Classe e glamour per l’estate firmata Salvatore Ferragamo

 

La collezione Ferragamo primavera/estate 2012 nasce, come ha dichiarato Massimiliano Giornetti, da una foto: una foto di qualche anno fa che immortalava la splendida Jerry Hall in vacanza. Una simile icona di stile, supremo simbolo del glamour dagli anni ’70 in poi, non poteva che ispirare abiti ed outfit all’ insegna di una femminilità sensuale e estrema, intrisi di un lusso disilnvolto e fortemente impregnato di un mood fascinoso e carismatico in deciso stile diva: le tracce di un’eleganza di stampo vagamente ’70 si rinvengono in ogni capo presentato in passerella, ed anche la particolare acconciatura delle modelle – capelli lunghissimi, ondulati e spioventi ad un lato del volto – è una chiara citazione della mitica ex top model di origine texana. In questa collezione, Giornetti applica il suo estro al colore – tramite una palette in cui predominano il viola, il turchese, il fucsia, il rosso, il cobalto, l’arancio -, crea inediti abbinamenti cromatici che sorprendono per la sofisticatezza del risultato, fa largo uso di stampe che alternano motivi ‘jungle’ e tropicali – attingendo al prezioso ‘archivio’ della Maison – all’ animalier. Ma il clou dell’ intera collezione è rappresentato dall’ utilizzo di uno dei più iconici capi firmati Ferragamo, il foulard, a cui viene conferita una versatilità estrema: annodato a fusciacca, declinato in gonne ed abiti simili ad avvolgenti parei, materia prima di abitini dagli orli asimmetrici e drappeggiati sul corpo, si giostra mirabilmente in nuovi utilizzi  ergendosi a simbolo della raffinata evoluzione del brand. Materiali leggerissimi – seta, chiffon, raso- conferiscono un tocco di seduzione in più mixata ad ampi spacchi, ad intriganti monospalla, a bluse con scollatura a goccia e a linee che mettono sapientemente in evidenza la fisicità femminile. Ogni capo rivela un’accuratissima attenzione al dettaglio, all’alta sartorialità. Varietà di materiali e spettacolari accostamenti di colori risaltano particolarmente nel tailleur viola, interamente in raso, con pantalone ad anfora, indossato su una blusa rossa in lurex, nella blusa rossa con maniche a palloncino abbinata a pantaloni di pelle color fucsia, nel superglamourous evening dress che assembla il bordeaux del corpetto, il rosso della fusciacca e il turchese acceso della vaporosa gonna; ma colpisce anche un tailleur pantalone in vernice cobalto, da cui fa capolino una t-shirt azzurro carico preziosamente lavorata in pizzo. Per la sera, Ferragamo propone abiti che esaltano una femminilità decisa e seducente: oro, stampe maculate, lustrini, caratterizzano evening dress frequentemente lunghi, annodati in vita con una fusciacca o segnati da una cintura sottile; denominatore comune, bustino aderente e gonna svolazzante caratterizzata da vertiginosi spacchi. Gli accessori includono borse in un’infinita varietà di modelli: pochette, rotonde a tracolla, a secchiello, ognuna in un colore a contrasto con l’outfit; vengono abbinate con sandali a listello in ton sur ton con gli abiti  rievocando, ancora una volta, un deciso mood anni ’70 e un’eleganza in stile  ‘Studio 54’ . Il motivo predominante della primavera/estate Ferragamo si identifica con il glamour nella sua quintessenza,  esprimendosi  in una collezione dedicata a una donna consapevole del proprio fascino e della propria passionalità, che non teme di elevare il proprio ruolo a quello di ‘diva’ : non poteva essere altrimenti, d’altronde, con una musa ispiratrice del calibro di Jerry Hall.

Buon giovedì.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *