Buon Ferragosto

 

Ferragosto: per chi rimane in città, perchè non improvvisare dei percorsi, inaugurare abitudini assolutamente inedite? Regalarsi piccoli piaceri come la colazione al bar, ad esempio, se il posto è carino e interessante, può diventare un piacevole appuntamento . I luoghi, in una domenica mattina di piena estate, non brilleranno certo per affollamento; ma è proprio questo il clou: tra caffè, croissant o bomboloni caldi e yogurt vellutati, solo voi e il vostro glossy preferito. Lo sfogliate con calma, in tutta tranquillità, godendovi quella che sembra una location ideale in cui  starvene serenamente in contatto con voi stesse. E se la solitudine vi annoia, attingete al nuovo scenario ‘faunistico’  stagionale: vi sentirete circondate da altri accenti, da altre lingue, fantasticando su quanto, la vostra città, possa divenire cosmopolita in periodi ‘ad alta densità di turismo’. Nuove facce, nuove culture, nuovi modi di concepire la vita. Anche per soli tre mesi estivi, il flusso turistico dà nuova lifa a centri altrimenti spenti, sfiancati dall’afa e allineati a un mood da pianeta Marte che rende inquietante persino un giro in centro. In realtà, tra caos, gran traffico e prezzi alle stelle, la vacanza ideale si giostrerebbe intorno a ben altri parametri e a ben altri giorni di arrivo e di partenza. Ma dato che la data del 15 agosto rappresenta umanimamente uno dei ‘save the date’ salienti del calendario, non mi resta che augurarvi – ovunque voi siate, e quale sia stata la vostra scelta per trascorrere questa giornata – un Buon Ferragosto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *