Notte di San Lorenzo

 

“Le persone che riescono in questo mondo sono quelle che vanno alla ricerca delle condizioni che desiderano, e se non le trovano le creano”

George Bernard Shaw

 

Notte di San Lorenzo, notte delle stelle cadenti: siamo abituati ad associarla a fenomeni da gustare negli scenari campestri di piena estate, nelle notti animate dal canto dei grilli e circondati dai più intensi profumi della campagna. Ma nel 2012, le stelle cadenti appartengono a pieno diritto anche a scenari metropolitani: i grattacieli potranno anche rubarci spazi di cielo, ma donano al tempo stesso l’illusione di raggiungerle, le stelle…Ed è alla luce delle tradizioni agresti, delle antiche credenze perpetrate fino ad oggi che una principessa metropolitana, in total look blu fino ai capelli per amalgamarsi al paesaggio notturno, decide di calarsi nella location scintillante di luci artificiali cercando di avvistare le stelle cadenti matenendo lo sguardo costantemente verso l’alto: ma non si limita ad esprimere un desiderio, vedendole cadere. Ricche di sogni e aspirazioni di realizzare, le principesse metropolitane le stelle le vogliono afferrare, tenere in pugno, tramutare in scintillanti, luminosi desideri che tra le proprie mani brillano ancora di più. Per far sì che continuino a luccicare per sempre, anche quando diverranno realtà.

Felice weekend.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *