Polka dots, un ritorno all’ insegna del black & white

MSGM

Sarà che l’ Autunno ha decretato il trionfo dell’ Infinity Mirrored Room di Yayoi Kusama, in mostra a Roma con la collettiva Love, ma i polka dots – o più semplicemente i pois – che sono il suo leitmotiv artistico tornano prepotentemente ad intrigarci. Come non rimanere travolti dal tripudio ipnotico di zucche gialle tempestate di pois neri che vengono moltiplicati all’ infinito dagli specchi? Non a caso l’ opera, denominata All the Eternal Love I Have for the Pumpkins (2003), è già un cult celebrato a livello internazionale. Anche le collezioni Autunno/Inverno registrano un’ esplosione di “pallini” irresistibile e significativa: i pois invadono abiti, pull e capispalla assumendo un vasto range di dimensioni, in un mix & match frenetico che sottolinea la struttura dell’ outfit. E tra i più sfegatati fan dei polka dots risaltano tre brand che dell’ estrosità geniale hanno fatto la propria bandiera. Accanto a MSGM e Giamba non poteva mancare Marc Jacobs, che proprio con il contributo di Yayoi Kusama realizzò, nel 2012, una storica limited edition tutta all’ insegna dei pois. Filo conduttore delle creazioni riprodotte in questa photogallery – oltre all’ iconico pattern – è l’ alternanza di un black & white netto, quasi grafico, sporadicamente ravvivato da tocchi di rosso: ad indicare che l’ esuberanza travolgente dei nuovi polka dots, ebbene sì, può anche fare a meno del colore.

Marc Jacobs

Giamba