Naked Ultraviolet di Urban Decay, la palette occhi che inebria di viola

 

Mascherina sì, no, fino a quando…Con l’estate appena arrivata, il dibattito è più vivo che mai. Sta di fatto che la maggior parte di noi continua a indossarla per proteggersi dal Coronavirus. Nostro malgrado, quindi, dobbiamo dire “arrivederci” ai rossetti sgargianti che con l’abbronzatura stanno da Dio: inutile truccare le labbra, se rimangono coperte pressochè full time. Puntare sullo sguardo, esaltandolo con nuance magnetiche e sapienti giochi di luci e ombre, si rivela un’ ottima alternativa. Anche perchè, come abbiamo constatato nei precedenti articoli, le palette dedicate al make up occhi offrono una vastissima gamma di colori, texture e finish. C’è solo l’ imbarazzo della scelta! E poi, se ci pensate bene, esiste una tonalità che sembra creata apposta per le calde notti estive: il viola. Magica, intensa, mistica, questa shade sta bene a tutte e seduce all’istante. Non è un caso che il brand americano Urban Decay abbia lanciato un’ intera palette inneggiante al “purple”. L’ha chiamata Naked Ultraviolet, un nome che rievoca una celebre superstar di Andy Warhol (Ultra Violet, al secolo Isabelle Collin Dufresne), e l’ ha dotata di 12 nuance iperpigmentate, dei neutri vibranti arricchiti da un viola straordinariamente pop.

 

 

Le sue cromie spaziano dal nude al pesca, dal verde acqua chiarissimo al fucsia, per poi esplorare le più ipnotiche gradazioni di viola: lilla, violetto, lavanda, viola intenso, prugna e così via, in un crescendo intriso di fascino. Questa tavolozza viene esaltata da finish eclettici, declinati sia in versione matte che satinata e shimmer; una menzione speciale, inoltre, va alla chicca assoluta di Naked Ultraviolet, la shade olografica “trasformer” dall’ effetto futuribile. Tutte le nuance si fondono alla perfezione con la pelle e possono essere utilizzate da sole, oppure mixate tra loro per creare sorprendenti giochi di colore. Le texure, ultra vellutate, permettono di sbizzarrirsi in svariate sperimentazioni cromatiche con risultati all’ insegna della fluidità. Non mi resta che elencarvi le 12 nuance della palette: Trippin’ (un avorio caldo satinato), Mind Slip (un pesca delicato matte), Dazed (un oro rosa shimmer impreziosito da microperle dorate), Hacked (un malva matte che vira al nude), V.R. (un lampone che il micro-shimmer iridescente rende luminosissimo), Lucid (un verde perlaceo olografico), Optimized (un lavanda matte), Warning (un fucsia satinato che vira al viola), Cyber Punk (un viola shimmer accentuato da micro-shimmer rosa), Euphoric (un violetto chiaro dai toni freddi virati al blu), Purple Dust (l’ ultraviolet DOC, con micro-shimmer iridescenti) e Digital (un nero “denso” con micro-shimmer di un rosso vibrante). Nella foto qui sotto, potete farvi un’idea precisa di ogni gradazione.

 

 

In occasione del lancio di Naked Ultraviolet, Urban Decay ha presentato le sue nuove UD Global Citizen:l’ attrice Camila Mendes e la cantante Normani valorizzano i colori della palette in un video che le vede protagoniste di una nightlife scatenata, ravvivata da un tripudio di luci al neon e – va da sè – rigorosamente nei toni del viola.

 

Camila Mendes

Normani

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.