Fashion icons: Poppy Delevingne

 

Modella, socialite ma anche ambasciatrice di stile. testimonial e musa: Poppy Delevingne annovera il suo nome tra le contemporanee It girls più quotate e venerate internazionalmente. Inglese, nata a Londra 26 anni fa, vanta antenati ai vertici della prestigiosa British Heritage e una madre personal shopper che ha certamente instillato stile nel suo DNA. Capelli biondi naturali – in quella nuance ‘ash blonde‘ tipicamente nordica invidiatissima dalle aspiranti bionde di tutto il mondo – occhi verdi, carnagione lunare, alta e slanciata, Poppy non poteva che iniziare la sua carriera come modella: tra i designer con cui ha collaborato figurano nomi di spicco come Laura Ashley, Burberry, Anya Hindmarch, Mango, Paige Adams, Julien Macdonald. Per Alberta Ferretti è stata evanescente testimonial, proprio un anno fa, della collezione Forever di abiti da sposa. Già musa di Matthew Williamson, ha condiviso con Sienna Miller un appartamento a New York – e nasce forse da questa esperienza la presunta similitudine di stile tra le due, che spesso ha portato a paragonarle o ad avvicinarle nel look. Oggi, ambasciatrice del British Fashion Council e di Chanel, è una presenza ultraglamorous e costante alla London Fashion Week e il suo look viene letteralmente idolatrato dalle British girls. Il suo traguardo più recente è legato a Marc Jacobs che, estremamente colpito dalla sua allure, ha deciso di eleggerla a testimonial della collezione pre-fall/winter 2012/13 Louis Vuitton. Nel frattempo, ogni pubblica apparizione della bionda icona di stile londinese continua a suscitare clamore, ed i suoi look ad essere copiatissimi. E lei, che dichiara di essere una fashion icon ‘per caso’ e di acquistare i suoi abiti sì nelle boutique, ma soprattutto nei mercatini, di Portobello e Covent Garden, alla richiesta di una sua definizione di ‘moda” risponde con una frase che calza a pennello con la sua sophisticated attitude e con la sua grazia di fondo: “Credo che la moda non sia ostentare o mostrare troppo, ma far percepire il proprio stile e la propria personalità sussurrandolo.” Un elogio del buon gusto in un mondo in cui, la stravaganza ‘chiassosa’, viene spesso ancora erroneamente glorificata come ‘quintessenza del glam‘.

Buon venerdì.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *