Moschino lancia il frisé del 2013

 

Moschino ha presentato a Londra, nell’ ambito della London Fashion Week, la sua collezione Cheap and Chic per la Primavera/Estate 2013: stilosi, colorati, decisamente grintosi e con un tocco di eccentricità, gli outfit esibiti in passerella hanno riscosso  entusiasti consensi. Un altro ‘colpo’ messo a segno da Rossella Jardini, che vede salire precipitosamente – e in modo ormai inarrestabile – le quotazioni della linea Cheap and Chic creata, nel 1988, con l’ intento di coniugare spirito di innovazione, glamour e costi contenuti. Ma il fashion show londinese non ha calamitato gli sguardi esclusivamente sugli abiti: sono state le capigliature delle modelle, infatti, a suscitare un ulteriore brusio di ammirazione. Le lunghe chiome sfoggiate in passerella hanno lanciato un trend “di ritorno” da un glorioso passato: il frisé. Largamente adottato all’ inizio degli anni ’80, quando migliaia di giovanissime scoprirono che, sciogliendo le treccine alla Bo Derek, i capelli assumevano una voluminosissima, duratura piega a zig-zag, fu perfezionato grazie a un’apposita piastra ondulata che veniva passata sui capelli asciutti subito dopo la classica piastra “piatta”. Moschino, oggi, ripropone il frisé a partire dall’altezza della tempia, lasciando liscie ricrescita e radici. Niente frangia, riga a un lato di rigore, il frisé sulle lunghezze crea un effetto immensamente volumizzante, vaporoso, molto scenografico, E rétro, se si pensa che le permanenti destinate alle teen dei primi anni ’80, mettendo al bando i boccoli, seguivano tassativamente quella linea “a serpentina” tanto in voga allora.  Oggi, il frisé si ottiene con l’ apposita piastra e, come dimostra il défilè Moschino, si adatta  versatilmente agli stili più disparati senza esclusioni di sorta. Anche il make up, in passerella, si è rivelato un ennesimo punto focale: su visi impercettibilmente truccati, infatti, spiccavano occhi dalla palpebra inferiore vistosamente tinta di azzurro, ripetutamente sottolineata da una matita color turchese in grado di evidenziare lo sguardo in modo alternativo e futuribile.  Il frisé, nel frattempo, è già stato proclamato super trend di stagione: anche il vintage,  rivisto e corretto al 2013, può fornire infiniti spunti di stile. Una pregnante, evidente dimostrazione che, nella moda – parafrasando Antoine Lavasier -“Nulla si distrugge e…tutto si trasforma.”

Buon martedì.

 

Backstage e passerella Moschino alla London Fashion Week, Spring/Summer 2013

2 risposte a “Moschino lancia il frisé del 2013”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *