La Frimousse des Créauteurs: Dolce & Gabbana per i bimbi del Darfur

 

Le pigotte rappresentano un esempio calzante di come la creatività possa essere messa al servizio di cause  sociali importanti: queste bambole in pezza. infatti, che l’ Unicef raccoglie e promuove costantemente durante l’anno, rappresentano un cruciale strumento di raccolta fondi per bambini che vivono condizioni disagiate. Numerosi sono gli enti, le associazioni ma anche i privati, che collaborano con l’ Unicef per donare a quei bambini un futuro diverso. A Bologna, ad esempio, l’ iniziativa coinvolge persino la sezione femminile della locale Casa Circondariale ed è stata tramutata in una vera e propria attività di laboratorio: le detenute, coordinate da alcune rappresentanti dell’ Unicef locale, si impegnano a dare il proprio contributo alla causa realizzando Pigotte in diversi pomeriggi della settimana. All’ Unicef, il progetto va avanti da quasi dieci anni: e proprio al fine di festeggiare il decennio in cui le Pigotte, in francese Frimousses, sono state prodotte, il Petit Palais di Parigi ospiterà una mostra di Frimousses des Créateurs che conterà sulla presenza di Pigotte firmate dai più prestigiosi brand del settore moda, lusso e design – tra i quali Christian Dior, Louis Vuitton, Chanel e Jean-Paul Gaultier.Dal 27 novembre al 2 dicembre sarà possibile ammirare queste ‘bambole d’autore’ che includono anche una rappresentante italiana ‘d’eccezione’: pelle bianca come la porcellana, occhi castani dalle lunghe ciglia e boccuccia a forma di cuore, la Frimousse di Dolce & Gabbana ha i capelli scuri decorati da una tiara e dai lobi delle sue orecchie pendono orecchini ‘chandelier‘. L’abitino che indossa, tutto in tulle di seta bianco con applicazioni in pizzo chantilly, è un prezioso e ineguagliabile omaggio all’ ultima collezione barocca (autunno/inverno 2012-2013) del più applaudito duo del fashion biz italiano. A fine evento, il 3 dicembre, la Frimousses des Créateurs prevede una messa all’ asta di tutte le Pigotte realizzate, il cui devoluto verrà destinato ai bambini del Darfur: un evento durante il quale, senza alcun dubbio, la bambolina di Dolce & Gabbana si farà onore. Per chi dovesse trovarsi nella Ville Lumière a fine novembre, la mostra delle Frimousses des Créateurs rappresenta un’ occasione imperdibile per ammirare piccoli capolavori di arte e di grazia, frutto della creatività di couturier che spendono ogni istante della propria vita a contatto con il bello e con la sua elaborazione:l’ evento Unicef favorirà l’ encomiabile unione di bellezza e utilità, donando un’ incredibile chance alla beneficenza.

Felice weekend.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *