Tendenze AI 2022/23 – Paillettes h24

The Attico

In attesa di inaugurare i focus sulle Fashion Week di New York, Londra, Milano e Parigi, voglio dedicarmi al consueto appuntamento con le tendenze stagionali. Le collezioni Pre Fall 2022 lo avevano anticipato, ora è arrivata la conferma: i look dei mesi freddi brillano da mattina a sera. E cosa c’è di meglio delle paillettes e dei lustrini, per ravvivare la moda dell’ Autunno Inverno? I glitter non sono più esclusivo appannaggio dell’ evening wear, si indossano anche di giorno. Magari sotto un capospalla, o profusi sul capospalla stesso. Gli stili che scintillano si moltiplicano, spaziano dall’ athleisure allo chic, dal girly al disco. L’ obiettivo, però, è uno solo: donare un tocco di glam all’ outfit, sempre e comunque. Per accendere il grigiore dell’ Autunno di uno sfavillio costante.

 

Carolina Herrera

Blumarine

Philosophy di Lorenzo Serafini

Zara

LaQuan Smith

Michael Kors

Genny

Paco Rabanne

Christian Cowan

 

 

 

Il trionfo delle afro braids

Mia Vesper

L’ ultima a sfoggiarle in ordine di tempo è stata Madonna, avvistata con un hairstyle a base di platinate treccine afro nella Fiat 1100 del 1957 che la trasportava per le vie di Noto durante il suo festeggiatissimo compleanno siciliano. Ma non è l’unica celebrity ad aver scelto l’acconciatura più gettonata dell’ estate: qui in Italia le “afro braids” sono già state adottate, volendo fare solo un paio di esempi, da Elodie e Nina Moric. Alle passerelle delle collezioni Primavera Estate 2022, comunque, va attribuito il merito di aver sancito il trionfo delle treccine lunghe e sottili originarie del Continente Nero; un numero incalcolabile di brand le ha proposte in occasione dei fashion show. Qualche nome? Valentino, Proenza Schouler, Louis Vuitton, Miu Miu, Chanel, Roberto Cavalli e Ermanno Scervino (tanto per citarne alcuni) hanno fatto sfilare modelle che esibivano l’hairstyle in questione o pettinature tipicamente tribali. Il lookbook del marchio newyorchese Mia Vesper, poi, è un vero e proprio inno alle treccine afro, che celebra in un tripudio di suggestioni vintage, nuance oniriche e dettagli boho. Non va dimenticato, tuttavia, che lo street style ha sempre avuto un ruolo di spicco nella diffusione di questo trend: una triade, quella composta da moda, celebrities e street style, capace di lanciare tendenze destinate a tramutarsi in cardini del pianeta stile.

 

Mia Vesper

Proenza Schouler

Theophilio

Miu Miu

Louis Vuitton

Roberto Cavalli

Chanel

Valentino

Ermanno Scervino

Studio 189

Brogger

Tanya Taylor

Le trecce, top hairstyle dell’ Estate

Baby Braids, Boxer Braids, afro, a corda, laterale, a spina di pesce, a corona, tribali…le trecce si declinano in versioni innumerevoli, ma hanno un unico denominatore comune: svettano al primo posto tra gli hairstyle trends dell’ Estate 2022. A sancirne il trionfo non sono solo le passerelle, bensì le celebrity e lo street style: mai prima d’ora si erano viste tante trecce su Instagram e sui social in generale. Con la stagione calda, il loro connubio di eclettismo, praticità e stile si rivela vincente; possono essere realizzate nelle tipologie più disparate e, al tempo stesso, tengono lontana l’afa come un taglio corto. Le Baby Braids rimangono il top per movimentare e donare un mood Boho alla capigliatura, ma in quanto a varianti e a sperimentazioni non c’è che da sbizzarrirsi. Chi ha deciso di rimanere fedele al fascino del capello lungo – o medio lungo – senza cedere al richiamo del bi-bob (l’ haircut dell’ Estate), in questa photogallery potrà trovare qualche spunto.  

Blu estate

 

L’azzurro, rappresentato musicalmente, è simile a un flauto; il blu scuro somiglia al violoncello e diventando sempre più cupo, ai suoni meravigliosi del contrabbasso; nella sua forma profonda e solenne il suono del blu è paragonabile al toni gravi dell’organo.

(Wassily Kandinsky)

L’ omaggio di VALIUM al blu (in tutte le sue gradazioni) continua. E oggi si affida alle immagini, una serie di scatti evocativi e sommamente affascinanti, ricordandoci che basta guardarci intorno per essere sedotti da uno dei colori più intriganti dell’ estate.

 

 

 

 

Tendenze PE2021 – Beachwear overview: il bikini

Collina Strada

Estate, tempo di vacanze. E con il caldo torrido del Sahara che è tornato a imperversare, possibilmente tempo di mare per trovare refrigerio tra le onde e le folate di brezza marina. Ma quali sono le tendenze swimwear dell’ estate 2021? In questo post, i riflettori si accendono sul bikini. I modelli sono molteplici e all’ insegna dei più disparati stili, ma dovendo sintetizzare i top trend in pochi punti, sarebbero: crochet in abbondanza, culotte al posto dello slip, dettagli boho, colori travolgenti. Date un’ occhiata alla gallery, e….stay tuned su VALIUM per un focus sul costume intero!

 

Zara

Anna Kosturova

PatBO

Collina Strada

Valery Prestige

Juan de Dios

Eres Paris

Tom Ford

Andi-Bagus

Laetitia Beachwear

 

 

 

La coroncina di fiori, dal Flower Power alla Couture

 

La corona di fiori che le giovani donne indossano durante le feste del Solstizio d’Estate, Midsummer, abbandona il suo imprinting tradizionale e vagamente boho/hippie tramutandosi in un accessorio di tendenza. In questi giorni è facile innamorarsene, complice anche il ritorno alla natura che l’ incubo pandemico ha incentivato di riflesso. Le “flower crown” piacciono talmente tanto da essere declinate, ormai, nelle più disparate versioni. Chanel, per esempio, le propone come ornamento couture, incoronandole pezzo forte del beauty look della sfilata di Alta Moda PE 2021: niente a che vedere con gli esemplari in stile Flower Power imperanti a Coachella o nei vari Rock Festival, semmai tripudi floreali ad alto tasso di intrigante sobrietà e di sofisticatezza.

 

La flower crown in versione boho/hippie/rock festival

 

Ogni coroncina, composta da svariate specie di fiori, viene proposta in monocolor o in un raffinato ton sur ton. Risaltano il bianco, il nero impreziosito da decori di perle, i toni del blu e del rosso. I capelli sciolti sono banditi: l’ hairstylist Damien Boissinot ha optato per una coda bassa liscissima e compatta scongiurando l’ effetto boho, mentre Lucia Pica, Creative Make Up and Colour Designer di Chanel, ha dato profondità allo sguardo con un ombretto ruggine che circonda l’ occhio. Altri punti focali del viso sono le labbra, tinte di un’ intensa nuance di nude, gli zigomi riscaldati da un tocco di blush e le sopracciglia lasciate folte, quasi au naturel.  Il risultato d’insieme? Chic e originale. A riprova del fatto che la coroncina di fiori è talmente versatile da presentarsi in un’ infinita varietà di stili, hippie-campestre ma non solo.

 

 

 

 

 

 

 

 

Tendenze AI 2020/21 – Autumn in Black

 

Gucci

” Io sono nero di amore, né fanciullo né usignolo, tutto intero come un      fiore, desidero senza desiderio.”

(Pier Paolo Pasolini)

La settimana in cui la notte, su VALIUM, ha fatto da leitmotiv, non poteva che concludersi con una tendenza moda dal sapore dark: il trionfo del nero. Denominatore comune di tutte, ma proprio tutte, le collezioni Autunno Inverno 2020/21, il nero sfoggia una allure senza tempo e si fonde alla perfezione con il mood autunnale. Il 25 Ottobre, il ripristino dell’ ora solare sancirà il predominio ufficiale della notte sul giorno. In questi giorni gli alberi, ormai quasi del tutto spogli, esibiscono rami corvini e il mondo oscuro di Halloween ci trascina già nelle sue cupe atmosfere. Il nero della moda si incastra mirabilmente nello scenario appena descritto: fluttua nel tulle, alterna trasparenze e suggestioni urban, esalta la femminilità attraverso maniche a sbuffo, plissè ondeggianti e luccichii incantati. Tra gli accessori che completano i look in black, si fanno notare gli ankle boots minimali con un alto platform; li hanno proposti – per citare solo un paio di nomi – brand del calibro di Valentino e di Versace. Il loro valore aggiunto? Donano grinta alla mise evidenziando uno chic disinvolto e metropolitano.

 

Fendi

Valentino

 

Etro

Celine

 

Simone Rocha

 

Max Mara

Marco De Vincenzo

 

Rochas

 

Bottega Veneta

Versace

 

Dolce & Gabbana

 

 

 

 

Autunno Inverno 2020/21: la palette cromatica di Pantone

SAMBA 19-1662 (LFW) – Alexander McQueen

 

I colori rappresentano uno dei punti di forza dell’ Autunno: le foglie, prima di cadere, si tingono di un tripudio di stupefacenti sfumature. Non è un caso che in questo periodo dell’ anno il foliage – ovvero il mutamento cromatico del fogliame – sia uno dei fenomeni più ammirati. Persino Pantone inserisce gradazioni che ricordano quelle delle foglie morte nella sua palette stagionale, e lo fa sia per quanto riguarda la Fashion Week di Londra che quella di New York. Oggi andremo a scoprire, quindi, quali sono le tonalità che il noto brand statunitense di catalogazione dei colori propone per l’Autunno Inverno 2020/2021: tralasceremo i classici a favore delle nuance più prettamente associate al momento, indicative delle esigenze e delle espressioni di questi specifici mesi freddi. Che non variano poi così tanto, in fondo, dall’ una e dall’ altra parte dell’ Oceano Atlantico. Se le colorazioni della New York Fashion Week riflettono il desiderio di unicità e al tempo stesso di funzionalità, qualità e durevolezza puntando su sfumature versatili e senza tempo, le cromie scelte per la London Fashion Week rivelano le stesse aspirazioni. In aggiunta, la capitale del Big Ben sfoggia tonalità che esternano un tocco di ottimismo e di determinazione. Le due palette evidenziano svariate gradazioni di burgundy, arancio e verde. Il giallo si mixa al green risultando vagamente acido, il beige abbraccia shade che rimandano a un nude scuro o a toni più sabbiosi, mentre il blu, presente tra le nuance “newyorkesi” con il Color of the Year Classic Blue, si dirama in una doppia versione, intensa e luminosa. Il rosa, ormai ufficializzato come timeless, appare in una tonalità pallida di rosa antico. Il viola, dal canto suo, instaura un connubio con il magenta e prende il nome di Magenta Purple. Qui sopra e qui di seguito, la parata delle cromie Pantone viene associata a dei look esemplificativi declinati nelle stesse sfumature delle palette riferite alla London (LFW) e alla New York Fashion Week (NYFW). Ma attenzione: le mise che ho selezionato sono abbinate ai colori Pantone corrispondenti e NON necessariamente rientrano tra le sfilate delle Fashion Week in questione.

 

MANDARIN RED 17-1562 (LFW) – Preen by Thornton Bregazzi

 

TRUE BLUE 19-4057 (LFW) – Sally LaPointe

 

EXUBERANCE 17-1349 (LFW) – Dion Lee

 

MILITARY OLIVE 19-0622 (LFW) – JW ANDERSON

 

CELERY 14-0647 (LFW) – Bottega Veneta

 

ULTRAMARINE GREEN 18-5338 (LFW) – Emilia Wickstead

 

STRONG BLUE 18-4051 (LFW) – Carolina Herrera

 

BURNT HENNA 19-1540 (LFW) – Ferragamo

 

TAWNY BIRCH  17-1225 (LFW) – Elisabetta Franchi

 

AMBERGLOW 16-1350 (NYFW) – Christian Wijnants

 

SANDSTONE 16-1328 (NYFW) – Max Mara

 

CLASSIC BLUE 19-4052 (NYFW) – Oscar de la Renta

 

GREEN SHEEN 13-0648 (NYFW) – Erdem

 

ROSE TAN 16-1511 (NYFW) – Marc Jacobs

 

FIRED BRICK 19-1337 (NYFW) – Lanvin

 

PEACH NOUGAT 14-1220 (NYFW) – Molly Goddard

 

MAGENTA PURPLE 19-2428 (NYFW) – MSGM

 

 

 

Aquatic Vibes

Christian Siriano

Luglio è appena iniziato e le temperature sono già torride, da estate inoltrata. Pensare all’acqua è refrigerante, rigenerante, un toccasana. E in attesa di rinfrescarci con un bel tuffo in mare, possiamo sfoggiare look che ostentano il colore delle distese acquose: una gradazione a metà tra l’azzurro e il verde identificata con vari nomi. Chiamatela acquamarina o ciano, il risultato non cambia. Tiffany, il noto brand di bijoux, ha brevettato una nuance appena più scura, denominandola Tiffany Blue e tramutandola nella sua cromia-icona; nella palette Pantone è rintracciabile come “1837 Blue”, una cifra che rimanda all’ anno di fondazione della griffe newyorkese. Tornando all’ ispirazione acquatica, ci concentriamo sulla tonalità dell’ immensità del mare: quel turchese che vira al verde quasi a enfatizzare l’ orizzonte a perdita d’occhio. E sogneremo oceani sconfinati, fondali marini, raggi di sole che proiettano riflessi cangianti sulle onde, indossando abiti impalpabili e sognanti. Il colore di cui parliamo non può avere che un nome…Verde acqua.

 

 

Aniye By

 

Blumarine

Marco De Vincenzo

 

 

Agnona

 

Ralph & Russo Couture

 

 

 

Tendenze AI 2019/20 – Capispalla piumati: contro il freddo, un tocco di stile

BURBERRY

Piume: abbondanti, ornamentali, scenografiche, oltre che divinamente leggere. Riappaiono così, le piume, durante la stagione fredda. Le collezioni Autunno Inverno 2019/20 le ostentano, ma in modo diverso rispetto a quello abituale. Non solo abiti da sera, non solo chic: anche i capispalla si adornano di piume, sia nei dettagli che in versione all over. Per scongiurare il freddo con un tocco di stile.

 

ERDEM

CUSHNIE

MARC JACOBS

PRABAL GURUNG

CHRISTIAN COWAN

ROCHAS

MARY KATRANTZOU

VALENTINO

LOEWE