Il berretto ‘stile Marlon’: DSquared2 rilancia un evergreen

 

Un ritorno che fa da leit motiv all’ intera collezione Primavera Estate 2013 firmata DSquared2: il berretto di pelle con visiera, grintoso, sexy, legato a indimenticabili reminescenze cinematografiche. Marlon Brando, negli anni ’50, quando in sella a una rombante moto – ne Il selvaggio – dava il via a quel mood di ribellione giovanile che sarebbe esploso fragorosamente a fine anni ’60, lo indossava obliquo sulla tempia, abbinandolo al chiodo di cuoio e an paio di blue-jeans. Dan e Dean Caten, direttori creativi di DSquared2, lo ripropongono rendendolo onnipresente in passerella. La collezione è legata alla prossima stagione, ma idealmente il berretto in pelle rappresenta la scelta più in linea con i climi e le rigidità invernali. Un trend, dunque, declinabile in quattro stagioni senza discriminazioni e, soprattutto, un classico, un evergreen che negli anni ha assunto valenze fetish e persino legate a un’ ambiguità di fondo (si pensi a quello indossato da Charlotte Rampling in Portiere di notte),  DSquared2 lo sdogana da ogni etichetta, definendolo indiscusso complemento di qualsiasi outfit: dall’abitino bon ton rosa confetto al tailleurino Vichy adornato di catene dorate, passando per i grintosi hotpants nel più classico stile biker. Un berretto in pelle versatile, trasformista e multifaccia: riesce come nessuno, infatti, ad acquisire connotati di immensa classe, o a donare un’aria da sexy bad girl a seconda dei capi a cui viene affiancato. Risultato? Promosso con lode, data dal valore aggiunto che lo rende ottimale al presente, e con le temperature più gelide. Che ne dite: non lo trovate anche voi una valida alternativa al cappellino di lana o al classico cappello in  feltro?

Buona domenica.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *