Replica Autumn Vibes di Maison Margiela: l’aroma e le atmosfere di un bosco autunnale

 

L’ Autunno sta diventando un vero e proprio filo conduttore dei contenuti di VALIUM. Bene: è arrivato il momento di celebrare la terza stagione dell’anno anche a livello olfattivo. “Autumn Vibes”, la nuova Eau de Toilette della collezione Replica di Maison Margiela, mi sembra la fragranza perfetta per questo scopo. Il suo nome è indicativo, evocativo al pari del suo aroma. Perchè “Autumn Vibes”, come tutti i profumi della linea Replica, racconta innanzitutto un’ atmosfera. Immaginate di assaporare dei momenti di evasione in un bosco autunnale, calpestando tappeti di foglie morte e percorrendo sentieri costeggiati da alberi millenari; tra i cespugli spuntano bacche dai colori intensi, l’ aria pungente vi sferza il viso. Il silenzio, di tanto in tanto, viene interrotto dal cinguettio degli uccelli e dallo scricchiolio del fogliame secco sotto i vostri piedi. Sono attimi di incanto, in cui la contemplazione della natura si accompagna al sentirsi un tutt’uno con essa. Le splendide tonalità della foresta, la metamorfosi a cui si sottopone la vegetazione, irradiano un fascino irresistibile, difficile da descrivere a parole. L’ Autunno è la stagione del mutamento: la natura si addormenta in attesa del risveglio che coinciderà con un nuovo ciclo produttivo. Ma anche così, mentre si accinge a immergersi nel suo torpore, non cessa di emanare meraviglia e suscitare stupore. L’ aroma di “Autumn Vibes” cattura questi precisi istanti, le sensazioni generate da una simile atmosfera.

 

 

Il legno di cedro e un accordo di muschio rievocano gli intensi sentori del bosco, il pepe rosa e il cardamomo l’aria frizzante e la “croccantezza” delle foglie morte sotto i piedi. La fragranza esordisce proprio con un’ inebriante combinazione di essenze di pepe rosa, coriandolo e cardamomo. Il cuore, speziato, si avvale di note di noce moscata, semi di carota e olibano, sempre sotto forma di essenza, mentre il fondo privilegia i legni tramite un mix di Labdanum Resinoid, essenza di cedro e assoluta di balsamo di abete. Il profumo che sprigiona “Autumn Vibes” è decisamente in linea con il suo nome; d’altronde, tutte le Eau de Toilette della collezione Replica traducono olfattivamente un determinato ambiente, un lasso di tempo, una situazione. Maison Margiela, non a caso, definisce la linea una “riproduzione di profumi e momenti familiari di svariati luoghi e periodi”. Qualche esempio? Le fragranze sono state battezzate “By the Fireplace”, “Jazz Club”, “Beach Walk”, “Music Festival”, “At The Barber’s”, “Coffee Break”, per citarne solo qualcuna.

 

 

“Autumn Vibes” si concentra sull’ Autunno e su tutte le emozioni che una passeggiata nel bosco è in grado di ispirare; è un inno alla natura in divenire di questa stupefacente stagione. Potete acquistare il profumo in versione travel size da 10 ml oppure in edizione classica, sempre con vaporizzatore, da 30 o 100 ml.

 

 

 

L’ Interdit Eau de Parfum Rouge: l’iconica fragranza Givenchy si tinge di un rosso tentatore e carnale

 

Manca solo un giorno all’ Equinozio di Autunno (che quest’ anno cadrà il 22 Settembre), e il rosso sarà uno dei colori predominanti della nuova stagione: la tonalità del fuoco che arde nel focolare, del fogliame dei boschi, di certe bacche selvatiche…Nulla a che vedere, però, con il rosso squillante dell’ estate. Il rosso autunnale è profondo, intenso, “carnale”. Non è un caso che Givenchy l’ abbia scelto per caratterizzare la nuovissima edizione di L’ Interdit, battezzando la fragranza L’ Interdit Eau de Parfum Rouge. La trasgressione, supremo emblema del profumo, si spinge oltre ed oltrepassa il senso del proibito senza remore, senza guardarsi indietro. Non ci sono limiti, la passione alimenta le fiamme dell’ infatuazione. E’ un fuoco nato dalla scintilla dell’ istinto, di un desiderio irresistibile, arroventato al punto tale da incenerire qualsiasi  incertezza, qualsiasi traccia di inibizione. Un’ attrazione incandescente, che non lascia scampo: fa vibrare e dona brividi a fior di pelle.

 

 

Perchè vive di pure emozioni…di sensualità, di voluttuosità inebriante. Abbandonarsi a questo stato di grazia è l’unica via da seguire, la via dell’estasi. Che sfocia in sensazioni talmente potenti da sconfinare nell’ ossessione. L’ Interdit Eau de Parfum Rouge racchiude il mood appena descritto nel suo imprinting olfattivo: creato dai nasi Dominique Ropion, Fanny Bal e Anne Flipo, conquista a partire dal flacone tinto di un rosso tentatore. La fragranza esordisce con la passionalità sanguigna dell’ Arancia Sanguinello unita al provocante Zenzero per poi espandersi in accordi, sfarzosi e sulfurei al tempo stesso, di Gelsomino, Tuberosa e foglie di Pimento. Il Fiore d’Arancio apporta un tocco di luminosità, il Legno di Sandalo di esotismo soave. Sentori di seduttività floreal-speziata, intriganti e ardenti, sono una continua sfida al proibito: una scia olfattiva impregnata di un magnetismo a cui è impossibile resistere.

L’ Interdit Eau de Parfum Rouge è disponibile nei formati da 35, 50 e 80 ml

 

 

L’ attrice statunitense Rooney Mara, affascinante volto di L’ Interdit

 

 

 

 

Dylan Turquoise: l’ essenza dell’ estate firmata Versace

 

L’ “azzurrità” della settimana post-ferragostiana di VALIUM continua…e assume una nuance di turchese vibrante e cristallina. E’ il colore di Dylan Turquoise, la nuova fragranza firmata Versace, perfettamente in linea con una collezione PE 2021 tutta all’ insegna degli abissi marini. Il flacone del profumo ricorda un’ anfora greca, con tanto di Medusa in 3D applicata lateralmente. Il tappo è dorato come la parte superiore della boccetta, ornata dal logo “Versace” in caratteri decorativi. La linea tondeggiante del contenitore della fragranza si coniuga idealmente con il turchese di cui si tinge: quest’ anfora è stata rinvenuta, forse, nelle profondità del mare…Non è un caso che l’aroma di Dylan Turquoise sia frizzante e fresco, ma intriso di sensualità pura: un trademark indiscusso di Versace. Creato dal Naso Sophie Labbé, il profumo è un’ irresistibile combinazione di sentori agrumati, muschiati e floreali. Le note di testa travolgono con un accordo di essenza di mandarino, di limone primofiore e pepe rosa; il cuore amalgama un’ inebriante assoluta di germogli di ribes nero, petali di gelsomino, fresia e guava, mentre il fondo sprigiona intensità grazie a un mix vibrante di Crearwood, legni e muschi.

 

 

La fragranza è evocativa a 360 gradi: rimanda a scenari di cielo e mare, spiagge bianche, isole lontane, sole sulla pelle e brezza che accarezza il corpo e l’anima. L’ aroma di Dylan Turquoise, infatti, racchiude l’ essenza dell’ estate stessa. A esprimere queste atmosfere sono un corto e una advertising campaign, scattata da Harley Weir, che ne captano mirabilmente il mood. La location è l’ isola privata di Cavallo, situata tra la Sardegna e la Corsica, dove un gruppo di ragazzi e ragazze viene immortalato in riva al mare. I colori sono splendidi, di volta in volta saturi o scintillanti quanto basta per esaltare un twist intriso di lusso e di magia in parti uguali. Le acque cristalline, l’azzurro del cielo e del mare, le rocce che circondano la piccola baia, vengono inondati da una luminosità senza pari. Il sole è ancora alto, dai suoi raggi scaturiscono miriadi di riflessi e di giochi di luce. Fanno da protagoniste due testimonial d’ eccezione: Bella Hadid e Hailey Bieber, entrambe più seducenti che mai. Dylan Turquoise, anche visivamente, si incastra in questa ambientazione alla perfezione. L’oro e il turchese del suo flacone si fondono con le cromie dell’ isola durante la “golden hour”, aggiungendo suggestività a un mix sensorial-olfattivo che trabocca di emozioni.

Dylan Turquoise è disponibile in versione Eau de Toilette nei formati da 30, 50 e 100 ml.

 

 

Hailey Bieber e Bella Hadid negli scatti di Harley Weir per la ad del profumo

 

 

Hello, Gorgeous! Direttamente da Manhattan, arriva la nuova fragranza di Michael Kors

 

Una giovane donna attraversa la strada nel cuore di Manhattan: è bellissima, sicura di sé e sorridente, non provocherebbe stupore se fermasse il traffico. Sfoggia una lunga chioma ondulata, un suit pantalone di stampo anni ’70, una borsa a spalla e un paio di stivali con tacco alto e massiccio. La ragazza in questione (ritratta da Inez & Vinoodh) è Sara Sampaio, portoghese, acclamatissima modella e attrice, che Michael Kors ha fortemente voluto come volto di Gorgeous!, la sua nuova fragranza. Scritto proprio così, con il punto esclamativo: “gorgeous” è un aggettivo che gli anglosassoni utilizzano per esprimere apprezzamento, l’ entusiasmo ispirato dal bello, sia esso associato a una cosa, a una persona o a un’ atmosfera. “Hello, gorgeous!” è il saluto che la donna Michael Kors rivolge al mondo, ma anche quello che riceve. Perchè sprigiona femminilità, ottimismo e disinvoltura, un mix che si identifica con un fascino travolgente. Inez & Vinoodh, nella campagna pubblicitaria del profumo, catturano questo mood in scatti spumeggianti, immortalando al tempo stesso la gioia di vivere della testimonial e il vibrante fermento che anima New York, la metropoli che Kors più ama al mondo.

 

 

La fragranza con cui lo stilista omaggia la sua figura femminile di riferimento è un jus sensuale, radioso e inebriante: i nasi Nicolas Beaulieu, Sophie Labbe e Laurent Le Guernec l’ hanno ottenuto tramite un connubio di note legnose e floreali. Gorgeous! esordisce con gli accordi di un bouquet fiorito e vanta un cuore aromatico, molto intenso, di tabacco. Il fondo legnoso, misto a sentori cuoiati, esalta la potenza seduttiva del profumo.

 

 

Il flacone rispecchia lo spirito della donna che indossa l’ eau de parfum. E’ agile, essenziale, dalle forme nette, ma viene addolcito da un rosa tenue di cui si tinge anche il pack. La scritta “a mano” del nome Gorgeous! caratterizza ulteriormente la fragranza, contrapponendo sensazioni di giocosità e spensieratezza alla linearità della boccetta.

 

 

Gorgeous! è disponibile in versione Eau de Parfum nei formati da 30, 50 e 100 ml.

 

 

 

 

 

 

On the Beach di Louis Vuitton: sentori olfattivi tra spiaggia e mare

 

Concludo questa settimana torrida presentandovi un profumo inneggiante al mare, alla spiaggia, alla battigia che diventa un piacevole rifugio contro l’afa. On the Beach è la fragranza che Louis Vuitton dedica ai mesi caldi, quando i raggi del sole ci arroventano la pelle e le onde sprigionano un intenso sentore di salsedine: uno scenario che suscita sensazioni di benessere quasi primordiali, invita a spogliarsi del superfluo e a rimanere a piedi nudi sulla sabbia fino al tramonto, mentre il cielo viene invaso da meravigliose sfumature. Jacques Cavallier Belletrud, il celebre Maestro Profumiere della Maison, ha creato On the Beach (la new entry della collezione di fragranze a tema viaggio) per celebrare i momenti trascorsi di fronte all’ orizzonte infinito per antonomasia, l’ orizzonte del mare.

 

 

Per trasmettere lo stato d’ animo scaturito da simili atmosfere, Belletrud ha puntato sulla luminosità, sulla freschezza, sul fascino, traducendoli in un  intrigante mix olfattivo: un’ eau de parfum agrumata ma intensa al punto giusto, che fonde le frizzanti note dello Yuzu giapponese con il Neroli della Tunisia donando un imprinting avvolgente alla fragranza il cui nome è tutto un programma.

 

 

Lo Yuzu del Giappone e il Neroli della Tunisia, appunto, sono i cardini olfattivi di On the Beach. Il cuore è un’ esuberante concentrato di pepe rosa, timo, rosmarino e chiodi di garofano, che combinandosi con le erbe aromatiche rievoca l’ inebriante aroma della brezza marina. Il cipresso sancisce ricordi, emozioni e sensazioni vissuti tra spiaggia e mare attraverso le sue resine legnose e balsamiche. Il risultato? Un’ eau de parfum incantevole e audace, fresca ed avvolgente al tempo stesso. Una fragranza che esalta l’ armonia con la natura e coglie  le potenti vibrazioni cosmiche scaturite da questo connubio.

 

 

On the Beach è disponibile in versione Eau de Parfum nel formato da 100 ml. Vi ricordo che il suo flacone è ricaricabile e può essere personalizzato con incisioni a vostra scelta composte da lettere o numeri.

 

 

 

 

Armani Privé Rose Milano Eau de Toilette: Armani omaggia Milano con una fragranza di Haute Couture

 

Rose Milano non è l’ ultima arrivata, tra Les Eaux di Armani Privé: la nuovissima Eau de Toilette della collezione è Cyprès Pantelleria, che rievoca la natura selvaggia dell’ “isola del vento”. Ma siamo a Maggio, le rose regnano incontrastate e i nostri panorami, al momento, sono ancora urbani. Andare alla scoperta di Rose Milano, quindi, è un’ opzione quanto mai affascinante. In primo luogo, per il colore che contraddistingue questa fragranza di Haute Couture: rosa come la Primavera, come un tramonto di Maggio, come una delle incantevoli nuance di cui si tinge la “Regina dei Fiori”. E poi, per il valore simbolico che ricopre. Giorgio Armani, quando l’ha ideata, ha voluto rendere omaggio a Milano ed alla sua eleganza. Allo chic meneghino, lineare e sofisticato a un tempo, ma soprattutto alla moda in senso lato, che con Milano sancisce un binomio indissolubile. Dire “Milano” e dire “moda”, inoltre, significa dire una cosa sola: la moda di Giorgio Armani. Non poteva esistere assioma più appropriato, per descrivere l’ essenza di Rose Milano e definire la sua iconicità.

Creata dai nasi Daphne Bugey e Marie Salamagne, l’ Eau de Toilette si avvale di un sontuoso cuore di rosa di Damasco impreziosito dalle luminose ed agrumate note di limone primo fiore. Il fondo di patchouli apporta sentori terrosi, ammalianti e profondamente intensi che danno vita all’ accordo chypre del jus: un concentrato di raffinatezza, un connubio immarcescibile di eleganza e femminilità. Le caratteristiche di Rose Milano sono esaltate sublimemente dal suo flacone. E’ squadrato e minimale, ma viene sormontato da un tappo nero, laccato e dalle linee tondeggianti, che origina un sorprendente contrasto di forme. Accenti di modernità vanno ad aggiungersi alla scia olfattiva del chypre senza tempo, enfatizzando il link tra la soavità dei petali di rosa e l’ essenzialità allo stato puro: la stessa combinazione di romanticismo e rigore chic che configura i cardini dello stile Armani.

 

 

Rose Milano di Armani Privé è disponibile nei formati da 50 e 100 ml.

 

 

 

 

Daisy Love Spring di Marc Jacobs, l’ aroma inebriante della Primavera

 

La Primavera è proprio esplosa, su VALIUM. Anche dal punto di vista olfattivo! Vi presento una fragranza dedicata in toto alla nuova stagione: Daisy Love Spring di Marc Jacobs appartiene alla Daisy Spring Collection, un trio di Eau de Toilette in limited edition che include anche Daisy Spring e Daisy Eau so Fresh Spring. I loro nomi non vi sono nuovi? E’ comprensibilissimo. La mini collezione comprende, infatti, la rivisitazione in chiave primaverile degli omonimi – oltre che iconici – profumi di Marc Jacobs. A partire dal flacone per proseguire con il jus, tutto inneggia al risveglio della natura. E se il tappo esibisce i noti petali scolpiti in vetro, le bottiglie si tingono di un verde tenue, quasi evanescente, battezzato Neo Mint, che rimanda ai prati e alle fronde rigogliose. I tre profumi sono accomunati dalla freschezza, da note aerose ma vibranti: sprigionano l’ aroma dei fiori e delle spezie, l’ essenza soave e pura che accompagna la rinascita. Ho scelto Daisy Love Spring, dal forte imprinting floreal-fruttato, per approfondire queste caratteristiche.

 

 

Creata dal naso Alberto Morillas, Daisy Love Spring è un concentrato di dolcezza e voluttuosità. Punta su tre soli ingredienti, che combina sapientemente tra loro ottenendo un risultato a dir poco delizioso. Esordisce con gustose note di testa a base di fico, mentre il suo cuore è costituito dall’ ammaliante peonia rosa. Il fondo, che sfoggia accordi di latte di fico, aggiunge freschezza agli intensi sentori floreali. Ne consegue una Eau de Toilette inebriante, scintillante e luminosa: la fragranza perfetta per celebrare una Primavera che, seppur sui generis in questo incerto 2021, non perderà mai il suo fascino immortale.

Daisy Love Spring in limited edition è disponibile in versione Eau de Toilette nel formato da 50 ml.

 

 

 

Miss Dior Rose N’Roses, l’omaggio di Dior alla preziosa rosa di Grasse

 

E’ stata lanciata un anno fa, ma rimane una fragranza must della Primavera: Miss Dior Rose N’ Roses della Maison Dior concentra in sè tutto l’aroma delle rose in boccio, nello specifico le profumatissime rose di Grasse, ed è vivace e inebriante come un tripudio floreale. “Con Miss Dior Rose N’ Roses (…) volevo ritrovare la sensazione di una “natura” potente come quando, durante la mia infanzia a Grasse, nel mese di maggio ho visto i campi in fiore per la prima volta”, spiega il Parfumer-Créateur Dior François Demachy. Le sue parole, altamente evocative, stimolano la nostra immaginazione. Ci sembra di vederla, la distesa fiorita di Grasse: ne distinguiamo i colori e percepiamo i profumi. A catturarci immediatamente è la Rosa  Centifolia, anche detta “rosa di Grasse”, tinta di uno splendido rosa acceso; le sue origini risalgono alla notte dei tempi, basti pensare che Erodoto la inserì tra i fiori del giardino di Re Mida nel V secolo a.C. Composta da miriadi di petali (da qui il suo nome, interpretabile come “dalle cento foglie”) e olfattivamente ricca, la Rosa Centifolia è delicatissima e dev’essere raccolta il giorno stesso in cui il suo bocciolo si schiude. Il fatto che fiorisca nel mese di maggio ha ispirato un’ ulteriore denominazione, ovvero “rosa di maggio”: l’ aroma che la contraddistingue è soave, ma persistente e molto dolce.

 

 

Miss Dior Rose N’ Roses ci trasporta negli sconfinati campi in fiore provenzali, dove i sentori della rosa di Grasse e della rosa damascena la fanno da padroni; costituiscono il cuore della fragranza, impreziosendola di venature pop e dotandola dell’ aroma fresco sprigionato da una profusione di petali. Le note di testa evidenziano un vibrante mix di essenza di geranio, buccia di bergamotto e mandarino italiano, mentre il fondo di muschi bianchi accentua l’ intensità della profumazione.  La rosa di Grasse viene accuratamente coltivata nel sud della Francia dalle aziende partner della Maison Dior. Ogni anno, a maggio, viene raccolta rigorosamente a mano per salvaguardare le virtù dei suoi petali, fragilissimi ma più che mai pregiati. Miss Dior Rose N’Roses esalta il meraviglioso effluvio di questa storica rosa, racchiudendolo in un jus irresistibile e palpitante: il flacone, sormontato da un tappo ornato da un elegante fiocco argenteo, esibisce una tonalità di rosa che rimanda alle affascinanti nuance del fiore. L’ Eau de Toilette che Dior dedica alla preziosa rosa di Grasse seduce all’ istante, tramutandosi in un elisir dagli accenti magici…Un elisir di cui non potremmo mai fare a meno.

 

 

 

 

 

 

“Le Lion de Chanel”, il Leone da emblema a essenza olfattiva di Mademoiselle Coco

 

Nata il 19 Agosto 1883, Gabrielle Chanel apparteneva al segno zodiacale del Leone. E del Leone era l’ incarnazione perfetta: “Come un leone”, era solita dire, “sfodero gli artigli per evitare che gli altri mi feriscano. Eppure, per me è più doloroso graffiare che essere graffiata.” Istintiva, risoluta, audace, Gabrielle seppe riscattarsi da un’ infanzia segnata dalla povertà e dalla ferita dell’ abbandono. Il Leone, emblema della forza, non poteva che diventare il suo stesso emblema. Lo tramutò in un feticcio, in un portafortuna. In un oggetto da collezione che adornava – in svariate forme e materiali – l’ appartamento in rue Cambon 31 dove viveva, ma ne fece anche il leitmotiv della gioielleria e della moda Chanel. Ricorreva sui bottoni dei tailleur, sulle cinture, sulle borse, sui bijoux…Oltre che al rimando astrologico, il motivo ispiratore del Leone è associato a un episodio ben preciso nella vita di Mademoiselle: quando Boy Capel, il suo grande amore, morì in un incidente stradale nel 1919, Gabrielle si rifugiò a Venezia per trovare sollievo dal dolore. Fu qui che, casualmente, il suo segno zodiacale e il simbolo della città lagunare si incrociarono e si fusero per sempre. Il Leone di San Marco, che nella Serenissima compare ovunque, diede nuova linfa all’ ispirazione di Coco Chanel; ammantò di un senso di rinascita e di suprema bellezza il significato che il Leone rivestiva per lei. Oggi, il Leone riappare sotto forma di fragranza: la più recente della collezione Les Exclusifs de Chanel.

 

 

Le Lion de Chanel, creato dal naso Olivier Polge, è un’ Eau de Parfum dall’ imprinting intenso e sensuale. Esordisce con note di Limone e Bergamotto prima di immergersi in un inebriante cuore di Ambra e cuoio del Labdano. Il fondo amalgama sapientemente il Sandalo, il Patchouli, il Muschio e la Vaniglia del Madagascar, che donano un tocco avvolgente al jus esaltandone la maestosità raffinata. Un secolo dopo dal viaggio a Venezia di Mademoiselle, il Leone torna a ruggire. E ad esprimere, stavolta olfattivamente, la personalità forte e passionale di una donna la cui vita è già leggenda: Gabrielle Bonheur, detta “Coco”, Chanel.

Le Lion de Chanel è disponibile nei formati da 75 e da 200 ml

 

 

Il Leone alato simbolo di San Marco, a Venezia

 

Foto di Coco Chanel (“Coco Chanel, 1936”) via Laura Loveday from Flickr, CC BY-NC-SA 2.0

 

 

Fantasia Forever: la nuova, magica fragranza di Anna Sui

La giostra e l’unicorno: due emblemi di un mondo giocoso e fatato, associato alle fiabe e alle reminiscenze dell’ infanzia. Anna Sui se ne appropria e li tramuta nei cardini di Fantasia Forever, la terza fragranza della sua serie Fantasia. La tonalità di Fantasia Forever è il rosa, l’ icona che lo accomuna al primo Fantasia – lanciato nel 2017 e interamente color oro – è proprio l’unicorno. Dopo la breve parentesi “marina” dell’ anno scorso, quando Fantasia divenne Fantasia Mermaid e assunse un’ eterea nuance verde acqua, Anna Sui riapproda sulla terraferma ma non rinuncia alle magiche atmosfere che tanto ama. Pensato dalla profumiera Christine Hassan, Fantasia Forever conquista grazie a un’ alchimia floreal-fruttata che si adagia su un fondo legnoso: ad introdurla sono le fresche note del bergamotto e del kumquat abbinate alla soavità del fiore di melo, mentre il cuore è un bouquet vero e proprio. La rosa, il loto, i petali di fresia bianca, il fiore d’immortelle si fondono in un inebriante connubio, esaltato da una base di accordi di ambra, legni bianchi e muschio.

 

 

L’ eau de toilette che ne deriva fonde sapientemente glamour e incanto. E’ un nuovo tassello dell’ universo di Anna Sui, del quale racchiude il fascino ipnotico. Persino il pack della fragranza rimanda a un mondo gioiosamente onirico: strisce rosa e rosse si alternano evocando i tendoni del circo, l’ unicorno si moltiplica in un pattern che riproduce i cavallucci di una giostra. La struttura a cilindro della confezione prende le distanze dalle forme classiche, e in quanto al rosa, si sa…è il colore del sogno per eccellenza. Non ci resta che addentrarci nelle lande da fiaba celebrate da Fantasia Forever di Anna Sui: naturalmente, in groppa a un unicorno in un total pink mozzafiato.

 

 

 

Fantasia Forever è disponibile in versione Eau de Toilette nei formati da 30, 50 e 75 ml