Mystic Metallics by Dior: una galassia di magici bagliori

 

Racconta la leggenda – una leggenda molto, molto reale – che M. Dior,  nel 1947, passeggiando per le vie di Parigi assorto nel nuovo tracciato che voleva imprimere al suo destino, si imbattè casualmente in una stella di metallo finita sul pavè. Fu come un segno. Il buon auspicio che, da quel momento, lo incitava ufficialmente a perseguire il suo sogno: fondare una Maison de Mode. E così fu: tutto ciò che accadde dopo è ormai storia, una escalation di successi e di magnificenza che non hanno mai sfumato, in Christian Dior, il ricordo della stella metallica che una notte intralciò il suo cammino. E’ da quello scintillio che nasce, oggi, la collezione Autunno/Inverno 2013/14 Mystic Metallics: un viaggio tra i misteriosi bagliori della galassia, un excursus lunare all’ esplorazione di luminescenze dai riflessi argentati. Una collezione in cui non potevano mancare gli smalti, che seguono imprescindibilmente il trend metallizzato di stagione differenziandosi in due tonalità metal ed uno smalto magnetico, soggetto a metamorfosi cromatiche cangianti. Il trio di vernis à ongles include nuance come il delicato taupe che vira al rosa di Destin, n,382: elegante e raffinato, come tutti gli smalti metal dà il meglio di sè steso su unghie di media lunghezza e dalla forma arrotondata. Galaxie. n. 992, è un rosa ciclamino  metallizzato che cambia di intensità appena ricopre l’ unghia. E poi c’è Vernis, uno smalto in una ‘magnetica’ sfumatura di verde che crea estrosi arabeschi una volta avvicinata una calamita all’unghia: come tutti gli smalti della sua categoria, a contatto con un magnete assume immediatamente una colorazione striata e variegata. Un trio d’eccezione che ha fatto naturalmente propri tutti i luminosi bagliori emanati, oltre mezzo secolo fa, da una ‘stella di strada’ pervasa di magia.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *