L’ accessorio che ci piace

Una collezione borse contraddistinta da una molteplice varietà di modelli e da sempre estrose rivisitazioni dei più iconici e storici esemplari, quella che propone Fendi per l’Autunno/Inverno 2013/14. Tra le novità, ci colpisce una tipologia di ampie borse con manico che potrebbe essere descritta in quattro punti fondamentali: vividezza dei colori, alternanza di materiali, stampe animalier e inserti in pelliccia. Si tratta del modello 2 Jours: soffice e capiente, del look animalier fa propria la stampa zebrata ravvivandola con tonalità vibranti ed intarsi in pelliccia che, applicati ad alcuni esemplari, la declinano in luxury puro. Fendi non è nuova a palette cromatiche d’ impatto, e anche questa collezione vede il predominio di colori accesi che mai esulano dall’ eleganza caratteristica del brand. Un esempio? Alcune tra le versioni più attuali dell’ iconica Baguette, in mongolia e in tinte strong quali l’arancio, il giallo canarino ed il viola. Per non parlare dei modelli in pelliccia e con intarsio Monster che rompono letteralmente gli schemi rendendola ironica e divertente, un vero capolavoro di originalità. La 2 Jours, dal canto suo, grazie al particolarissimo leit motiv della stampa zebrata non è certo meno ricca di appeal. Già candidata a must have dell’ autunno/inverno, ha dimensioni ottimali per contenere una gran quantità di accessori ed ‘ammennicoli’ tipicamente femminili  e tutto il ‘mondo’ personale che ogni donna, generalmente, ama portare con sè. I modelli sono contraddistinti da dfferenti tipologie di colori che in toto includono l’arancio, il fucsia, il bianco, il nero, il burgundy e una particolare nuance di bluette. I manici,  elegantemente rifiniti, vengono proposti in grigio antracite oppure in bianco. Tutti dettagli pertinenti ad uno stile di alta qualità che si rinnova costantemente, con fantasia e ricercatezza, senza mai venir meno a un basilare proposito: quello di sorprenderci con classe. E’ lo stile Fendi.

 

Una risposta a “L’ accessorio che ci piace”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *