Autunno Inverno 2020/21: la palette cromatica di Pantone

SAMBA 19-1662 (LFW) – Alexander McQueen

 

I colori rappresentano uno dei punti di forza dell’ Autunno: le foglie, prima di cadere, si tingono di un tripudio di stupefacenti sfumature. Non è un caso che in questo periodo dell’ anno il foliage – ovvero il mutamento cromatico del fogliame – sia uno dei fenomeni più ammirati. Persino Pantone inserisce gradazioni che ricordano quelle delle foglie morte nella sua palette stagionale, e lo fa sia per quanto riguarda la Fashion Week di Londra che quella di New York. Oggi andremo a scoprire, quindi, quali sono le tonalità che il noto brand statunitense di catalogazione dei colori propone per l’Autunno Inverno 2020/2021: tralasceremo i classici a favore delle nuance più prettamente associate al momento, indicative delle esigenze e delle espressioni di questi specifici mesi freddi. Che non variano poi così tanto, in fondo, dall’ una e dall’ altra parte dell’ Oceano Atlantico. Se le colorazioni della New York Fashion Week riflettono il desiderio di unicità e al tempo stesso di funzionalità, qualità e durevolezza puntando su sfumature versatili e senza tempo, le cromie scelte per la London Fashion Week rivelano le stesse aspirazioni. In aggiunta, la capitale del Big Ben sfoggia tonalità che esternano un tocco di ottimismo e di determinazione. Le due palette evidenziano svariate gradazioni di burgundy, arancio e verde. Il giallo si mixa al green risultando vagamente acido, il beige abbraccia shade che rimandano a un nude scuro o a toni più sabbiosi, mentre il blu, presente tra le nuance “newyorkesi” con il Color of the Year Classic Blue, si dirama in una doppia versione, intensa e luminosa. Il rosa, ormai ufficializzato come timeless, appare in una tonalità pallida di rosa antico. Il viola, dal canto suo, instaura un connubio con il magenta e prende il nome di Magenta Purple. Qui sopra e qui di seguito, la parata delle cromie Pantone viene associata a dei look esemplificativi declinati nelle stesse sfumature delle palette riferite alla London (LFW) e alla New York Fashion Week (NYFW). Ma attenzione: le mise che ho selezionato sono abbinate ai colori Pantone corrispondenti e NON necessariamente rientrano tra le sfilate delle Fashion Week in questione.

 

MANDARIN RED 17-1562 (LFW) – Preen by Thornton Bregazzi

 

TRUE BLUE 19-4057 (LFW) – Sally LaPointe

 

EXUBERANCE 17-1349 (LFW) – Dion Lee

 

MILITARY OLIVE 19-0622 (LFW) – JW ANDERSON

 

CELERY 14-0647 (LFW) – Bottega Veneta

 

ULTRAMARINE GREEN 18-5338 (LFW) – Emilia Wickstead

 

STRONG BLUE 18-4051 (LFW) – Carolina Herrera

 

BURNT HENNA 19-1540 (LFW) – Ferragamo

 

TAWNY BIRCH  17-1225 (LFW) – Elisabetta Franchi

 

AMBERGLOW 16-1350 (NYFW) – Christian Wijnants

 

SANDSTONE 16-1328 (NYFW) – Max Mara

 

CLASSIC BLUE 19-4052 (NYFW) – Oscar de la Renta

 

GREEN SHEEN 13-0648 (NYFW) – Erdem

 

ROSE TAN 16-1511 (NYFW) – Marc Jacobs

 

FIRED BRICK 19-1337 (NYFW) – Lanvin

 

PEACH NOUGAT 14-1220 (NYFW) – Molly Goddard

 

MAGENTA PURPLE 19-2428 (NYFW) – MSGM

 

 

 

Aquatic Vibes

Christian Siriano

Luglio è appena iniziato e le temperature sono già torride, da estate inoltrata. Pensare all’acqua è refrigerante, rigenerante, un toccasana. E in attesa di rinfrescarci con un bel tuffo in mare, possiamo sfoggiare look che ostentano il colore delle distese acquose: una gradazione a metà tra l’azzurro e il verde identificata con vari nomi. Chiamatela acquamarina o ciano, il risultato non cambia. Tiffany, il noto brand di bijoux, ha brevettato una nuance appena più scura, denominandola Tiffany Blue e tramutandola nella sua cromia-icona; nella palette Pantone è rintracciabile come “1837 Blue”, una cifra che rimanda all’ anno di fondazione della griffe newyorkese. Tornando all’ ispirazione acquatica, ci concentriamo sulla tonalità dell’ immensità del mare: quel turchese che vira al verde quasi a enfatizzare l’ orizzonte a perdita d’occhio. E sogneremo oceani sconfinati, fondali marini, raggi di sole che proiettano riflessi cangianti sulle onde, indossando abiti impalpabili e sognanti. Il colore di cui parliamo non può avere che un nome…Verde acqua.

 

 

Aniye By

 

Blumarine

Marco De Vincenzo

 

 

Agnona

 

Ralph & Russo Couture

 

 

 

Living Coral, il Pantone Color of the Year 2019

MARC JACOBS

E’ il colore associato, per eccellenza, alla fauna subacquea da cui prende il nome: vibrante, avvolgente, energetico, il corallo sprigiona giocosità e favorisce il buonumore. Non è un caso che Pantone l’ abbia eletto Color of the Year 2019. Pantone 16 – 1546 Living Coral spadroneggerà nella moda, nel design non tralasciando l’ home decor, la grafica e innumerevoli altri settori, social media inclusi. E’ proprio la sua massiccia presenza nel web, infatti, a tramutarlo nel trait d’ union ideale tra virtualità e realtà tangibile: la tonalità calda che lo contraddistingue è un invito ad instaurare relazioni autentiche, conviviali, che coinvolgano la sfera personale e ripristinino un’ intimità ormai fagocitata dall’ era tecnologica. Se il turchese viene considerato il colore complementare del corallo, Living Coral si contrappone al display azzurrognolo inneggiando alla socievolezza, all’ ottimismo, all’ esuberanza. E’ un rituffarsi nelle emozioni “vere”,  l’ antidoto ad un mondo che va sempre più veloce ed in continuo divenire. Living Coral ci “abbraccia” e ci conforta, ci travolge con la sua spensieratezza. Diffusissimo in natura, conquista grazie a un’ alchimia effervescente e rassicurante al tempo stesso. Basti pensare, d’altronde, alla sua espressione biologica suprema: quella barriera corallina dai cromatismi talmente esplosivi da incantare lo sguardo. (Nella gallery, alcuni look tratti dalle collezioni Primavera/Estate 2019)

 

ELLESSY

 

CHRISTIAN SIRIANO

ROKSANDA

TEMPERLEY LONDON

 

 

Pink Arrow Pantone: 6 look a tema

Cédric Charlier

Non è un fucsia, ma neppure uno shocking pink: potrebbe, casomai, essere un sapiente mix dei due. Quel che è certo è che Pink Arrow è la nuance di rosa più esplosiva dell’ Estate 2017, vibrante al punto tale da essere stata inclusa da Pantone nella sua stilosissima palette stagionale. Con una pink fever ormai alle stelle, Arrow seduce per la vivida tonalità tropicale. Il suo nome, dopotutto, è una garanzia:  “arrow” come la freccia che trafigge il cuore durante un “coup de foudre” fatale. Intrigante, energetico, incantatore, del nuovo rosa Pantone risalta la gradazione che vira lievemente al viola. E’ proprio questo l’ atout che, dotandolo di una sofisticatezza extra, rende Pink Arrow un must nella top ten delle cromie estive.

Valentino

Ralph Lauren

Givenchy

Trussardi

Wanda Nylon

L’ 8 Marzo si tinge di Primrose Yellow

Damir Doma

Solare, intenso, leggermente ambrato. Primrose Yellow, la nuance di giallo che Pantone include tra i colori del 2017, è il perfetto pendant del fiore associato all’ 8 Marzo: della mimosa riprende la tonalità brillante ma mai chiassosa, la gradazione avvolgente e al tempo stesso energizzante. Nella giornata che celebra la donna in un tripudio di giallo intenso, il Primrose Yellow Pantone offre illimitati spunti in tema di stile. E’ una sferzata di vitalità che seduce per l’ allure luminosa e si traduce in look  che, in un mix di radiosità e di audacia, inneggiano ad una femminilità destinata a non passare inosservata.

Jil Sander

Dries Van Noten

Rochas

Emilio Pucci

Mulberry

(I 6 look sono tratti dalle collezioni SS 2017)