MDNA presenta le MDolls

 

E mentre l’attesa per l’evento clou del MDNA Tour – la tappa allo Yankee Stadium di New York, il 6 e l’8 settembre – cresce spasmodicamente, vale certamente la pena di rimarcare l’attenzione su un dettaglio che VALIUM aveva (ahimè) distrattamente trascurato: in concomitanza con le tappe italiane del tour di Lady Ciccone, infatti, non è mancato uno sfizioso omaggio alla Regina del Pop. La milanese ABC Atelier Mannequins,celebrando la versatilità e le svariate trasformazioni nel look di ‘Madge’, ha avuto la splendida idea di allestire un’ esposizione di 22 bambole, le MDolls, fedelissime riproduzioni della star, che ripropongono singolarmente i  periodi della sua carriera professionale caratterizzati dalle metamorfosi di stile e concettuali che l’hanno, da sempre, accompagnata. ‘MDolls-a celebration of Madonna style’ ha esposto bambole che riproducono, tra le altre,  la Madonna degli esordi -capelli cotonati, crocifissi  e jeans lacerati – la sexy star in seni ‘conici’ foderati nella guèpière di Jean Paul Gaultier, passando per il platinatissimo periodo di Vogue fino alla più recenti, sofisticate mises che non lesinano di strizzare l’occhio al fetish. Le MDolls , create da Magia 2000 – dietro il cui nome si cela il duo artistico formato da Gianni Grossi e Mario Paglino – contano su autori e produttori di prestigio ed esperienza: il duo realizza bambole in edizione unica da oltre 13 anni in collaborazione con  Mattel, ed ha già provveduto a donare una MDoll a Madonna in persona durante uno show TV girato a Londra. Allestita in Corso Como 5, a Milano, ‘MDolls-a celebration of Madonna style’ ha visto anche la collaborazione della designer emergente Florina Ivascu che ha partecipato con 5 modelli inediti appositamente creati per far rivivere le varie fasi estetico-musicali di Lady Ciccone. La mostra ha inoltre contato sull’apporto del fan e collezionista Mario John, che ha esposto ritratti della popstar scattati in 5 anni  – dal 2004 al 2009 – durante i suoi concerti in giro per il mondo. Un evento, quello di corso Como, concluso il 27 giugno scorso, ma più che mai degno di nota nel panorama sempre più vasto e cospicuo della diffusione delle celebrity dolls: ormai, veri e propri oggetti di culto e da collezione.

Buon inizio settimana.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *