Comme des Garçons e le geometrie oversize

 

Cosa succede quando la silhouette viene rimodellata dilatandola, amplificandone i volumi a dismisura, creando linee oversize e arrotondate che nascondono il corpo come immense, spopositate armature? Si ottiene l’ eccentrico effetto ‘donna cartoon‘ a cui ha dato forma Rei Kawawubo per Comme des Garçons. Un autunno inverno 2012 /2013, quello del brand,  all’ insegna di rutilanti oufit che privilegiano colori senza mezzi termini proprio come quelli dei fumetti: il rosa, l’azzurro, il rosa fluo, il rosso accanto a tutta una serie di stampe come l’ animalier, i fiori – enormi, stile tappezzeria -, i pois giganteschi e il camouflage. Tra i materiali, il panno di lana e il velluto creano rigide ‘impalcature’ di tessuto mantenendo ampissimi i volumi. La collezione, molto applaudita, ha dato vita a un fashion show decisamente originale, senza musica in sottofondo e con il solo avvicendarsi dei tacchi delle modelle in passerella come sottofondo principale. L’impatto immediato con forme e volumi del tutto innovativi, che appiattiscono frontalmente la silhouette rendendola tridimensionale se vista di profilo, non può che evidenziare  linee ‘da design‘ nella loro geometrica perfezione che dà vita a giochi di ‘origami’ , di intarsi o di duplici sagome – differenziate dal bicolore – all’ interno dello stesso oufit. Tra i colori portanti, il rosa declinato in molteplici versioni: la tonalità per eccellenza legata al sesso femminile e la più caratteristicamente femminile nel mondo dei cartoon. Per questo motivo, ho deciso di mettere in evidenza tutte quelle creazioni che ruotano attorno a questo colore: frammentandolo in enormi rose, scegliendolo in una dolcissima nuance baby o accendendolo di fucsia frammisto a squarci animalier, abbinandolo a giacchine mimetiche o vivacizzandolo con enormi pois e stampe trompe-l’oeil. Il matching con parrucche dai colori vividi e più artificiali che mai, in passerella, non fa che accentuare l’effetto futuribile e ostentatamente ‘carico’ di abiti che, apparentemente usciti da un album a fumetti, si preparano a fare il loro ingresso nella vita quotidiana, Eccone una carrellata, tutta in versione pink:

 

Buon lunedì.

Una risposta a “Comme des Garçons e le geometrie oversize”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *