A Firenze nasce la Fondazione Ferragamo

Salvatore Ferragamo con Joan Crawford

 

Il 15 marzo 2013, a Firenze, è stata ufficialmente costituita la Fondazione Ferragamo. Fortemente voluta dalla famiglia del grande couturier, la Fondazione ha come obiettivi principali la promozione e valorizzazione del made in Italy con un’attenzione particolare all’artigianato e a tutte quelle realtà creative e culturali che, coinvolgendo la moda e il design, rientrano nella filosofia  e nella progettualità stilistica maggiormente pertinenti al brand fondato, nel 1928, da Salvatore Ferragamo.  A presiedere la Fondazione sarà Wanda Miletti Ferragamo, moglie di colui che – per i consensi riscossi a Hollywood e tra le star nostrane – si guadagnò l’appellativo di “Calzolaio delle stelle”. Molteplici sono le attività che l’ente ha in programma: promuovere e diffondere la conoscenza dell’ operato di Salvatore Ferragamo, della sua personalità e del suo talento artistico tramite la tutela e la valorizzazione del suo archivio storico rientrano tra le principali, a cui seguirà una costante e sistematica collaborazione con il Museo fondato a Firenze dalla Maison: verranno istituiti seminari, mostre, attività didattiche che possano offrire ai giovani importanti opportunità di formazione. Il tutto  all’ insegna dei valori che Ferragamo ha da sempre tramandato, come la passione per l’artigianalità, la ricerca, la creatività, l’ innovazione, la cultura, la dedizione al lavoro, la sperimentazione tecnologica. I corsi di formazione, i laboratori e i vari eventi culturali verranno organizzati in connubio con realtà pubbliche e private; speciali premi e borse di studio, inoltre,  costitueranno un valido aiuto per tutti quei giovani interessati alla creazione o allo sviluppo di progetti innovativi. Proprio i giovani, sono il target a cui si rivolge prioritariamente la Fondazione: “I giovani”, spiega Wanda Ferragamo, “rappresentano la parte propulsiva di ogni società, quella in grado di garantire continuità e futuro. Devono però avere la possibilità di dimostrare il loro valore e capacità.” Spetta dunque alle aziende, alle istituzioni fornir loro tale opportunità e quella di trasmettere alle giovani generazioni il proprio know-how sia tecnico, che morale: la forte volontà di perseguire obiettivi senza lasciarsi scoraggiare, nè bloccare, dagli ostacoli, superando le difficoltà tramite una grande fiducia in sè stessi e nelle proprie capacità. Un bagaglio perfettamente identificabile con quanto la vita stessa di Salvatore Ferragamo insegna, e testimonia, da sempre.

Buona domenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *