I 50 anni del Papagayo: Bon Anniversaire!

 

Era il 1956, e il film ‘Et Dieu crea la femme’ di Roger Vadim lancia il boom di Saint-Tropez : Brigitte Bardot, nuova icona internazionale protagonista della pellicola, fa molto di più: a Saint-Tropez, lei, sceglie di viverci e diverrà celebre in tutto il mondo la sua Madrague, la villa ‘con i piedi nell’acqua’. In origine semplice villaggio di pescatori della Costa Azzurra, Saint-Tropez possiede angoli incantevoli, unendo un centro storico di stampo tipicamente provenzale ad ampie spiagge e a un porticciolo che, di anno in anno, verrà costantemente riempendosi di yacht di proprietà della crème del Jet Set internazionale. Saint-Tropez e BB, Saint-Tropez e decine di turisti provenienti da ogni dove per ammirare gli scenari e le location in cui sono ambientate le disavventure di Juliette. E’ in quel periodo che François-Joseph ed Edouard Malortigue hanno la geniale intuizione di acquistare un terreno in cui, nel 1962, affonderà le fondamenta il ‘Papagayo’, club e locale ‘notturno, ma in realtà aperto a tutte le ore, requisito per cui verrà eletto ‘luogo d’incontro’ per eccellenza del villaggio della Costa Azzurra. Il Papagayo è innovativo, splendido: sulla sua pista si alternano tutte le future star della canzone francese e presto viene aggiunta una VIP room frequentata, tra gli altri, dalle personalità più di spicco della Nouvelle Vague. La terrazza, offre una vista da favola sul porto e sui tetti ricoperti a coppi del pittoresco centro storico. Frangy Malortigue, che i tropeziennes chiamano ‘le chinois‘ per il kimono e la lunga pipa che esibisce, ha fatto centro: il Papagayo è già mitico, rinomato a livello internazionale. Il club in cui trascorrere, tassativamente, la notte a Saint Tropez.

 

 

Negli anni ’70 Eddie Barclay, François Sagan, Johnny Halliday, Picasso sono suoi avventori abituali. Oggi, 50 anni dopo, il Papagayo è sempre nelle mani della famiglia Malortigue ed è ormai un’istituzione, un locale storico che all’ insegna della ‘festa’ tout court ha visto nascere tanti amori, creato notti folli, fomentato matrimoni e divorzi. Una clientela eclettica, il divertimento come imperativo assoluto, il suo quid in più  è proporsi come luogo d’incontro full time per i suoi fan, una seconda casa in cui tutto può diventare possibile. Un club leggendario tra i cui habituè troviamo oggi i nomi di Puff Daddy, Paris Hilton, Rhianna, Pamela Anderson tra innumerevoli, ulteriori  celebrities. Un locale al top la cui fama e il cui appeal charmant nessuna concorrenza è mai riuscita a scalfire, grazie a uno stile chic ma décontracté. La parola d’ordine è -ieri come oggi –‘festa’ elevata all’ennesima potenza. Una filosofia di vita racchiusa in un concetto che è tutto un programma d’intenti: ‘Etre ou pairaitre, pourquoi choisir?’

Vive la fete!

 

Foto 1 tratta dalla pagina Facebook di Le Papagayo.

Foto 2: BB balla in mambo in ‘Et Dieu crea la femme’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *