Dior Grand Bal: quando il make up riflette tutti i bagliori del Natale

 

In serate speciali come quelle pre-natalizie tutto, a cominciare dai dettagli, deve scintillare di inediti bagliori. Un ruolo che la sofisticata preziosità della Dior Grand Bal Christmas collection adempie in modo ideale nella sua sublime magnificenza: una linea trucco in cui Tyen -direttore creativo, oltre che fotografo del settore make up della Maison -ha voluto racchiudere tutto il glamour e lo sfavillio dei Grand Bals aggiungendovi un pizzico di irriverente contemporaneità. I Grand Bals, eventi mondani a cui Monsieur Dior era solito partecipare dapprima a Grenville, poi nell’ incantevole Ville Lumière degli anni ’20, fissavano le coordinate di una lussuosa ed eccentrica stravaganza unendole in modo indissolubile alla magia del Natale, scandendo mirabilmente tutta un’ epoca francese in un caratteristico mood d’antan. Le confezioni di ogni singolo prodotto della collezione – tutte rigorosamente a specchio dorato – denotano in toto la ricercatezza con cui sono state concepite, ottenendo un risultato di gran classe.

 

 

Il carnet de maquillage (Palette Grand Bal), un’ elegante minitrousse piatta e rettangolare contenente un binomio di ombretti in madreperla color platino e oro, due gloss nelle tonalità del rosso e del dorato affiancati a una matita eyeliner dal nero intenso, nasce ispirandosi al carnet du bal su cui le dame del XVIII secolo erano solite annotare le danze ed i nomi dei cavalieri dai quali erano state richieste. Un accessorio che, con Dior, opera una metamorfosi nell’ utilizzo, ma non nella raffinata sontuosità.

 

 

Alla collezione è inclusa, a titolo inedito, una serie di ciglia finte (002 Gold Crystals) dall’ incredibile setosità, ornate di Swarovski per un effetto che delinea dorati bagliori coniugati ad un glamour irresistibile.

 

 

Le labbra, a loro volta, in vista del Grand Bal riscoprono Diorific, rossetto cult della Maison, che per l’occasione racchiude nel suo scrigno gioiello quattro sorprendenti nuance di rosso appositamente create per il Natale 2012. Profondamente mat, intense, dalla lunga tenuta, legano la loro esclusività ad una nuova concezione di lusso e di bellezza.

 

 

Per le mani, lo smalto Diorific Vernis si presenta in boccette che diventano preziosi oggetti da collezione, dalle forme tonde e in una profusione di materiali dorati. Quattro, i colori che tingeranno le nostre unghie nelle sere di festa: bianco perlato, rosso scarlatto, bronzo dorato e nero glitter giostrano equamente tonalità mat e perlate in un rapporto di due a due.

 

 

Le palpebre, con Palette 5 Couleurs, si ricoprono di texture ultramorbide e cangianti che svelano in ogni gradazione la propria luminosità: parola d’ordine, luce e scintillio. Quattro tonalità in nuance differenti del bronzo e dell’ oro sono disposte attorno ad un tono scuro ed opaco di marrone per poter gestire con maestria il contrasto tra sfavillio e profondità, tra luce ed ombra, in una vasta chance di abbinamenti e di combinazioni.

 

Sempre giocato sui toni del rosso e del dorato, Dior Addict Ultragloss sorprende lucidando le labbra di una sensuale e invitante patina lamè, coniugando brillantezza ed eleganza.

 

 

Arriviamo infine al pezzo clou dell’ intera collezione, la cipria illuminante dorata che, in linea con il mood Grand Bal, si propone di rendere luminosa e cangiante la carnagione: perfetta per determinate zone del viso così come per il décolletè e le braccia, è l’ ideale, prezioso alleato di ogni abito da sera, tocco supremo di una collezione che cattura e riflette tutto il magico scintillio diffuso durante lo speciale periodo delle feste di fine anno. Un valore aggiunto a serate in cui la convivialità e la spensieratezza si rispecchiano in una miriade di luccichii che esternano idealmente non solo un’ atmosfera, ma uno sfarzoso mood interiore.

Buon venerdì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *