Re Giorgio e il fucsia

 

Dov’ era finito il fucsia? Questa, la domanda che sorgeva spontanea ad un inizio di stagione fredda in cui sembrava essersi eclissato a favore di altre tonalità, più cupe e in linea con le gradazioni di un bosco autunnale. Certo, alcuni designer l’hanno riproposto disseminandolo su abiti, capi ed accessori,, ma poi lo abbiamo visto spuntare a tranches, in rapide pennellate, vivido ma distribuito strategicamente, affiancato al nero: il più nuovo fucsia di stagione appartiene alla splendida collezione, firmata Giorgio Armani, che unisce elementi dandy e suggestioni anni ’30 e in cui il glamour regna sovrano. E Re Giorgio non poteva elaborare in modo migliore una shade di fucsia che sembra connotare un emozionante tramonto d’estate: appare in abitini geometrici ma dalle maniche a rouches, sui bermuda – nell’ originalissima riedizione di un tailleur pantalone – in bluse dal collo importante che straborda dalla giacca e persino in inedite pellicce a pelo lungo, in un imprescindibile connubio con il nero. Il fucsia di Armani definisce tocchi di fascinosa femminilità in outfit dal tessuti importanti, in cui il velluto predomina accanto al raso, al cotone e al panno di lana. Accessorio must, il cappello: a tesa larga, viene portato il più possibile obliquo al viso, accompagnandosi a scarpe stringate e spesso tinte di fucsia, delineando la figura di una donna-gangster estremamente femminile. Fucsia, naturalmente, anche la maggior parte degli accessori come le clutch, le handbag, le scarpine rasoterra. E fucsia è anche un originale tipo di capospalla dalla scollatura asimmetrica, che scende morbido sul corpo. Accompagnato ad una palette cromatica che comprende il lilla, il viola l’arancione, il fucsia Armani suggerisce inaspettati incanti primaverili intrecciati a un imperituro total black più propriamente invernale, creando  un effetto d’ insieme che mixa il glamour allo chic in una sublime alchimia. Non risulta meno accattivante la linea Emporio Armani, caratterizzata da un trionfo di fucsia declinato versatilmente in materiali come la pelle e tanto, tanto velluto: la bacchetta magica di Re Giorgio, ancora una volta, è riuscita ad accendere il nostro inverno di splendore.

Felice weekend.

 

Emporio Armani

Emporio Armani

2 risposte a “Re Giorgio e il fucsia”

  1. Era ora che si accorgesse che non esistono solo il beige e il grigio.
    Il nero abbinato ad un colore in contrasto è sempre bello e chic!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *