Chanel presenta Ton Sur Ton, la collezione make up che sfoggia ben 4 armonie cromatiche

 

Per l’ Autunno, Chanel ci fa un bellissimo regalo: non una, bensì quattro mini collezioni make up! E ognuna dedicata ai nostri colori di base, al nostro “imprinting cromatico”. Ton Sur Ton, questo il nome della linea, si concentra su quattro armonie di toni. La prima ruota attorno al kaki, la seconda all’ argento, la terza al rosso porpora, la quarta allo champagne. Tutte tonalità molto autunnali, intense, magnetiche…quasi da far invidia a quelle del foliage. Ogni armonia è costituita da un ombretto liquido, da uno stylo ombretto-eyeliner-khol per il contorno occhi e da uno smalto; solo tre prodotti, che sono però tre autentici basic del make up. L’ attenzione al colore, per la Creative Make up and Colour Designer di Chanel Lucia Pica, come sempre predomina. E a ragione: la collezione Ton Sur Ton alterna il kaki della terra autunnale al rosso scuro dell’ uva appena colta, l’argento delle stelle che fanno capolino già di sera allo champagne da sorseggiare, magari in buona compagnia, davanti al focolare…Ognuna di noi può scegliere la propria armonia cromatica o sperimentarne qualsiasi altra a piacimento. Osservate attentamente le foto per cogliere l’ immenso fascino dei prodotti, che vi descrivo qui di seguito.

 

ARMONIA KAKI

 

 

L’ ombretto liquido Ombre Première Laque, declinato nella nuance 33 Lamé Bronze (kaki-platino metallizzato), dona uno straordinaria luminosità alle palpebre. E’ modulabile,  si fonde totalmente con la pelle irradiando luce e accentuando la sua finitura metal; rimane intatto per ore ed ore senza causare spiacevoli sbavature. Viene abbinato a Stylo Ombre et Contour, una stylo dalla triplice funzione: funge sia da khol che da eyeliner e ombretto. In linea con il motto “Contour & Light” associato alla collezione Ton Sur TonStylo Ombre et Contour si applica sul contorno occhi per dare profondità allo sguardo. La sua texture cremosa fa sì che sia iper scorrevole e che venga steso, quindi, con la massima facilità. Anche Stylo è un prodotto a lunga tenuta, si mantiene nitido e molto intenso rispetto al colore; a questa armonia cromatica appartiene 13 Contour Kaki, una colorazione kaki-marrone matte e ultra strong. Infine lo smalto, che non poteva che essere Le Vernis de Chanel: un cult iconico proposto in pendant con il make up occhi. Le sue doti sono proverbiali. Riveste l’ unghia di una pellicola iper resistente e oltremodo brillante, rinforzandola e lucidandola al tempo stesso. Il colore che la ricopre è vivido, effetto lacca, fluido quanto basta per scongiurare la formazione di grumi. Il trio di prodotti dedicati al kaki lo include nella shade 905 Brun Fumé, un ammaliante kaki-marrone.

 

ARMONIA GRIGIO-ARGENTO

 

 

Nell’ armonia grigio-argento sono stati inseriti l’ ombretto liquido Ombre Première Laque nella tonalità 37 Lamé Acier, un grigio-argento dal finish metallizzato, e l’ ombretto-khol-eyeliner Stylo Ombre et Contour nella nuance 17 Contour Graphite, un color tortora. Chanel consiglia di applicare per primo Stylo, esaltando la forma dell’ occhio, e successivamente Ombre Première Laque per pervadere di luminosità lo sguardo. Lo smalto è invece Le Vernis 909 Beige Ceindré, un grigio tenue e molto elegante.

 

 

ARMONIA ROUGE BRUN

 

 

Ci troviamo di fronte a una palette autunnale al 100 per cento: Armonia Rouge Brun sfoggia toni che spaziano dal rosso porpora al rosso cioccolato passando per il marrone. Ombre Première Laque, l’ ombretto liquido dai lucenti bagliori, viene declinato nella gradazione 35 Lamé Pourpre, un rosso porpora dal finish metal, mentre Stylo Ombre et Contour non passa inosservato nel granata-marrone della shade 15 Contour Marron. Lo smalto Le Vernis piacerà a chi ama i colori scuri e profondi: 907 Rouge Brun è un rosso cioccolato dall’ allure sofisticatissima.

 

ARMONIA CHAMPAGNE

 

 

E’ una tonalità che rievoca quella, appunto, di un frizzante champagne. 39 Lamé Ivoire è il raffinato avorio dal finish metallico che contraddistingue Ombre Première Laque; lo affianca Stylo Ombre et Contour nella nuance 19 Contour Beige, un terracotta, con cui compone un duo cromatico perfetto. Lo smalto Le Vernis valorizza il tutto grazie alla sua shade di rosso-marrone che vira al terracotta intenso: 911 Terre Brulée.

 

 

 

Huetopian Dream di Pat McGrath: un tripudio di nuance cosmiche per viaggiare nelle galassie

 

Come ogni volta che Pat McGrath annuncia l’uscita di un suo prodotto make up, il countdown per l’arrivo di Huetopian Dream è stato puntuale e inarrestabile. Quando la palette (il 12 Agosto scorso) è finalmente apparsa, mi ha conquistata all’ istante; non ve ne ho parlato subito perchè mi è sembrata perfetta per questo periodo di transizione stagionale: Huetopian Dream sfoggia dieci nuance incredibili, al tempo stesso avvolgenti e magicamente cosmiche. Riflette in pieno la commistione tra i caldi colori autunnali e gli ultimi bagliori iridescenti, scintillanti dell’ estate. Pat McGrath l’ ha dedicata in toto al make up occhi, alternando sapientemente svariati finish e giochi cromatici. A fare da leitmotiv sono i pigmenti in polvere cremosa che compongono ciascun ombretto. La texture, di conseguenza, dà vita a colorazioni intense, sature ma super sfumabili. Ispirandosi a suggestioni cosmico-astrali, Huetopian Dream è un vero e proprio tripudio di riflessi olografici, shade cangianti, bicromie e tricromie che esaltano il contrasto tra luce e ombra e virano a molteplici sfumature. Pat McGrath ci accompagna in questo viaggio nelle galassie sorprendendoci con finiture nelle più disparate versioni: matte e vellutate, ultra scintillanti, luminose, metallizzate, tutte affascinanti e ipnotiche al punto tale da mozzare il fiato. Gli ombretti possono essere utilizzati singolarmente o mescolati tra loro, giacchè la loro innovativa formula li rende durevolissimi oltre che estremamente modulabili. Ecco ora le nuance in cui Huetopian Dream è declinata:

 

 

Dall’ alto e da sinistra a destra abbiamo Skinshow Nude Xtasy (un rosa cipria chiarissimo), Xtreme Plum Noir (a metà tra il prugna e il marrone scuro), Secret Eden (una nuance profonda di rosa antico), Cosmic Bloom (un rosa antico scintillante), Bronze Desire (un bronzo intenso), Shockwave (un rosa carico), Bronze Solaris 005 (un oro che vira al bronzo), Blitz Sextreme (un duochrome cangiante di oro e bronzo), Astral Venusian Orchid (un rosa “cosmico”, lunare) e Astral Amethyst Moon (un violetto-lilla “galattico”). Pat McGrath consiglia di esaltarle utilizzando il nuovissimo IntensifEYES Artistry Wand, una stylo-bacchetta magica che valorizza al massimo le magnetiche gradazioni di Huetopian Dream.

 

IntensifEYES Artistry Wand

 

 

 

 

Skydust 04: Valentino Beauty e il make up occhi color “polvere di cielo”

 

Avete presente la nuance azzurro polvere che il cielo, specie quando c’è foschia, assume durante il crepuscolo? Bene: è uno dei colori di tendenza del make up estivo. Valentino Beauty lo ha inserito, in una versione favolosamente inedita, nella sua prima collezione. Con il nome di Skydust 04 si declina in una delle quattro cromie di Dreamdust, prodotto di punta per il make up occhi, e seduce per il suo scintillio mozzafiato. Dimenticate le tinte sature e iper pigmentate, perchè Dreamdust (in italiano “polvere di sogno”) è sfavillio e lucentezza pura. Si stende sulle palpebre, intorno all’ occhio, e fa vibrare immediatamente lo sguardo grazie a un tripudio di bagliori: la sua texture cremosa è tempestata di glitter dal potente impatto visivo. Va picchiettato con le dita per ottenere un design ben delineato, quasi grafico. Il luccichio onirico che sprigiona fa il resto.

 

 

Dreamdust, destinato a diventare un cult di Valentino Beauty, viene proposto in quattro tonalità. Oltre a Skydust 04 sono presenti Silver Spark 01 (argento), Go for Gold 02 (oro rosa) e Emerald Queen 03 (smeraldo), tutte decisamente “couture” come vuole lo stile Valentino.

 

 

Dalla scorsa primavera, infatti, Valentino ha lanciato la sua prima linea beauty. Il tema del sogno è una costante, un sogno che prende forma in un caleidoscopio di colori e nasce dalla volontà di esprimere la propria individualità: chiunque può condividere questo obiettivo, non esistono limiti nè condizioni. L’ ode all’ inclusività di cui Pierpaolo Piccioli si fa portavoce coinvolge ora anche il campo del make up, puntando su ambasciatrici del calibro di Lady Gaga e Adut Akech. Tre parole chiave, “Color”, “Cool” e “Couture”, sono i capisaldi della nuova avventura della Maison. Abbattendo ogni stereotipo, Valentino Beauty propone un concetto completamente innovativo di bellezza: distante dall’ omologazione allo scopo di promuovere l’ unicità e le peculiarità personali. Le shade dei prodotti, in questo senso, acquistano un valore che va al di là di quello esclusivamente cromatico. Raccontano momenti, stati d’animo…A proposito di colori, il packaging della linea beauty di Valentino non poteva che sfoggiare un iconico “rosso Valentino“.  Le forme sono nette e lineari, adornate solo dal celebre logo dorato del brand.

 

 

 

Summer Collection 2021 di Anastasia Beverly Hills: l’ estate sulla pelle

 

Nel post di ieri parlavamo di praticità. Bene, la nuovissima Summer Collection 2021 di Anastasia Beverly Hills (in Italia la trovate da Sephora) è stata interamente concepita all’ insegna del comfort: la compongono due prodotti, ma fanno per dieci. E sono maneggevoli, facili da usare, perfetti per essere portati in borsetta e per le applicazioni “on the go”. Soprattutto lo Stick Highlighter che, come dice il suo nome, si presenta nelle comode vesti di stick. Solo a guardarlo, incanta: è  un piccolo gioiello di design e luminosità. Racchiuso in un tubetto color oro rosa, questo blush-illuminante in crema sfoggia una texture levigata e intrisa di bagliori pronta a fondersi perfettamente con la pelle. Basta un’unica passata per donare luce all’ incarnato; le sue tonalità (sei in tutto) sono modulabili e sfumabili in modo ottimale. La loro consistenza, inoltre, è talmente impalpabile da scongiurare l’ effetto “appiccicoso”, gli accumuli impropri e il look a chiazze. Potete applicare Stick Highlighter con le dita o con il pennello inserito all’ estremità del prodotto, ma Anastasia Soare (regina del beauty e fondatrice di Anastasia Beverly Hills) consiglia di stendere lo stick direttamente sulla pelle per poi sfumarlo, subito dopo, con il pennello. Le aree di applicazione includono la zona superiore dello zigomo, l’arcata sopraccigliare, la punta del naso e l’arco di Cupido; sovrapporre più nuance del prodotto equivale a creare degli splendidi effetti tridimensionali. Tenete presente che Stick Highlighter può essere utilizzato anche sul corpo: via libera, quindi, ai punti luce sul décolleté e ovunque il vostro outfit ve lo permetta. Le sei shade in cui viene declinato lo stick sono Iced Out (oro pesca scintillante con riflessi diamantati), Pink Diamond (rosa ghiaccio scintillante con riflessi diamantati), Dripping in Gold (oro scintillante con riflessi diamantati), Cognac Diamond (bronzo rame scintillante con riflessi diamantati), Bubbly (champagne scintillante con riflessi diamantati) e Hot Sand (oro rosa scintillante con riflessi diamantati). Stick Highlighter, in più, è un prodotto rigorosamente cruelty-free privo di parabeni, ftalati, oli minerali, profumo, oli e solfati.

 

 

La collezione per l’ estate 2021 di Anastasia Beverly Hills comprende anche Cream Bronzer, un abbronzante in crema disponibile in sette sfumature. Definirlo abbronzante, tuttavia, è riduttivo. Cream Bronzer, oltre a regalare l’ effetto “pelle baciata dal sole”, si rivela ottimo per il contouring e per scolpire il viso. Il suo scopo principale, certo, è quello di offrire un look abbronzato cool & wild, ma soprattutto molto naturale. Il finish opaco permette al prodotto di aderire al volto alla perfezione, mantenendo una tenuta impeccabile ed evitando di formare delle antiestetiche macchie. Così come Stick Highlighter, è un prodotto dall’ intensità modulabile e ciò consente di spaziare dalle cromie tenui a quelle più audaci: i pigmenti contenuti in dosi massicce lo rendono ideale sia per il viso che per il corpo. In più, Cream Bronzer può sovrapporsi al make up per rafforzarne le nuance e creare un magnifico gioco di chiaroscuri. I colori si chiamano Sun Kissed (un terracotta chiaro dal sottotono neutro), Amber (un terracotta medio-chiaro dal sottotono neutro), Golden Tan (un terracotta medio-chiaro dal sottotono caldo e dorato), Caramel (un terracotta medio-scuro dal sottotono caldo), Hazelnut (un terracotta scuro dal sottotono caldo), Chestnut (un terracotta molto scuro dal sottotono caldo), Cool Brown (un terracotta scurissimo dal sottotono neutro). Le sette sfumature sono dedicate a un’ ampia gamma di carnagioni. In linea con la filosofia beauty di Anastasia Soare, inoltre, anche Cream Bronzer è un prodotto cruelty-free e privo di parabeni, ftalati, oli minerali, profumo, oli e fosfati: davvero un bell’ esempio di come il make up si possa coniugare con la coscienza eco.

 

 

 

Orgasm on the Beach Cheek Palette di NARS, inebriante per i sensi e per lo sguardo

 

Di NARS avevo parlato qualche mese fa, in occasione del lancio della Bronzing Collection. E dato che è un marchio che ospito frequentemente in questo blog, non potevo non aggiornarvi sulle news che lo riguardano. La più recente è l’uscita di una capsule ispirata ad Orgasm, l’iconica nuance-simbolo del brand fondato da François Nars. La Orgasm on the Beach Collection, questo il nome della linea, è composta da svariati prodotti (due quad di ombretti, blush e rossetti declinati in texture molteplici, uno stick “multitasking”, una cipria illuminante), ma voglio concentrarmi su una novità assoluta: Orgasm on the Beach Cheek Palette, la palette che impreziosisce il viso di sfumature da mozzare il fiato. Le nuance che la compongono sono sei, tutte catturate nei magici istanti del calar del sole, e risultano perfette per qualsiasi tipo di incarnato. Con l’ abbronzatura, però, raggiungono il top del glamour, donando un’ allure sublimemente magnetica al volto. Tanto per darvi un’ idea, posso dirvi che le tonalità spaziano dall’ oro al bronzo, dal rosa pesca di Orgasm al corallo, dallo champagne al rosso…Sono i colori di un tramonto sul mare, che il crepuscolo rende ancora più vividi. Per ottenere l’ effetto “full color”, NARS si è avvalso di un tripudio di pigmenti puri in sospensione racchiusi in microsfere semi-trasparenti: una formula da cui originano gradazioni molto intense. La texture in polvere, leggerissima e scorrevole, permette di modulare i colori e di applicarli con estrema facilità. Le nuance si fondono con la pelle dando vita a cromatismi potenti, intrisi di riflessi. Orgasm on the Beach Cheek Palette, venduta in limited edition, è un tributo all’estate e alle sue “calienti” atmosfere; il look “baciato dal sole” che la contraddistingue regala fascino in dosi massicce. Non va trascurata, poi, la versatilità del prodotto.

 

 

Orgasm on the Beach Cheek Palette può essere utilizzata per illuminare il viso, ravvivarlo, scolpirlo e creare straordinari effetti tridimensionali: basta scegliere i pennelli ad hoc all’ interno dell’ ampia gamma proposta dal brand.

 

Veniamo ora alle sei nuance della palette. Nella foto qui sopra, dall’ alto a sinistra, potete ammirare Turtle Bay (un luminoso champagne pesca), Naples (un oro rosa metal), Mandalay (un bronzo caramello satinato), Montezuma (un luminoso pesca oro), Orgasm (un rosa pesca con riflessi oro), Zuma (un rosso satinato). La nuovissima cheek palette di NARS, non c’è che dire, inebria i sensi così come lo sguardo.

 

 

 

 

Colori e riverberi del deserto in “Summer Dune”, la collezione make up che Dior dedica all’estate 2021

 

Su VALIUM, recentemente, abbiamo parlato di deserto, di sole, di calura…di estate. Per rimanere in tema,  vi presento una collezione make up che si inserisce in quel contesto alla perfezione: il suo nome è Summer Dune ed è la linea che Dior dedica alla stagione calda. Concepita dal Direttore Creativo e dell’ Immagine del Make Up Dior Peter Philips, si ispira ai panorami illimitati del deserto e alle sue dune. Un orizzonte senza confini, che confonde Terra e Cielo mutando in base alla direzione del vento, un luogo che ci costringe inevitabilmente al confronto con noi stessi. Perchè per affrontare il deserto le valigie non servono, ma un solido bagaglio interiore sì. Detto questo, direi che possiamo cominciare ad esplorare la collezione. Risalta subito il suo appeal cromatico: un tripudio di beige, oro e bronzo intervallati da eteree nuance rosate, squillanti tonalità di arancio e rossi iper lucenti che catturano tutti i bagliori del sole.

 

 

5 Couleurs Couture – Edizione Limitata Summer Dune

 

 

La palette occhi 5 Couleurs Couture, un cult di Dior, naturalmente non può mancare. Per l’occasione, esibisce le calde gradazioni delle dune che i riverberi del sole impreziosiscono di cromatismi cangianti: a fare da riferimento, un dosso di sabbia agitato dal vento. E i toni dell’ oro e del bronzo per rimandare a una luminosità solare, scintillante ma estremamente naturale. Composti da una texture cremosa e impalpabile, gli ombretti di 5 Couleurs vantano colori intensi dalla durata estrema e si declinano in due differenti quartetti cromatici: 699 Mirage (a destra nella foto) evidenzia una splendente shade dorata attorniata da sfumature oro e rame, 759 Dune (a sinistra) alterna gradazioni oro e bronzo affiancandole al rosa magnetico del tramonto.

 

 

Diorshow Coulour Graphist – Edizione limitata Summer Dune

 

 

Per ovviare agli inconvenienti associati all’ afa estiva, basta scegliere prodotti make up waterproof. Come Diorshow Colour Graphist, l’ innovativo eyeliner a doppia punta che da un lato è una stylo per il contorno occhi e dall’ altro un khol kajal: la stylo, dal colore profondo e dal finish mat, sottolinea la linea delle ciglia con raffinatezza, il khol kajal scorre lungo la rima palpebrale per esaltare lo sguardo con la sua nuance madreperlata. Il risultato? Un make up intenso e ad alto tasso di fascino che resiste una giornata intera. Anche Diorshow Colour Graphist propone due soluzioni colore: 001 Black/Gold esibisce una luminosissima stylo nero mat e un khol kajal dorato, 002 Blue/Platinum una stylo blu navy e uno sciccoso khol kajal argentato. Due coppie cromatiche con un intento comune, rievocare il cielo stellato che incornicia il deserto.

 

Diorshow Iconic Overcurl Waterproof

 

 

Anche il mascara Diorshow Iconic Overcurl si rilancia in chiave waterproof. La lunghissima tenuta diventa, quindi, uno dei suoi punti di forza insieme all’ azione rinforzante, modellante, volumizzante delle ciglia e, non ultimo, all’ effetto nutriente svolto dal nettare di cotone contenuto nella sua formula. L’ applicatore incurvato contribuisce ad infoltire ed allungare le ciglia. Diorshow Iconic Overcurl è disponibile in un’ unica tonalità, 091 Noir/ Black (un nome che la dice lunga sul suo colore).

 

Rouge Graphist – Edizione limitata Summer Dune

 

 

Tra le svariate proposte per il make up labbra, Summer Dune include Rouge Graphist: il celebre rossetto a matita, un must di Dior, entra a far parte di questa collezione estiva coniugando il glam con la massima praticità. Si applica facilmente, la matita garantisce una stesura impeccabile e il finish mat/cremoso non difetta di luminosità. Potete sceglierlo in due nuance, entrambi vibranti e decisamente chic: 734 Voyage, un vivacissimo rosso aranciato, e 748 Crépuscule, un rosso scuro “maliardo”.

 

Dior Addict Lacquer Stick – Edizione limitata Summer Dune

 

 

Le labbra sono un punto focale, per Summer Dune. Non è un caso che i più iconici rossetti Dior siano inclusi nella collezione: ritroviamo ad esempio l’ acclamatissimo Dior Addict Lacquer Stick, idratante come un balsamo e brillante al pari di una lacca. A lunga tenuta, Dior Addict Lacquer Stick è noto anche per le sue vivide nuance. Grazie alla base cristallina e trasparentissima (supera quella di qualsiasi altro lipstick del 44%), basta un’ unica stesura per riempire le labbra di colore. La lucentezza al top si deve invece alla formula Lacquer Cocktail, ricca di cinque oli leggerissimi e cera d’api che svolgono un’ azione nutriente, mentre la texture fondente è ottenuta tramite un procedimento di colatura dello stick che la rende quasi liquida. Summer Dune sfoggia quattro tonalità strepitose: 323 Nude Desert (beige caldo), 648 Mirage (corallo aranciato), 748 Red Amber (rosso mattone luminoso) e 879 Nomad Red (rosso puro).

 

Dior Addict Stellar Gloss – Edizione limitata Summer Dune

 

 

Dior Addict Stellar Gloss, il “glossy-gloss” rimpolpante di Dior Beautè, non poteva mancare in questa collezione estiva. Brillante e luminoso, nutriente, riveste le labbra di una sottile pellicola che le leviga, le accende di lucentezza ma non appiccica. L’ applicatore ultramorbido dosa la quantità ideale di prodotto, posandolo sulle labbra senza eccedere e delineandone la forma alla perfezione. Un’ idratazione non stop garantisce morbidezza h 24, volume e riflessi in 3D che impreziosiscono ogni tonalità del gloss. Per Summer Dune, Peter Philips ha creato le speciali nuance 110 Golden Hour (nude dorato con riflessi violacei), 213 Dior Garden (lilla con riflessi rosati), 611 Sunrise (terracotta rosato) e 746 Wild Rose (rosa rame).

 

Diorskin Nude Luminizer – Edizione limitata Summer Dune

 

 

Un illuminante che richiama l’ immagine di una duna mossa dal vento: Diorskin Nude Luminizer sprigiona luce in dosi massicce grazie ai pigmenti madreperlati traslucidi di cui è ricca la sua polvere. Il risultato? Un incarnato radioso, acceso da tonalità super brillanti e da splendidi riflessi iridescenti. Il prodotto si declina in due nuance, 001 Pink Dune (rosa delicato) e 002 Peach Dune (corallo dorato). Quest’ ultima, in particolare, conferisce un incantevole effetto “pelle baciata dal sole”.

 

Stick Glow – Edizione limitata Summer Dune

 

 

La collezione Summer Dune è davvero completa e comprende innumerevoli prodotti make up. Stick Glow, un illuminante-balsamo ultra sensoriale, sembra fatto apposta per l’estate. E’ pratico, la formulazione in stick lo rende perfetto per essere portato agevolmente in borsa e per i ritocchi on the go durante i vari spostamenti. Dona a guance e zigomi un look “bonne mine” che irradia luminosità, proponendosi in due shade avvolgenti e decisamente in tema con l’ ispirazione “deserto”: sono 445 Golden Haze (oro caldo) e 875 Pink Sirocco (rosa tenue).

 

Dior Forever Natural Bronze

 

 

Una terra abbronzante, in una collezione del genere, è un vero e proprio must. Ecco quindi Dior Forever Natural Bronze, composta da una texture soffice che si fonde con la pelle e la idrata, al tempo stesso, grazie a un infuso di viola del pensiero selvatica. L’ effetto è incredibile. Il volto sfoggia un colorito abbronzato istantaneo, come se fosse accarezzato dal sole, mantendendolo inalterato per tutto il giorno: merito dei pigmenti di origine minerale al 95%. Le nuance di Dior Forever Natural Bronze sono studiate per ogni tipo di carnagione, non a caso sono otto. Abbiamo 01 Fair Bronze (per pelli chiarissime), 02 Light Bronze (per pelli chiare), 03 Soft Bronze (per pelli mediamente chiare), 04 Tan Bronze (per pelli chiare tendenti allo scuro), 05 Warm Bronze (per pelli dorate), 06 Amber Bronze (per pelli scure), 07 Golden Bronze (per pelli dorate e scure), 08 Deep Bronze (per pelli molto scure).

 

Dior Vernis – Edizione limitata Summer Dune

 

 

Completa Summer Dune una serie di smalti dalle cromie evocative: Dior Vernis, lo smalto icona arricchito da resine “Gel Coat” che si associano a un Tecno-Polimero, vanta una brillantezza estrema e un’ ottima tenuta, favorita dal silicio non minerale contenuto nella sua formula. L’ unghia viene rafforzata e si fonde mirabilmente con il colore, pieno, che forma una lucente pellicola. Brillantezza, tenuta e intensità cromatica sono i principali atout di Dior Vernis. Per quanto riguarda le shade che esibisce nella collezione Summer Dune, ecco l’elenco: 323 Dune (beige sabbia), 996 Desert Nights (blu navy), 648 Mirage (corallo aranciato) e 748 Hasard (legno di rosa).

 

 

 

Gloss Bomb Heat by Fenty Beauty: Rihanna lancia il gloss più hot dell’estate

 

Da oggi, 28 Giugno, via le mascherine nei luoghi all’ aperto! (ma sempre con cautela e tenendole, comunque, a portata di mano). Questo nuovo step nell’ allentamento delle restrizioni mi induce ad affrontare un argomento che non trattavo da tempo: i rossetti di tendenza, praticamente invisibili nell’ era dei “parabocca” chirurgici. L’ opportunità, ghiotta sotto vari aspetti e tra poco scopriremo il perchè, me la offre Fenty Beauty di Rihanna . Il marchio (al 100 per cento cruelty free) ha appena lanciato una versione “caliente” e super estiva del suo iconico Gloss Bomb,  ed è la stessa popstar barbadiana a presentare la new edition in vari scatti. Gloss Bomb Heat è talmente lucido, volumizzante e rimpolpante da essere paragonato a una succosissima ciliegia, frutto di stagione per eccellenza. Persino la sua tinta, appena un tocco di colore per non scalfire la brillantezza del gloss, rimanda al rosso giocoso e invitante delle ciliegie appena colte: è stata battezzata non a caso “Hot Cherry”, e nel sito di Fenty Beauty viene definita uno “sheer red”.

 

 

Rihanna descrive Gloss Bomb Heat come un must per chiunque ami “un look sexy e le labbra carnose”. I suoi punti di forza? Un sensualissimo effetto bagnato e l’ innovativa formula Plump Job Complex che rende subito le labbra più piene, polpose e intriganti: per ottenerla sono stati utilizzati ingredienti come l’ estratto dei frutti di capsico, l’ olio di radice di zenzero, la vitamina E e il burro di karitè, che coniugando le sue virtù nutrienti con il wet look donato dal prodotto ne esalta straordinariamente la lucentezza. In più, Gloss Bomb Heat è “hot” sotto tutti gli aspetti. Appena viene steso sulle labbra le leviga e le avvolge in una seducente sensazione di calore, caricandole di una allure a dir poco magnetica. Glitter o luccichii non servono, per accentuare l’ appeal scaturito dal connubio tra la brillantezza e una punta di colore:  lussuoso e ricco, il nuovo bestseller di Rihanna cattura gli sguardi senza bisogno di effetti speciali.

 

 

La sua versatilità estrema fa sì che Gloss Bomb Heat possa essere indossato da solo, sopra il rossetto o abbinato a una matita per labbra nella stessa nuance. Un ulteriore aggettivo per definirlo? Goloso…proprio come una ciliegia.

 

 

 

 

The Divine Blush Collection di Pat McGrath: lusso, lussuria e colore puro

 

“Divina”, Pat McGrath lo è sempre: come tutte le sue collezioni make up. E The Divine Blush Collection, l’ ultima che ha lanciato in ordine di tempo, non sfugge alla regola. Tra i prodotti che la compongono, il blush (declinato in ben nove shade) regna sovrano, affiancato da un quad di ombretti, un highlighter, un lipstick, un gloss e un lip balm altrettanto iconici e spettacolari. Ad accomunarli è il motivo della rosa, fil rouge ispiratore oltre che grafico: per esempio, “scolpito” in bassorilievo sulla cialda del blush, riproduce dei raggi di sole splendenti  su una triade di regine dei fiori; ma lo ritroviamo anche, declinato in un fascinoso lilla, nell’ immagine che adorna i pack della collezione. La varietà dei finish, che includono finiture scintillanti, satinate e matte/cremose, accentua l’ ammaliante allure di The Divine Blush Collection. Per raccontarvi questa collezione, naturalmente, non posso che iniziare dal prodotto da cui prende il nome.

 

 

Skin Fetish: Divine Blush

E’ il blush più gettonato del momento, il più acclamato. Attesissimo da quando Pat McGrath ha annunciato, tramite Instagram, il suo lancio imminente; da allora, è iniziato un countdown inarrestabile. Tutte lo vogliono perchè è una chicca vera e propria: lussuoso, inimitabile, un’ ondata di puro colore. Divine Blush, l’icona di The Divine Blush Collection, vanta la leggerezza di una piuma e le cromie vibranti garantite dai pigmenti in polvere finissima. Il fatto che la “Mother of Make Up” lo abbia proposto in nove gradazioni lo rende ancora più appetibile, fa pensare ad un’ autentica collezione di blush. Le sue tonalità couture si posano impalpabili sugli zigomi e si sfumano con estrema facilità, modulando l’ intensità del colore. I finish sono satinati o semi-opachi, le nuance perfette per ogni tipo di incarnato e stile: spaziano dal nude a diverse shade di rosa, culminando in sfumature più vivide come il fucsia, il corallo, il terracotta. Si chiamano Fleurtatious (un incrocio tra il beige caldo e il rosa semi-matte), Nude Venus (un rosa pesca con perle dorate), Desert Orchid (un bronzo rosato con perle dorate), Nymphette (un rosa tenue con perle dorate), Divine Rose (un incrocio tra il malva e il rosa semi-matte), Cherish (un rosa confetto semi-matte), Lovestruck (un rosa bacca semi-matte), Electric Bloom (un corallo semi-matte) e Paradise Venus (un terracotta semi-matte).

 

 

 

Skin Fetish: Divine Glow Highlighter

Lo scintillio, profuso e opalescente, è uno dei trademark di Pat McGrath Labs. L’ illuminante di The Divine Blush Collection, Divine Glow Highlighter, sprigiona luce a piene mani: in polvere pressata color oro, si avvale di una formula che combina olii botanici e microperle multi-tono. Il risultato? La sua texture, setosa e morbida, è un concentrato di riflessi e di bagliori. Sulla pelle scivola come una carezza, fondendosi con essa per una tenuta ottimale.

 

Venus in Fleurs Luxe Quad: Voyeuristic Vixen

 

Lunare, cosmico, ma al tempo stesso “terroso” e carnale: Venus in Fleurs Luxe Quad: Voyeuristic Vixen è un quartetto di ombretti sfavillanti. Le loro cromie spaziano dal bronzo al rame e i finish luccicanti, setosi, cremosi/opachi, si rifanno ai leitmotiv della collezione. Gli eyeshadow aderiscono alle palpebre con scorrevolezza estrema, è sufficiente una sola stesura per foderarle di colore: l’ occhio risplende di fascino, sprigionando una allure altamente sensuale. Pat McGrath, non a caso, definisce il quad un “feticcio erotico”. Le nuance in cui viene declinato sono Moonlight Liason (un rame che vira al rosa), Rose Fire Nectar (un rame abbagliante e deciso), After Dusk (un bronzo matte e “terroso”) e Twilight Bronze (un bronzo che vira all’ oro).

Lip Fetish Balm

 

The Divine Blush Collection dedica alle labbra un’ ampia scelta di prodotti. Lip Fetish Balm è uno di questi: un balsamo che le ricopre con una velatura morbida, lucentissima e super idratante. La sua formula, ricca di vitamine, antiossidanti ed emollienti lenitivi, è un efficace cocktail che contrasta i radicali liberi e contribuisce a mantenere le labbra elastiche e ben nutrite. Nel caso di Lip Fetish Balm, più che di nuance si parla di riflessi, di un’ avvolgente brillantezza mescolata ad un tocco di colore. La collezione include il balm in due tonalità: Divine Rose 2 è un rosa antico che assume una sfumatura tenue grazie alla lucentezza del balsamo, Flesh 7 un nude scuro esaltato da un effetto specchiato strepitoso.

Mattetrance Lipstick

 

Lusso e voluttà: un binomio che riassume lo spirito della Divine Blush Collection. Ovvero come rievocare, con una serie di prodotti affascinanti, dalle cromie eleganti e impregnate di bagliori profusi, una sirena del silver screen. Mattetrance Lipstick, uno dei cult della “Mother of Make Up”, non poteva mancare. Sfoggia un colore pieno grazie alla pigmentazione elevata, un finish matte/cremoso che lo rende lievemente brillante, e la shade in cui si declina trasuda seduttività e raffinatezza: battezzata Dream Lover, è un delizioso rosa antico dall’ appeal mozzafiato.

Lust: Gloss

 

La tonalità ipnotica, luminosa e tridimensionale della “seduzione softcore” (una definizione ideata dalla stessa Pat McGrath): LUST: Gloss è questo e molto altro ancora. Riveste le labbra di lucentezza estrema, le leviga e le dota di una straordinaria polposità. E’ splendente, provocante, la sua texture non risulta appiccicosa neppure dopo ore ed ore di tenuta; questo prodotto iconico appare nella Divine Blush Collection in una sfumatura oro dal finish vinilico. Diviene quindi un gloss-feticcio che emana lussuria in dosi massicce: il suo nome ce lo dice a chiare lettere.

 

 

La nuova collezione della make up artist più celebre al mondo è disponibile anche sotto forma di kit che riuniscono i prodotti in molteplici combinazioni, ma non è l’unica sorpresa che ci riserva la vulcanica McGrath: The Divine Blush Collection viene impreziosita da accessori che la completano meravigliosamente. Un esempio? I fermagli, ricoperti di cristalli, forgiati sul tipico lessico della guru del make up. I termini in questione sono “Divine”, “Beyond” e “Major”: e se il concetto a cui rimanda il primo è lapalissiano, basta usare un pizzico di immaginazione per intuire a cosa si riferiscono gli altri…

 

 

 

 

 

Bronzing Collection: NARS lancia un make up duo che è un preludio d’Estate

 

Al Solstizio d’Estate manca poco più di un mese, ma le nuove collezioni make up replicano già la luminosità del sole e le sfumature intense, scintillanti ed avvolgenti che caratterizzano la stagione calda. D’altronde, non va negato che certe sere di Maggio siano un assaggio d’ Estate vero e proprio: i tramonti lunghi, dai colori incredibili, e gli stormi di uccelli migratori che ritornano con il bel tempo sono solo alcuni degli indizi che annunciano l’imminenza del 21 Giugno. NARS non poteva rimanere immune a questi segnali e lancia una make up collection, la Bronzing Collection, che inneggia all’ Estate e alla sua vivacità inebriante. La collezione è composta da una serie di prodotti ad effetto “pelle baciata dal sole”, alcuni dei quali in limited edition, e sono sicura che vi conquisterà subito grazie al fascino che sprigiona in dosi massicce.

 

 

Ho scelto per voi il fantastico duo di punta della linea: la palette occhi Summer Solstice Eyeshadow Palette e l’ highlighter Summer Solstice Cheek Duo. Sono racchiusi entrambi in un packaging dal coperchio dorato, su cui è inciso un tripudio di linee che ricorda dei raggi solari stilizzati. Scoprire i due prodotti è calarsi in una serata afosa, intrisa di bagliori che la foschia vela appena e che, proprio per questo, rende altamente seducenti. La palette cromatica della Summer Solstice Eyeshadow Palette combina il luccichio del mare al calar del sole con gli incantevoli colori del tramonto, della sabbia e della natura in piena Estate. Le nove shade della palette, calde e profondamente sensuali, spaziano dal rosa al bronzo passando per i toni dorati. La loro intensità si deve alla formula Pigment Power Suspension, che abbina una serie di pigmenti puri ad un sistema di leganti liquidi: il risultato? Un colore sontuoso, duraturo e decisamente ammaliante ottenuto con una sola stesura di ombretto. Ecco le tonalità che compongono la Summer Solstice Eyeshadow Palette: Delirium (un rosa metal), Dune (un terracotta matte), Morongo (un oro rosa iper brillante),  Seven Heaven (un color sabbia matte), Oro Grande (un rame super lucido), Seduced (un rosa pastello metal), Sunstorm (un rame oro iper brillante), Thar (un terra d’ombra metal) e Indian Wells (un rosso rubino metal).

 

 

Summer Solstice Cheek Duo è luminosità solare allo stato puro. Include un abbronzante e un highlighter che possono essere utilizzati separatamente o in coppia: la Bronzing Powder, in una gradazione di marrone tenue intriso di riflessi oro, regala uno straordinario look abbronzato grazie a un mix di terra finissima e polveri ricche di bagliori dorati; il finish caldo e setoso accentua l’ effetto naturale. L’ Highlighting Powder è completamente incentrata su una nuance di oro giallo e si avvale della tecnologia Seamless Glow per donare luce assoluta al viso. Polveri microsferiche semi-trasparenti si uniscono alle perle originando una texture setosa che si amalgama perfettamente all’ incarnato e riflette i raggi solari. La pelle appare levigata, radiosa, esaltata da una luminosità che valorizza i lineamenti del volto grazie a un gioco di bagliori “rubati” all’ astro infuocato.

 

Da sinistra a destra: Summer Solstice Cheek Duo e Summer Solstice Eyeshadow Palette

 

 

 

 

Les Fleurs de Chanel, make up collection PE 2021: la straordinaria poesia dei fiori in boccio

 

Per la Primavera Estate 2021, la Global Creative Make Up Artist e Colour Designer di Chanel Lucia Pica ha pensato ad una collezione completamente ispirata ai fiori. Mai come in questo periodo dell’ anno, infatti, i fiori esprimono il loro incanto: appena sbocciati, esibiscono colori e forme da lasciare senza fiato. I petali, accarezzati dal primo sole, scintillano di riflessi. Ogni specie vanta una propria peculiarità, una propria meraviglia. La Primavera rende i fiori protagonisti, offrendo allo sguardo un tripudio di varietà e di cromie. Non è un caso, poi, che Gabrielle Chanel abbia eletto la camelia a simbolo della Maison da lei fondata nel 1910. Oggi, dopo oltre un secolo da quell’ anno leggendario, Lucia Pica prende a modello il mondo dei fiori per la creazione di una make up collection che trasuda fascino. A farne parte sono due palette di ombretti, un mascara, due shade di rossetto matte e due di rossetto liquido, un blush illuminante e tre diverse nuance di smalti: i prodotti, in colorazioni vivaci ma poetiche, sono dei cult Chanel declinati in sfumature inedite e alternano finish laccati, vellutati, satinati, che rimandano alla straordinaria eterogeneità floreale.

 

 

Cominciamo dallo sguardo, incorniciato dal celebre quartetto di ombretti Chanel Les 4 Ombres. Conosciamo ormai bene la loro texture setosa, facilmente sfumabile e modulabile a nostro piacimento. Les Fleurs de Chanel include due palette: denominatore comune, delle tonalità avvolgenti e calde –  quattro per ognuna, naturalmente – che sembrano baciate dal sole. Golden Meadow (in basso nella foto) propone colori come l’ oro, il rosa, il marrone e il mattone, mentre Bouquet Ambrè comprende gradazioni di rame, bronzo, avorio e terracotta.

 

 

Per completare un make up occhi così prezioso, il mascara ideale non poteva che essere Chanel Le Volume: la nuance in cui si declina è 120 Metal Terracotta, un terracotta metal e ultraluminoso molto simile al color rame. La formula del prodotto, invece, rimane invariata; ingredienti come un mix di cere e la gomma di acacia contribuiscono a rendere le ciglia morbide ed estremamente curvabili, mentre lo speciale applicatore a dischetti sovrapposti le avvolge, infoltisce e volumizza sin dalla prima stesura.

 

 

Les Fleurs de Chanel propone una doppia versione di make up labbra: ultra matte o laccato. Nel primo caso, a fare da protagonista è l’ opacissimo Rouge Allure Velvet Extreme, dalla colorazione piena a base di innumerevoli micropigmenti. La formula esclusiva del rossetto, composta da ingredienti tra i quali spiccano l’ olio di mandorle dolci, la vitamina E ed un connubio super emolliente di polvere di riso e magnesia, contribuisce a mantenere le labbra morbide scongiurando l’ aridità e le grinze. Il finish matte, dal canto suo, garantisce un look vellutato incredibilmente chic. Queste le shade in cui il rossetto è disponibile: Pivoine Noire, un rosa antico molto avvolgente, e Eclosion, un rosa “spento” che vira vagamente al geranio (potete ammirarli, rispettivamente, a sinistra e a destra nella foto qui sotto).

 

 

Chi ama le labbra lucide, potrà provare invece il rossetto liquido Rouge Allure Laque in due nuove e affascinanti cromie: Dark Blossom, un solare rosa caldo, e Invincible, una tonalità vibrante a metà tra il rosso e il magenta. Rouge Allure Laque possiede molteplici punti di forza; colore intenso, brillantezza satinata e idratazione sono conferiti da un mix di oli emollienti, pigmenti sottili e polimeri filmogeni che favoriscono una tenuta di ben dodici ore. (nelle foto, Dark Blossom seguito da Invincible)

 

 

In Primavera, si sa, uno dei primi desideri è quello di dire addio al pallore. A tal proposito, la make up collection di Chanel vanta un blush illuminante davvero d’eccezione: lo compongono due polveri, declinate in due differenti nuance, che scolpiscono il viso e al tempo stesso lo illuminano donandogli un tocco di colore. Adornato da un motivo in rilievo a carattere floreale, il blush si avvale di una texture che si fonde subito con la pelle e di magnifici riflessi che catturano la luce. Non è un caso che sia uno dei prodotti clou della collezione. Anche grazie alle sue shade: un rosa corallo che vira leggermente all’ arancio e un rosa caldo con riflessi oro.

 

 

Veniamo alle unghie. Gli smalti Les Vernis de Chanel sono ormai un must del brand: la loro pellicola ultra resistente protegge l’ unghia e la tinge di colori brillantissimi a effetto lacca. La tenuta estrema è un ulteriore atout di questo prodotto iper richiesto, che Lucia Pica ha annoverato, in tre nuance esclusive, nella make up collection Les Fleurs de Chanel. La palette è composta da 883 Pensée, un rosa chiarissimo e caldo che tende vagamente al nude, 885 Anthurium, un magenta vibrante che sconfina nel geranio, e 887 Metallic Bloom, un esplosivo rosso metal dal sottotono arancio. Quest’ ultima tonalità, senza dubbio la più iconica, potete scommetterci: spopolerà tutta l’estate.

 

 

Nelle immagini di seguito, alcuni scatti “floreali” che hanno ispirato la Global Creative Make Up Artist e Colour Designer Lucia Pica.