanda Nylon

Marco de Vincenzo

Junya Watanabe

Au Jour Le Jour

Roberto Cavalli

Philosophy by Lorenzo Serafini

Michael Kors

Blumarine

Dolce & Gabbana

Balenciaga

Attico

Naeem Khan