Primrose Palette di Anastasia Beverly Hills, la palette all-in-one che fa scintillare l’ inverno

 

E’ tempo di palette, su VALIUM: il ripristino della mascherina obbligatoria, purtroppo, ha prolungato ulteriormente lo stand by del rossetto. Ma non possiamo lamentarci perchè, nel frattempo, il make up occhi ha raggiunto livelli di pura perfezione. La scelta è ampia, i prodotti eterogenei e ricchi dei colori, delle texture e dei finish più disparati. La magia delle collezioni Holiday continua ad attirarci nella sua sfavillante scia. E non stupisce: la voglia di luce è tale che anche il make up maggiormente “festaiolo” si inserisce a pieno titolo nella quotidianità. Un esempio? Primrose Palette, la luxury palette all-in-one di Anastasia Beverly Hills. Anastasia Soare l’ha creata ispirandosi al fascino etereo della rosa, impreziosendola di nuance incantevoli e sognanti. Le sue tonalità sono dodici: a fare da leitmotiv la consistenza “burrosa”, una pigmentazione ultra ricca e finish che alternano matte onirici a metal opulenti e pluridimensionali. Non si tratta, però, di semplici ombretti. Le shade di Primrose Palette possono essere utilizzate sia sulle palpebre che sulle labbra, sia sugli zigomi che sull’ intero volto. Sono perfette per il contouring e come illuminanti o blush, sostituiscono il lipstick con i loro riflessi metallici, esaltano le palpebre tramite cromie ad alto tasso di magnetismo. Andiamo subito a scoprire quali sono.

 

 

Potete ammirarle nella foto qui sopra, da sinistra a destra: Rose Water è un opale metal e brillante con riflessi multidimensionali, Honey un sabbia matte che vira al beige, Sparkling Amber un oro rosa metal con riflessi multidimensionali, Primrose un rosa polvere matte con riflessi multidimensionali, Mango un mix matte tra il pesca e il corallo, Peony un rosa scintillante con riflessi dorati, Rouge un marrone matte che vira al rosa-beige, Fire Opal un rame metal vibrante con riflessi opale, Deep Berry un intenso color bacca matte, Claret un prugna profondo e matte, Grapefruit un mix matte tra il rosa e il corallo, Saddle un terracotta matte.

Rigorosamente cruelty free, Primrose Palette si avvale di formule cremose e di miriadi di pigmenti. I finish alternano il matte al metal originando un tripudio di riflessi, straordinari giochi cromatici, effetti multidimensionali. Grazie alla scorrevolezza estrema, ogni tonalità si sfuma con facilità ed è modulabile a proprio piacimento: un punto di forza che, sommato alla versatilità delle nuance, fa sì che la palette sia utilizzabile sia di giorno che di sera. Anche il design del packaging contribuisce ad accrescere l’appeal del prodotto. E’ sofisticato, ma essenziale. Il grande specchio e la maneggevolezza della confezione rendono Primrose perfetta per i viaggi o per i ritocchi on the go. Vediamo ora quali sono le shade più adatte alle varie zone del volto.

 

 

Per il contouring, per esaltare e definire il viso, Rouge, Honey e Deep Berry si rivelano ottime. Come illuminanti, Sparkling Amber, Peony, Fire OpalRose Amber sono il top; puntate su questi colori anche se volete donare alle labbra dei seducenti bagliori metal. Sugli zigomi potete applicare Mango, Rouge, Claret, Primrose e Deep Berry a mò di blush.

 

 

Primrose Palette è stata lanciata in occasione del Natale, ma eccelle nel traghettare le magiche atmosfere Holiday nel 2022: un trend make up che diventa un po’ una filosofia, uno stile di vita. I cieli grigi dell’ inverno, d’altronde, sembrano fatti apposta per esortarci a scintillare!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.