Dolce & Gabbana: nero siciliano

 

Un colore: il nero. Contrapposto alla sinfonia in technicolor che propongono all’ unisono i trend estivi, si contraddistingue per la presenza decisa e per la forte aderenza a un mood ben preciso, che rievoca pezzi forti dello stile anni ’50 rivisitando una femminilità squisitamente ostentata, passionale, profonda come il sud: il ‘nero siciliano’ di Dolce & Gabbana. Top, gonna a ruota in crepe di tessuto abbinati a una capiente borsa con manico, fortemente 50s orientied, e a calzettini in pizzo, sono i componenti di un outfit che proprio nel color nero trovano la loro forza, amalgamata a una spiccata sensualità di stampo mediterraneo: non per niente, protagonista di questi scatti firmati Giampaolo Sgura è l’ italianissima Bianca Balti, immortalata in una location che ricorda gli splendidi paesaggi costieri della trilogia cinematografica Pane, amore e fantasia di Vittorio De Sica con una sfolgorante Sophia Loren come protagonista.

 

 

Ma il connubio-bomba è senz’altro costituito da nero e pizzo, che si aggiusta sul corpo in abiti aderenti esaltando il gioco dei ‘ti vedo-non ti vedo’ disegnati dal merletto arabescato. A coprire il ‘copribile’, accentuando per paradosso l’effetto sexy, uno spesso reggiseno e culotte castigate, entrambi a vista, che pongono l’accento sulle curve non rivelandole, rendendo di conseguenza l’oufit un inno alla desiderabilità dalla sensuale eleganza. La borsa riprende gli stessi temi in pizzo dell’abito, corredato da un bracciale e da grappoli di pendenti in oro e massicci coralli in un’ ulteriore esaltazione della femminilità. Mantenendo fede al look total black, anche le scarpe si declinano nello stesso tono aggiungendo un tocco in più di sofisticatezza.

 

 

Il nero di Dolce & Gabbana possiede connotati di raffinatezza e talmente caratterizzanti da rievocare un’ intera atmosfera con un abito, con un look: è sempre il pizzo il protagonista di questo outfit che esprime un glamour marcato, ma naturale. La blusa con scollatura a barchetta, ad ampi ricami floreali, viene infilata nei minishort cosparsi di strass, in cui un cinturino di perle metallizzate e in technicolor rappresenta l’unica concessione al colore.  Sandali che riprendono gli stessi motivi in pizzo e una bag in paglia, sempre rigorosamente con manico, completano l’ outfit rendedolo elegantemente sbarazzino.

 

 

Il top con coppe sostenute in stile guépière e due taschini collocati sotto il seno, è cosparso di applicazioni floreali color rosa pallido. Rappresenta un ennesimo trionfo del pizzo su un capo che, corredato di una gonna in raso al ginocchio e bordata in merletto, dà vita e forma alla diva mediterranea del 2000 di cui la borsa – importante e tassativamente ‘in black’ – costituisce il maggior link con la contemporaneità. Quattro outfit in nero, quattro trend che ci riportano ad un modo di vivere la  femminilità riprendendo le caratteristiche più intrinseche delle donne appartenenti a luoghi in cui le tradizioni più profonde, più radicate della nostra Penisola persistono, costruendo il puzzle di quell’italianità con cui all’estero ci identificano. Il pizzo, il nero, gli anni 50, la ‘donna-donna’: quanto basta per creare uno stile a sè stante, ricco di reminescenze cinematografiche e culturali, che rivalutano una figura femminile che fa della sensualità unita a un fondo di mistero (da sempre, legato al nero)  il carattere distintivo della sua essenza e della sua quotidianità.

Buon mercoledì,

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *