279 Denim, la palette “in jeans” delle nuovissime Dior 5 Couleurs Couture

 

Oggi mi ricollego all’ articolo sulla “tendenza denim” pubblicato il 14 Settembre scorso. Ricordate quando vi ho accennato a uno spin-off di quel post? Bene, eccolo qui. Il focus è sempre il denim, ma declinato in versione make up. L’ occasione per parlarvene me la fornisce una palette di ombretti, 5 Couleurs Couture, appena lanciata da Dior: l’ iconica 5 Couleurs abbraccia la Couture e si suddivide in quattro diverse armonie cromatiche, ognuna corrispondente a un capo cult della Maison. Accanto a 279 Denim, che celebra l’ appeal intramontabile del jeans e della sua allure chic ma disinvolta, troviamo 079 Black Bow, dedicata allo charme francese, al maliardo smoky eye e alle illustrazioni raffinate di René Gruau, 689 Mitzah, dal nome di una delle muse che ispirarono il New Look, e 879 Rouge Trafalgar, che rimanda al rosso signature di Christian Dior. 279 Denim conquista all’ istante perchè si sposa mirabilmente con il nuovo stile “in jeans” incluso nelle collezioni di Maria Grazia Chiuri. Le creazioni per l’ Autunno/Inverno 2020/21, ad esempio, lo sfoggiano copiosamente, ma anche la linea Cruise 2021 è ricca di capi in denim: un’ autentica consacrazione per un tessuto senza tempo e non più relegato esclusivamente al casual.

 

 

I cinque colori di 279 Denim sprigionano tutto il fascino del jeans e delle sue sfumature potenziandolo grazie alle caratteristiche di ogni palette 5 Couleurs Couture. Innanzitutto, la texture: cremosa, impalpabile, perfettamente fondibile con la pelle. E poi, le tonalità decise e intense, a lunghissima durata. Infine il finish variegato, eterogeneo, adatto a molteplici interpretazioni del look Dior a cui rimanda la palette scelta. 5 Couleurs Couture propone finiture in versione mat, satinata, metal, madreperlata, glitterata, ma con un unico leitmotiv: la luminosità. Per applicare l’ ombretto sono disponibili due applicatori a doppia estremità, con spugnetta oppure con pennello. Analizzando gli ingredienti, notiamo che includono l’ olio di pino e l’aloe vera, entrambi estremamente leviganti e soprattutto ricchi di proprietà nutrienti; non è un caso che il prodotto risulti morbidissimo al tatto, evidenziando la sua polvere finissima e un colore ultra intenso.

 

 

Veniamo ora a 279 Denim nello specifico. Le nuance che la compongono sono quattro diversi toni di blu denim più un color oro: accostandole alle tonalità classiche potremmo dire che la palette alterna il celeste intenso all’ azzurro polvere, il blu notte al blu navy, aggiungendo poi uno spot di luminosità tramite una shade dorata. Peter Philips, Direttore Creativo e dell’ Immagine del Make Up Dior, consiglia di abbondare con le nuance di blu sulla palpebra mobile e lungo la palpebra inferiore prima di illuminare con l’oro la zona sottostante all’ arcata sopraccigliare. L’ effetto è strepitoso, un blue look dal potente impatto visivo. Non c’è che dire, il denim di Dior è cool a 360 gradi: coinvolge la moda e la esalta a tutto tondo con il make up.

 

 

 

 

Good Vibes Only: arriva Stoned Vibes, la scintillante palette di Urban Decay

 

Lo stratagemma di truccare bene gli occhi è sempre valido, in tempi di mascherina obbligatoria o quasi. Ancora una volta, quindi, VALIUM si focalizza su una palette di ombretti: una palette che permetterà al vostro sguardo di “brillare” letteralmente. Il suo nome è Stoned Vibes e a lanciarla è Urban Decay, brand californiano di cosmetici nato 18 anni orsono. Se fosse associata a uno slogan sarebbe “good vibes only”, le celebri “vibrazioni positive” di cui parlavano i figli dei fiori, e non sorprende che coniughi un tripudio di pietre preziose con valori al 100% cruelty free. I dodici colori che la compongono risplendono grazie a gemme reali e scintillanti. Una su tutte? La tormalina, un minerale policromatico che ha il potere di respingere l’ energia negativa. Gli ingredienti inclusi negli ombretti di Stoned Vibes, inoltre, sono completamente privi di derivati animali: potremmo definirla una palette vegana. Ma la caratteristica principale del nuovo must have di Urban Decay è lo sfavillio che sprigionano le pietre preziose, un concentrato di positività potenziato dalle screziature dei loro colori. Per esaltare ulteriormente la brillantezza dei minerali, Urban Decay ha affiancato otto ombretti dalla texture ultra cremosa e dal finish iridescente a quattro basi matte.

 

 

La base contribuisce a donare profondità allo sguardo, mentre l’ ombretto lo illumina e lo arricchisce di riflessi; potrete sbizzarrirvi a sovrapporli abbinando differenti cromie o creando un blocco unico di colore. A proposito di colori, Stoned Vibes sfoggia una tavolozza davvero stupenda. Queste le dodici tonalità complessive della palette:

Da sinistra a destra, ecco Good Karma (un avorio matte luminoso), Jade (un verde metal con microglitter), Opal Aura (un incrocio tra il grigio perla e il celeste chiarissimo, shimmer e iridescente), Tiger’s Eye (un rame metal con accenti di rosa), Vibes (un rosa metal con microglitter), Antidote (un pesca matte), Hexed (un marrone matte che vira al rossiccio), Bloodstone (un verde profondo con accenti di rosso metal), Ojo (un Royal Blue metal con microglitter), Raw Energy (un violetto sheer brillante), Meditate (un bronzo metal con microglitter) e Third Eye (un melanzana luminoso). Come vedete, anche i nomi degli ombretti rimandano a una simbologia “mistico-spirituale”: se con il mese di Settembre si volta pagina, è bello farlo all’ insegna dell’ energia positiva.

 

La popstar Normani, Urban Decay Global Citizen

 

 

 

Un make up irresistibile anche in videochiamata: i kit Video Call Bold Look e Video Call Neutral Look di Tom Ford

 

E’ un’ estate non vissuta in completa libertà, l’estate 2020: purtroppo, l’emergenza coronavirus rappresenta ancora una piaga in vari paesi del mondo. Non è un caso che Tom Ford, dopo aver rivelato al New York Times le sue dritte per gestire al meglio una videochiamata, ha “assemblato” un make up kit dedicato a tutte coloro che si destreggiano tra smart working e comunicazione virtuale. Video Call, questo il suo nome, si declina in due versioni incentrate su altrettante opzioni cromatiche, Bold e Neutral. A fare da denominatore comune sono nuance sofisticate e intense; luci ed ombre del viso vengono esaltate da una gamma di grigi e di beige alternati dal talpa, dal rosa e dal prugna: il risultato è una tavolozza naturale, ma estremamente elegante, che dona profondità allo sguardo e seduttività alle labbra. Il kit Video Call Bold Look propone colori più “notturni”, mentre Video Call Neutral Look è ricco di tonalità pensate per il giorno o, comunque, per un look “vedo non vedo” accuratissimo.

 

Video Call Bold Look

Il kit è composto da una palette di quattro ombretti, Eye Quad nella combinazione cromatica Double Indemnity, declinati in quattro finish (scintillante, satinato, shimmer, matte) e in quattro shade come il grigioverde, il bianco perla, il talpa e il blu luccicante. Per sottolineare lo sguardo, l’ eyeliner è ad alto tasso di precisione e si presenta sotto forma di pennarello a doppia punta: ad un’ estremità c’è un piccolo pennello, all’ altra la classica punta intrisa di colore. Il nome del prodotto? Eye Defining Pen nella tonalità  Deeper, ovvero un “profondo nero”. Il mascara Emotionproof garantisce ciglia iper glamourous grazie alla texture cremosa e a lunga durata, mentre la colorazione 06 Flicker della palette Skin Illuminating Powder Duo punta su due diverse gradazioni di rosa (una chiara, l’altra scura) per dare luce al viso creando effetti multidimensionali. Il make up labbra completa il look avvalendosi di un iconico lipstick: Lip Color nella sfumatura 16 Scarlet Rouge. Nutriente (la sua formula è ricca di ingredienti esotici), lussuoso, pigmentato quanto basta per creare un perfetto connubio tra luminosità e colore, Lip Color in Scarlet Rouge sfoggia un irresistibile rosso mattone adatto a tutti i tipi di incarnato. In alternativa, è possibile lucidare le labbra con Gloss Luxe nella nuance 19 Smoked Glass, un prugna semitrasparente e stilosissimo. A base di olio di jojoba, olio d’avocado e olio d’oliva, Gloss Luxe è un potente idratante e dona un istantaneo effetto volumizzante.

 

Video Call Neutral Look

Se in Bold Look predominano i toni freddi, Neutral Look predilige quelli caldi ed avvolgenti. Colori a parte, i prodotti sono gli stessi del primo kit con qualche variazione. La palette di ombretti Eye Color Quad è qui inclusa nelle shade De La Crème: un quartetto composto da un pesca dorato, dal rame, dal biscotto e dal marrone intenso. Emotionproof Eyeliner in tonalità Chocolate, un eyeliner in penna che rimane intatto per 24 ore, esalta l’ imprinting cromatico del make up occhi, ma le ciglia si tingono di un nero intenso con Emotionproof Mascara in Black; come suggerisce il loro nome, sia Emotionproof Eyeliner che Emotionproof Mascara sono resistenti all’acqua (ovvero waterproof) e questo li rende ideali per l’estate. Per ravvivare il volto il kit comprende due prodotti, Sheer Cheek Duo nella nuance Lissome e Skin Illuminating Powder Duo nella nuance Moonlight. Il primo è un blush splendente che abbina un rosa biscotto e un rosa freddo, il secondo lo conosciamo già: il super illuminante di Tom Ford, stavolta, punta su un duo di gradazioni che riproduce i riflessi più preziosi della luce sulla pelle. Moonlight si compone di un bianco perlaceo che rievoca la luminosità diurna e di una tonalità dorata simile al bagliore di una candela; vanno applicate singolarmente oppure sovrapposte per un effetto “scolpito”. Si arriva infine al clou del make up, il rossetto. Eh già, per le videochiamate la mascherina fortunatamente non serve. Il kit Neutral di Tom Ford propone Lip Color nel colore Indian Rose, una meravigliosa sfumatura di rosa antico. Perchè, diretta o virtuale che sia, l’ interazione umana risulta più magnetica quando è abbinata a un beauty look d’impatto.

 

 

Cheeks Out Freestyle Cream Blush by Fenty Beauty: un volto dai colori pop

 

C’è voglia di colore, in estate…colore a piene mani! Ecco perchè la nuovissima linea di blush firmata Fenty Beauty mi ha subito colpito. Dimenticatevi del classico binomio “rosa e pesca”: Cheeks Out Freestyle Cream Blush sfoggia ben dieci nuance arcobaleno. Rihanna l’ha ideato per accordarsi con ogni mood e tipo di pelle, declinandolo in una texture cremosa molto pratica da utilizzare. Il prodotto è perfetto per le applicazioni on the go, quando si è in giro oppure in viaggio, oltre che per un make up veloce prima di uscire: basta stenderlo sugli zigomi con le dita e, subito dopo, tamponarlo. La sua consistenza impalpabile, priva di grassi, si fonde immediatamente con la pelle mantenendo il viso morbido e ben idratato. L’effetto “bonne mine” è istantaneo, ma non si limita a donare freschezza al volto: lo ravviva, semmai, con uno splash di colore puro e del tutto inedito. Le dieci gradazioni che il blush include possiedono l’ intensità dei pigmenti, sebbene si modulino in modo talmente armonioso sulla pelle da non risultare mai troppo sgargianti, e la loro formula waterproof impedisce che sbavino con il sudore o con l’acqua. Cheeks Out Freestyle Cream Blush è il completamento ideale del make up, il “final touch” che dona iconicità e luminosità. La sua leggerezza assicura la massima levigatezza dell’ incarnato, così come l’assenza di residui appiccicosi. Il supremo atout del prodotto, comunque, è il colore: quell’ alone cromatico ben calibrato che dota il volto di un magnetismo unico. Approfondiamo subito questo aspetto esplorando le dieci spettacolari shade di Cheeks Out Freestyle Cream Blush.

Da sinistra a destra ecco Fuego Flush (un tangerine delicato e shimmer), Petal Poppin (un baby pink delicato), Cool Berry (un malva delicato e shimmer), Drama Cla$$ (violetto), Bikini Martini (rosa bubble gum), Crush on Cupid (rosa brillante), Strawberry Drip (un rosa corallo delicato), Daiquiri Dip (rosso corallo), Summertime Wine (un color bacca shimmer) e Rosé Latte (un nude “brunito”). Potete applicare ogni nuance con la punta delle dita, per un effetto più easy, oppure servirvi di un pennello da blush. Voglio concludere in bellezza rivelandovi un dettaglio non da poco: Cream Blush è stato concepito per essere steso anche sulle labbra. Che aspettate ad esibire questo vibrante must have dal gusto pop?

 

Crush on Cupid

Strawberry Drip, Petal Poppin e Rosé Latte

 

Drama Cla$$

Crush on Cupid, Bikini Martini e Daiquiri Dip

Petal Poppin

Crash on Cupid

Cool Berry, Summertime Wine e Petal Poppin

Drama Cla$$

Fuego Flush

 

Summertime Wine

Petal Poppin

Bikini Martini

Summertime Wine

Strawberry Drip

 

 

 

Naked Ultraviolet di Urban Decay, la palette occhi che inebria di viola

 

Mascherina sì, no, fino a quando…Con l’estate appena arrivata, il dibattito è più vivo che mai. Sta di fatto che la maggior parte di noi continua a indossarla per proteggersi dal Coronavirus. Nostro malgrado, quindi, dobbiamo dire “arrivederci” ai rossetti sgargianti che con l’abbronzatura stanno da Dio: inutile truccare le labbra, se rimangono coperte pressochè full time. Puntare sullo sguardo, esaltandolo con nuance magnetiche e sapienti giochi di luci e ombre, si rivela un’ ottima alternativa. Anche perchè, come abbiamo constatato nei precedenti articoli, le palette dedicate al make up occhi offrono una vastissima gamma di colori, texture e finish. C’è solo l’ imbarazzo della scelta! E poi, se ci pensate bene, esiste una tonalità che sembra creata apposta per le calde notti estive: il viola. Magica, intensa, mistica, questa shade sta bene a tutte e seduce all’istante. Non è un caso che il brand americano Urban Decay abbia lanciato un’ intera palette inneggiante al “purple”. L’ha chiamata Naked Ultraviolet, un nome che rievoca una celebre superstar di Andy Warhol (Ultra Violet, al secolo Isabelle Collin Dufresne), e l’ ha dotata di 12 nuance iperpigmentate, dei neutri vibranti arricchiti da un viola straordinariamente pop.

 

 

Le sue cromie spaziano dal nude al pesca, dal verde acqua chiarissimo al fucsia, per poi esplorare le più ipnotiche gradazioni di viola: lilla, violetto, lavanda, viola intenso, prugna e così via, in un crescendo intriso di fascino. Questa tavolozza viene esaltata da finish eclettici, declinati sia in versione matte che satinata e shimmer; una menzione speciale, inoltre, va alla chicca assoluta di Naked Ultraviolet, la shade olografica “trasformer” dall’ effetto futuribile. Tutte le nuance si fondono alla perfezione con la pelle e possono essere utilizzate da sole, oppure mixate tra loro per creare sorprendenti giochi di colore. Le texure, ultra vellutate, permettono di sbizzarrirsi in svariate sperimentazioni cromatiche con risultati all’ insegna della fluidità. Non mi resta che elencarvi le 12 nuance della palette: Trippin’ (un avorio caldo satinato), Mind Slip (un pesca delicato matte), Dazed (un oro rosa shimmer impreziosito da microperle dorate), Hacked (un malva matte che vira al nude), V.R. (un lampone che il micro-shimmer iridescente rende luminosissimo), Lucid (un verde perlaceo olografico), Optimized (un lavanda matte), Warning (un fucsia satinato che vira al viola), Cyber Punk (un viola shimmer accentuato da micro-shimmer rosa), Euphoric (un violetto chiaro dai toni freddi virati al blu), Purple Dust (l’ ultraviolet DOC, con micro-shimmer iridescenti) e Digital (un nero “denso” con micro-shimmer di un rosso vibrante). Nella foto qui sotto, potete farvi un’idea precisa di ogni gradazione.

 

 

In occasione del lancio di Naked Ultraviolet, Urban Decay ha presentato le sue nuove UD Global Citizen:l’ attrice Camila Mendes e la cantante Normani valorizzano i colori della palette in un video che le vede protagoniste di una nightlife scatenata, ravvivata da un tripudio di luci al neon e – va da sè – rigorosamente nei toni del viola.

 

Camila Mendes

Normani

 

 

 

 

 

 

The Bronzing Collection di NARS Cosmetics: colori e bagliori di un’ estate ai Tropici

 

Questa estate, a causa del Coronavirus, dovremo rinunciare ai viaggi ai Tropici, ma sognare e sperare è lecito. Le spiagge candide, l’oceano turchese dei Paesi esotici sono lì ad attenderci, non importa quando. NARS Cosmetics, intanto, ci trasporta in quelle mete grazie a una “torrida” make up collection che si ispira proprio ai loro colori: le nuance dorate e abbaglianti della sabbia, le ammalianti cromie acquatiche…The Bronzing Collection omaggia luoghi, ma anche stati d’animo, indissolubilmente associati alla stagione calda, e lo fa con una serie di prodotti – adatti ad ogni tipo di incarnato – seducenti persino nel packaging. Confezioni ultralucide, ondulate a “effetto spiaggia”, si declinano in un caldo bronzo e impreziosiscono terre abbronzanti da collezione, mentre il caratteristico design glam-minimal di NARS valorizza gli involucri dei pigmenti di colore puro e dei lip balm per labbra accese dal sole, coniugando un look intenso con un alto tasso di luminosità. Chi ama il fascino di un tramonto estivo, lasciarsi accarezzare dalla brezza marina, perdersi in un orizzonte che abbraccia ogni gradazione di azzurro, adorerà questa collezione. Perchè racchiude tutto il mood selvaggio dell’estate, il desiderio di evasione infiammato dal sole cocente, la sensualità di serate  che risplendono di bagliori metallici e scintillanti: provare per credere.

 

Paradise Found Bronzing Powder

E’ un pezzo cult, davvero luxury: Laguna, l’iconica nuance “abbronzata” di NARS, viene proposta in un cofanetto oversize e la sua polvere compatta, dorata e splendente, si arricchisce di striature che richiamano le ondulazioni della sabbia. Per rievocare le atmosfere tropicali anche olfattivamente, inoltre, questa bronzing powder da collezione sprigiona un delizioso profumo di Monoi di Tahiti, l’olio della Polinesia francese tanto caro al brand.

 

 

NARS Terra Abbronzante

In una collezione che inneggia a un’ estate esotica non poteva mancare una scelta di terre abbronzanti ad hoc. Le quattro tonalità della Terra Abbronzante di NARS regalano un colorito radioso e luminosissimo, mentre le sue micropolveri, fondendosi con la pelle, assicurano una lunga tenuta. Questi i  colori in cui viene declinata: San Juan (un bronzo chiaro con riflessi dorati), Laguna (marrone con riflessi dorati, disponibile anche in confezione mini), Casino (marrone intenso con riflessi dorati) e Punta Cana (mogano con riflessi dorati). L’ effetto abbronzante estremamente naturale rappresenta uno dei principali punti di forza di questo must have.

 

 

Balsamo Labbra Afterglow

Laguna è la nuance leitmotiv della Bronzing Collection. La ritroviamo anche sulle labbra, grazie al Balsamo Labbra Afterglow: la sua formula, ricca di antiossidanti, abbina un’azione spiccatamente protettiva alle incredibili proprietà idratanti e nutrienti fornite dal Monoi Hydrating Complex.

 

 

Tinta Labbra Oil-Infused (nella tonalità Reef)

Le labbra lucide e ben idratate sono un must della collezione che NARS dedica all’estate. Tinta Labbra Oil-Infused permette di ottenerle avvalendosi del Monoi Hydrating Complex incluso nella sua formula e di tinte a dir poco irresistibili: Laguna e Reef, entrambe nei toni del bronzo. Il colore si stende sulle labbra in un velo lucente, il finish è setoso, la texture si giova dell’ azione protettiva degli antiossidanti. Le due tonalità di Oil-Infused brillano nella notte incantando con le loro sfumature: Laguna sfoggia un bronzo luminoso impreziosito da perle dorate, mentre Reef ostenta un ipnotico color malva.

Tinta Labbra Oil-Infused (tonalità Laguna)

 

Powerchrome Loose Eye Pigment

I fantastici pigmenti metallizzati Powerchrome, in polvere ad alta concentrazione, entrano a far parte della Bronzing Collection con quattro nuove, stupefacenti shade. Impalpabili e luminosi, i Powerchrome sono colore puro che, steso sulla palpebra, dona uno straordinario effetto laminato. Il quartetto di sfumature proposte con la collezione definisce e accentua il suo mood tropicale: ecco a voi Stricken (un rosso annerito shimmer), Shock’em (un oro rosa shimmer), Castaway (un bianco traslucido impreziosito da perle arancioni) e Islamorada (un turchese dai toni acquatici), che personalmente adoro. Sulla pelle abbronzata (che sia dal bronzing o dal sole non importa), garantito, stanno da Dio. (cliccate sulle immagini qui sotto per ingrandirle)

Matte Terra Abbronzante

A chi preferisce intensificare al massimo l’effetto “sunkissed”, NARS  dedica una terra abbronzante matte a lunga durata. E’ disponibile in quattro nuance modulabili che permettono di scolpire il viso creando affascinanti suggestioni tridimensionali. Il mix di oli e di estratti vegetali contenuti nella sua formula mantiene la pelle setosa, morbida e levigata scongiurando la secchezza. Potete trovare Matte Terra Abbronzante nei colori Vallarta (marrone chiaro), Laguna (marrone caldo), Samoa (marrone dorato) e Quirimba (un profondo marrone rossiccio).

 

 

La Bronzing Collection include anche due pratici kit viaggio: Mini Laguna Cheek and Lip Duo inneggia alla nuance cult Laguna declinandola in una Terra Abbronzante e in un Tinta Labbra Oil-Infused in formato mini, mentre Mini Lip and Body Oil Duo contiene un Monoi Body Glow, lussuoso idratante per il corpo a effetto abbronzante e a base di olio di Tahiti, e un olio per labbra Tinta Labbra Oil-Infused nella tonalità Reef, entrambi in versione mini.

 

 

 

Divine Rose Collection di Pat McGrath: il fascino divino della rosa

 

La aspettavate con ansia? Sappiate che sta per arrivare. Per l’ esattezza, anzi, sarà qui i primi di Giugno. Sto parlando – e la foto qui sopra è un indizio – di Divine Rose Collection, la nuovissima collezione della guru del make up Pat McGrath. Se date un’ occhiata al suo feed Instagram (senza dubbio, uno dei più spettacolari) l’ avvisterete in un tripudio di glitter oro che scintillano come se non ci fosse un domani. Perchè abbagliare, stupire, mozzare il fiato è la norma, per la make up artist più celebre al mondo. Che abbia definito “Divine” questa collezione non sorprende: è divina di nome e di fatto. Per andare alla sua scoperta, bisogna cominciare da una stratosferica palette. Mothership VIII: Divine Rose II (disponibile anche in Limited Edition), il clou della linea, ostenta una serie di nuance che vanno a enfatizzare quelle dell’ iconica e già nota Mothership VII: Divine Rose. Accanto alle due palette, la collezione propone vere e proprie chicche luxury destinate alle labbra, tutte all’ insegna delle tonalità più affascinanti che le rose possono sfoggiare. Quali? Il rosa e il pesca, naturalmente: shade raffinatissime e tenui, ma intrise di una magia unica.

 

Mothership VIII: Divine Rose II in Limited Edition

Mothership VIII: Divine Rose II  è colore puro declinato in sfumature galattiche e cangianti. La sua tavolozza eleva alla massima potenza le tonalità contenute in Mothership VII: Divine Rose rendendole oltremodo ipnotiche, scintillanti, multidimensionali. Le tinte virano a gradazioni talmente sublimi da sembrare aliene sia per provenienza che per intensità del colore: merito dei pigmenti che compongono i dieci ombretti e delle microperle che li impreziosicono. Luce e iridescenze si alternano, si fondono, originano un travolgente effetto futuribile. Osservate la foto qui sotto, prestando attenzione alle cromie di punta: Astral Pink Moon è uno splendido champagne rosato cosparso di glitter, VR Sextraterrestrial una tricromia “ultraterrena” che combina il fucsia, il rame e lo chartreuse, Gold Lust 001 un oro irresistibile che è tutto un luccichio. Se la palette cromatica di Mothership VII: Divine Rose è un concentrato di colori lunari, opalescenti e cosmici, quella di Mothership VIII: Divine Rose II potrebbe essere paragonata a una supernova.

Mothership VIII: Divine Rose II in edizione standard

A grande richiesta, anche Mothership VII: Divine arriva in Limited Edition

Mothership VII: Divine Rose e le sue nuance

Se la palette Mothership VIII: Divine Rose II è il pezzo forte della collezione, il resto dei prodotti non scherza. Pat McGrath punta tutto sul trucco labbra, declinando cult come Mattetrance Lipstick, Permagel Ultra Lip Pencil e Lust: Gloss in due nuance nuove di zecca. Mattetrance Lipstick, ad esempio, per la Divine Rose Collection si “sdoppia” nelle tonalità Christy e Soft Core.

Mattetrance Lipstick Divine Rose: Christy

Christy è una gradazione di rosa antico a base calda, avvolgente e ricca. I pigmenti contenuti nel rossetto intensificano il colore, mentre il finish opaco lo rende altamente coprente. Grazie a una texture cremosa e lucente Mattetrance mantiene le labbra soffici, evidenziando al tempo stesso una allure incredibilmente sensuale. Nel crearlo, Pat McGrath ha rievocato la “femme fatale”, le sinuose sirene del silver screen: il risultato collima in pieno con la sua ispirazione.

Mattetrance Lipstick Divine Rose: Soft Core

Soft Core, sempre nei toni del rosa, sfoggia invece una nuance a base fredda straordinariamente magnetica.

Permagel Ultra Lip Pencil Suburbia

Per il contorno labbra, Permagel Ultra Lip Pencil si declina nelle shade Suburbia e Buff. Anche in questo caso predomina il rosa, profondo e antico per Suburbia e tendente al nude scuro, quasi al mattone, per Buff. Entrambe le matite sono waterproof e definiscono la forma delle labbra con un tratto deciso che si fonde alla perfezione con il rossetto.

Permagel Ultra Lip Pencil Buff

Chi ama la brillantezza polposa del gloss potrà scegliere tra le due gradazioni adottate da un’ altra icona del brand, Lust: Gloss. Lip balm che coniuga il colore con la più assoluta lucentezza, scivola sulle labbra e le scolpisce a tre dimensioni. E’ levigante, luccicante, talmente seduttivo da risultare “peccaminoso”: da qui il suo nome. Per tutte le addicted allo splendore di Lust: Gloss, la Divine Rose Collection lo include nei colori Divine Rose, il rosa antico che è un po’ il trademark della collezione, e Peach Perversion, un pesca chiarissimo e (tanto per rimanere in tema) “lussurioso”.

Lust: Gloss Divine Rose

Lust: Gloss Peach Perversion

La Divine Rose Collection è composta anche da quattro kit che riuniscono i suoi prodotti in svariate combinazioni (potete visionarli nella slide qui di seguito). A fare da leitmotiv, un packaging che è un trionfo di bellezza: raffigura un volto femminile truccato di tutto punto, una corona di rose rosa a cingerle la fronte e una d’oro sul capo. Un’ape, ingolosita dalla brillantezza del suo rossetto, si posa sul labbro inferiore di quella sontuosa “glam queen”. L’ immagine emana sensualità, una magnificenza esaltata dalla presenza della “regina del fiori”. Il volto, realizzato con l’aerografo, delinea la  perfetta testimonial della collezione. Da notare che il rosa, oltre ad essere il colore chiave di Divine Rose, è anche la tonalità che accomuna le due palette (Mothership VIII; Divine Rose II e Mothership VII: Divine Rose) in Limited Edition: femminilissima ma mai banale, grazie a Pat McGrath questa cromia raggiunge le più alte vette del sublime.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

Givenchy Gardens, la capsule make up che inneggia ai fiori dei giardini Jonchet

 

Un luogo che è un autentico Paese delle Meraviglie, un maestoso angolo di incanto: osservando i giardini del maniero di Jonchet, la superba residenza  di Hubert de Givenchy a due passi da Versailles, non si può che rimanere senza fiato. All’ infinita distesa di verde delle aiuole, curatissime, si alterna un tripudio floreale dove le peonie regnano sovrane. Questo fiore, esteticamente così ricco e affascinante, ha sempre ammaliato il grande couturier di Beauvais. In occasione della Primavera/Estate 2020, Givenchy ha deciso di celebrare la passione di Monsieur Hubert per i giardini di Jonchet con una capsule make up che inneggia proprio alla peonia e ai suoi seducenti colori. Nicolas Degennes, Direttore Artistico Make Up and Colors della Maison, ha pensato a gradazioni vivide, iridescenti, ispirate al risveglio della natura e ai suoi bagliori, declinandole in una limited edition dal forte imprinting floreale: il suo nome? Givenchy Gardens, naturalmente.

 

 

Per cominciare, ha puntato sull’ incarnato con l’ intenzione di esaltarne la luminosità. A tale scopo, ha rivisitato l’iconico Prisme Blush creandone una tonalità esclusiva: N. 3 Spice Gardens Edition, un bicolor che abbina un blush arancio intenso, ricco di pigmenti, a un illuminante rosa iridescente. Le due nuance possono essere usate singolarmente, affiancate o mescolate per ottenere un effetto ancora più radioso. Il packaging, aderendo al mood della collezione, riproduce un bouquet di iris in chiave impressionista.

 

 

Anche le labbra, con la collezione Givenchy Gardens, prendono parte a questa irresistibile ode ai fiori. E’ un altro cult della Maison, Le Rouge, ad essere coinvolto – sempre in nuove vesti – nel leitmotiv ispiratore: pigmenti iridescenti lo accendono di bagliori a metà tra il satinato e il metal. Morbido e nutriente, Le Rouge assicura uno scintillio da “polvere di stelle” a lunga durata. Le shade in cui si declina sono tre, ognuna ispirata a un fiore. Sparkling Peony N. 01 omaggia la peonia, emblema di femminilità per eccellenza, tingendosi di un rosa vibrante adornato di pigmenti oro. Sparkling Poppy N.02 è dedicato al papavero, associato al rinnovamento e alle svolte: lo contraddistingue un rosso intenso che brilla di lucenti pigmenti rosa. Sparkling Lily N. 03 rimanda a un prezioso bouquet di gigli e iris, sfoggia uno chic puro e conquista con il suo travolgente arancio tempestato di pigmenti argentati. I tappi dei rossetti esibiscono stampe differenziate a seconda del fiore di riferimento: un’ elegante fantasia di peonie per Sparkling Peony, di papaveri per Sparkling Poppy, di iris per Sparkling Lily.

 

 

 

 

Conclude la mini capsule una matita per definire lo sguardo, retrattile e a lunga tenuta. Khol Couture Waterproof viene riproposta in tre splendidi colori; a fare da leitmotiv sono le sfumature decise, ad alta definizione, perfette per accentuare l’ intensità dell’ occhio attraverso un look “grafico”. Il fatto che sia waterproof, inoltre, azzera l’ effetto sbavato e valorizza ulteriormente la texture cremosa della matita. La Gardens Edition, fedele allo spunto floreale,  si avvale di nuance come N.11 Peony (rosa cipria), N.12 Iris (violetto) e N. 13 Poppy (rosso profondo).

 

 

 

 

Snap Shadows Mix & Match Eyeshadow Palette di Fenty Beauty, un focus a tutto colore sullo sguardo

 

Sono uscite all’ inizio del 2020, ma per questo periodo si rivelano perfette: le Snap Shadows Mix & Match Eyeshadow Palette di Fenty Beauty, palette occhi dalle inesauribili e favolose cromie, potrebbero rappresentare un’ ideale opzione beauty durante la Fase 2 del Coronavirus. Quando le mascherine diventeranno obbligatorie, infatti, il make up si concentrerà soprattutto sullo sguardo. E queste palette hanno tutte le carte in regola per valorizzarlo con delle formidabili combinazioni di colore. Le Snap Shadows sono otto, composte da sei ombretti ciascuna: le loro nuance spaziano dalle tonalità più intense a quelle pastello, dalle più neutre a quelle pop. Denominatore comune, il forte mood primaverile che sprigionano. Oltre che, naturalmente, il twist giocoso, fascinoso e spumeggiante di ogni prodotto firmato Fenty Beauty. Come potrebbe essere altrimenti, d’altronde, con una founder come Rihanna? Ma le palette vantano un ulteriore punto di forza, sono cioè personalizzabili. Il candido packaging in cui sono racchiuse è conformato in modo tale da ospitare sei ombretti aggiuntivi: un’ occasione eccellente per creare degli incantevoli abbinamenti cromatici.

 

 

A proposito del pack, va detto che è leggerissimo, iper pratico e può essere comodamente infilato anche in una pochette dalle dimensioni mini. Tutte le Snap Shadows, inoltre, sono contraddistinte da un numero che va dall’ uno all’ otto e si accompagnano al rispettivo nome, quasi a richiamare l’indice di un suggestivo racconto sul colore. Le shade degli ombretti sono altrettanto vibranti deila finitura che ostentano, una ricca alternanza di finish matte, glitterati e shimmer. Siete pronte? Andiamo subito a esplorare insieme questi scrigni delle meraviglie.

 

1. TRUE NEUTRALS

Ovvero, gli “Everyday Nudes”: una sinfonia di nude con cui sbizzarirsi per il look di tutti i giorni. I colori inclusi nella palette sono Nookie Rookie (crema, finish matte), Simma Down (icy pink, finish shimmer), Tequila Night (bronzo, finish shimmer), Velvet Cuffs (rosa oro, finish shimmer), Cumin Get It (color terracotta, finish matte), Affogato (color cioccolato, finish matte).

 

 

2. COOL NEUTRALS

Ovvero, i “Cool Toned Classics”: i neutri virano a toni freddi e si affiancano a un vivido viola. U There ( rosa chiaro, finish shimmer), Wife It Up (malva, finish matte), Risky Richez (taupe, finish metal), Uppaclass (rosa bubblegum, finish metal), Hey Aunty (viola brillante, finish satinato), Gettin’ Toasty (marrone dal tono freddo, finish matte), sono le shade che compongono la palette.

 

 

3. DEEP NEUTRALS

Ovvero, gli “Spicy Warm Tones”: gradazioni profonde, decise e d’effetto che si ispirano ai colori delle spezie. I loro nomi sono Nudy Booty (beige, finish ultra matte), Heaven Cent (pesca, finish glitterato), Smash or Pass (rame che vira al viola, finish shimmer), Fiya Freak (corallo, finish ultra matte), Shots Fired (burgundy, finish ultra matte), No Fudge Given (caffè, finish matte).

 

 

4. ROSE

Ovvero, i “Romantic Pinks”: nuance che fanno del rosa un leitmotiv e risultano, di volta in volta, intriganti o romantiche. Ecco allora tonalità come Sleepova (rosa blush, finish matte), Lil Miss (fucsia intenso, finish matte), Stunt Queen (magenta, finish metal), Sugashock (rosa intenso, finish metal), Spice Trip (color Terra di Siena, finish matte), Diva Feva (rosa antico con glitter argento, finish glitterato).

 

 

5. PEACH

Ovvero, i “Warm Peachy Nudes”: il pesca, il corallo, l’ arancio e le loro sfumature predominano in una palette radiosamente estiva. Gli ombretti si chiamano Bellini Baby (pesca con bagliori oro, finish iridescente), Churro (arancio intenso, finish shimmer), Hi Pumpkin (rame, finish shimmer), Peach Me (pesca, finish ultra matte), Buttarum (arancio chiaro, finish matte), Shoot Your Shot (a metà tra l’arancio e il rosa, finish matte).

 

 

6. SMOKY

Ovvero, gli “Smoky Eyes Essentials”: sei tonalità fumose, intense ed altamente seducenti per chi adora ammaliare con lo sguardo. Nella palette si alternano That Deep? (profondo nero, finish matte), Chestnutz (marrone con una punta di nero, finish matte), You Up? (rosa che vira all’ argento, finish metal), Second Date (grigio scintillante, finish glitterato), Patti Cakez (melanzana, finish shimmer), Tan Linez (grigio scuro che vira al prugna, finish matte).

 

 

7. CADET

Ovvero, i “Camo-Inspired Earth Tones”: una palette ideale per chi ama la natura, i colori della terra e quelli del bosco. Money Mission (bianco luminescente, finish shimmer), Take Cover (caffellatte, finish ultra matte), Glammo Camo (antracite, finish matte), Phatigue (verde olivastro, finish matte), She Salute (ocra, finish matte), Good Cookie (rame, finish shimmer) sono le nuance che sfoggia.

 

 

8. PASTEL FROST

Ovvero, gli “Shimmering Pastel Pops”: tonalità pastello e evanescenti, ma anche straordinariamente pop. Danno vita a un make up sognante che non passa inosservato; in più, possono essere utilizzate anche come illuminanti. Nella palette troviamo Muva’s Boy (azzurro fiordaliso, finish shimmer), Mula-la (lime, finish shimmer), Lei’d Up (oro che vira all’ arancio, finish metal), Ice Cream Kisses (rosa confetto, finish shimmer), Lady Pimp (lavanda, finish  shimmer), Durty Denim (verde acqua, finish metal).

 

 

 

 

 

Barbie diventa una MAC Maker e firma un lipstick per MAC

 

Ha 61 anni appena compiuti – ma non li dimostra, vedi foto – e per il suo compleanno, Barbie si è fatta un regalo d’ eccezione: una collaborazione con MAC Cosmetics. La bambola cult di Mattel è la new entry di MAC Maker, la collezione di lipstick che porta la firma delle più celebrate icone e influencer internazionali. Qualche nome per darvi un’idea del team che ha preso parte all’ iniziativa? La cantante brasiliana Iza, la blogger e make up artist Natalina Mua, la beauty e fashion influencer Rosy McMichael, la modella e beauty influencer Nour Arida, l’attrice filippina Maine Mendoza, la pattinatrice sul ghiaccio Tessa Virtue, la presentatrice TV colombiana Maleja Restrepo e molte altre celeb ancora (15 in tutto), tutte accomunate dalla passione per il make up. Per MAC, ognuna di loro ha creato un rossetto in una shade e in un finish speciali, indicativi della propria essenza. All’ appello non è mancata Barbie, influencer globale con un profilo Instagram, @barbiestyle, seguito da 2,1 milioni di follower: chi più di lei, icona senza tempo, potrebbe fregiarsi del titolo di MAC Maker? Il lipstick che ha ideato è inconfondibile. La nuance che sfoggia è il suo marchio di fabbrica, un rosa bubblegum a base fredda, coniugato con un finish matte e una texture cremosa che accentuano la coprenza del rossetto. Il valore aggiunto di quel rosa è duplice: oltre ad essere la tonalità preferita da Barbie, rappresenta una gradazione universale. Si intona con qualsiasi carnagione, con qualsiasi colore di capelli. @Barbiestyle – questo il nome della creazione dell’ eroina Mattel – è racchiuso in un prezioso tubetto dorato, e il packaging che affianca il fucsia all’ oro, sontuoso e iper femminile, rispecchia in pieno la personalità dell’ influencer più conosciuta al mondo.

 

 

Anche perchè, sia detto per inciso, Barbie tramuta in oro tutto ciò che tocca. Non c’è che dire: l’ultima (ma non per importanza) arrivata tra le MAC Maker ci stupisce ancora una volta per il suo formidabile eclettismo.